Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 68
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 68


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - Il sacrificio di Capitan Razeto.
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Il sacrificio di Capitan Razeto.

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Cisco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Sep 29, 2006
Messaggi: 112
Località: Sassari

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 4:46 pm    Oggetto: Il sacrificio di Capitan Razeto. Rispondi citando

Ormai da diverso tempo sto facendo alcune ricerche storiche su un veliero del tipo “Nova Scotia” che naufragò nel lontano 1910 sulle coste sarde in provincia di Sassari, il Warrior questo era il nome dello splendido veliero a tre alberi armato a Nave. Mentre leggevo il bellissimo libro del Marchese Tomaso Gropallo intitolato “Il Romanzo della Vela”, ho trovato questa eroica storia di un Capitano che comandò anche il veliero oggetto delle mie ricerche, ma mi colpì soprattutto per il suo estremo coraggio e altissimo sacrificio, valori nobili che fanno di un uomo un Uomo.
Per questo motivo, per onorare la sua memoria ma anche per far conoscere a tutti gli appassionati del mare, ho voluto trascrivere fedelmente l’intera storia dal libro, buona lettura.

Il sacrificio di Capitan Razeto.

E’ costui un Capitano che non volle morire finché il suo veliero non fosse giunto a salvamento.
Ecco la storia del Capitano Filippo Razeto di Camogli, episodio che dimostra di quale tempra morale fossero i marinai della vela.
Nasceva il Razeto in Camogli il 14 dicembre 1841 da Capitan Prospero, il quale non appena il giovinetto raggiunse gli undici anni lo portò con sé in mare: Mar Nero e Nord Europa con i Capitani Antonio Razeto e Giuseppe Schiaffino sui brick barca Spirito Santo, Paride e Regina Ester tutti camogliesi.
Nel 1866 a 25 anni di età patente di gran cabotaggio e da allora con il grado di Secondo lungo campagne oltre i Capi con i brigantini a palo Emilio e Si.
Nel 1869 assunse il comando dell’Emilio e quindi per quattordici anni consecutivi quelli del Vero F. e del Giuseppina Oneto nei viaggi Mar Nero, Nord Europa e Baltico. Dal 1884 e per lunghi anni naviga continuamente in qualità di Secondo nei viaggi dell’Oceano Indiano e del Pacifico sui velieri Monte Tabor, Fortunata, Minerva, Lepanto, Warrior, Irvine, Raglan Castle tutti camogliesi.
Per un anno fu Secondo su Emanuele Mainettto di Genova, suo unico imbarco su bastimento non camogliese.
Quasi ininterrottamente navigava Capitan Filippo ed appena un paio di mesi trascorreva in famiglia fra un imbarco e l’altro, entrambi lunghissimi.
Ma così era la vita dei marinai della vela: gli uomini sempre lontani e gli Oceani, le spose o le figlie o le sorelle fra le pareti domestiche, allevando i figlioli e tenendo la casa per il caro assente in costante pericolo sul mare e per il quale piamente si pregava dinnanzi l’immagine di Nostra Signora del Boschetto, immagine che in nessuna casa camogliese mancava. Era per tutti una vita di sacrificio e di ansia continua, soprattutto per le donne. Il Capitano Louis Lacroix nei suoi libri giustamente dice << Femme de marin, femme de chagrin >>.
Nel 1907 oramai stanco il Razeto voleva ritirarsi. Ma proprio allora il Capitano Lorenzo Mari di Camogli suo vecchio amico e compagno di navigazione, insistette per averlo come Secondo ancora per una campagna atlantica con Agostino M. e Capitan Razeto non seppe dire di no.
Accettò senza sapere che firmava il suo atto di morte.
Il distacco dalla famiglia fu più doloroso del consueto quasi un presentimento stringesse il cuore del vecchio marinaio e dei sui cari. Ma la non lunga campagna atlantica andò bene da principio. Infine, giugno 1909, Agostino M. stava per rientrare in patria e a Jacmel (Haiti) caricava capecchio per Marsiglia.
Il 1° maggio Agostino M. lasciava Jacmel e la navigazione dapprima procedette tranquilla, ma il giorno 25 in Lat. 31° 45’ N e Long. 74° 53’ W Capitan Mari ed un marinaio venivano quasi repentinamente colpiti dal beri-beri, il terribile morbo tropicale, terrore degli equipaggi velici.
Poi un altro marinaio si ammalò: Capitan Mari andò peggiorando. Egli non volle lasciare il suo posto di comando, ma il male progrediva e la fatale enfiagione degli arti e del corpo non tardò ad avere ragione della sua robusta fibra. Anche il Razeto avvertiva a sua volta i primi sintomi.
Infine nelle prime ore del mattino del 14 giugno Capitan Mari moriva in mezzo a dolori atroci ed all’indomani il suo corpo, cucito in un telo, veniva sepolto in mare con il rito dei marinai ed a giornale nautico firmavano come testi il nostromo Aroldo Faggioni di Cadimare, il dispensiere G.B. Guelfi di Nervi, il marinaio Alfonso Carano di Siracusa ed il Giovanotto Patrizio Lombardi di Trapani.
Ciò avveniva in Lat. 34° 12’ N e Long. 31° 03’ W ed il Razeto assunse subito il comando come del resto era suo preciso obbligo legale. Nel contempo però in poche ore il male fece in lui progressi tali che il veterano dei mari si sentì ormai condannato.
Ma intuì anche che, morto lui, nessuno dell’equipaggio, nemmeno il nostromo, sarebbe stato in grado di calcolare la rotta così che Agostino M. si sarebbe perduto per corpo e beni nell’immensità dell’Atlantico.
Capitan Razeto decise allora di non morire finché il veliero non fosse in salvo. Quasi privo ormai dell’uso degli arti inferiori, si fece assidere in un seggiolone sul cassero e di lì. Con la forza dello spirito, dominando le sofferenze del corpo, quasi senza chiudere occhio, né prendere cibo, per ventiquattro giorni diresse la navigazione. Infine all’alba del 9 luglio, all’orizzonte si profilarono le bianche case di Cadice.
Ed allora sentì il vecchio marinaio che la sua missione era ormai compiuta e che la sua ultima ora terrena stava per giungere. E la fine venne!
Dalla coperta i pochi uomini alla manovra lo videro congiungere le mani, levare gli occhi al cielo e poi reclinare sul petto il capo canuto.
Capitan Filippo Razeto più non era, morto al suo posto di dovere dopo cinquantasette anni di mare.
Commozione in Cadice, solenni funerali, bara avvolta nel Tricolore, sepoltura in terra iberica.
Ma lo ricorda una stele marmorea nel cimitero di Camogli.

Mi piacerebbe tanto se qualcuno di voi o che risiede a Camogli, o che abbia la fortuna di andarci, se potesse fotografare questa stele marmorea nel cimitero in modo che si possa postare a corredo di questa storia.


Ultima modifica di Cisco il Ven Nov 10, 2006 8:11 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
andrea
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 1898
Località: Il web

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 5:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Stupendo e meraviglioso

:brindisi

Andrea
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Octopus
Nocchiero
Nocchiero


Registrato: May 27, 2004
Messaggi: 478
Località: Alessandria

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 5:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Cisco, gran bel lavoro: conoscere la storia dei relitti e degli uomini che li hanno navigati è affascinante. Congratulazioni. Come và la schiena?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Cisco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Sep 29, 2006
Messaggi: 112
Località: Sassari

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 6:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Octo,
bhè la schiena va un pò meglio, ma stamattina potavo gli alberi di fichi e ora mi fa male molto il collo, metto la schiuma "artrosilen" ma non mi fa nulla, sono anni che mi trascino sti dolori e finalmente ho fissato una visita da un fisioterapista, speriamo bene, intanto domani non mi immergo micca in queste condizioni così dopo la muta me la devo "togliere" con la forbice da potare Very Happy . Domani tanto per sciogliermi i muscoli del collo mi aspetta un terreno da arare per piantare le fave.
Bhè almeno a carnevale una bella favata la posso organizzare con chi vuol venire e con un bel vin rosso possiamo chiacchierare di velieri e comandanti :brindisi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Octopus
Nocchiero
Nocchiero


Registrato: May 27, 2004
Messaggi: 478
Località: Alessandria

MessaggioInviato: Ven Nov 10, 2006 6:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Magari, davvero. Fossimo più vicini... ma non si può escludere niente nella vita: dicono che solo le montagne non si incontrano mai!
Due anni fa ho preso anch'io una brutta botta all schiena e faceva male anche solo a respirare, figurati muoversi ma pur di non stare lontano dall'acqua ho fatto per un mese immersioni con il 5 lt e schienalino perchè era la cosa più pesante che potevo trasportare.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Coccobill
Moderatore


Registrato: May 20, 2004
Messaggi: 1085
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Nov 12, 2006 6:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cisco ha scritto:
Ciao Octo,
bhè la schiena va un pò meglio, ma stamattina potavo gli alberi di fichi e ora mi fa male molto il collo, metto la schiuma "artrosilen" ma non mi fa nulla, sono anni che mi trascino sti dolori e finalmente ho fissato una visita da un fisioterapista, speriamo bene, intanto domani non mi immergo micca in queste condizioni così dopo la muta me la devo "togliere" con la forbice da potare Very Happy . Domani tanto per sciogliermi i muscoli del collo mi aspetta un terreno da arare per piantare le fave.
Bhè almeno a carnevale una bella favata la posso organizzare con chi vuol venire e con un bel vin rosso possiamo chiacchierare di velieri e comandanti :brindisi


L'unica cosa che funziona veramente sono gli esercizi specifici (basta trovare tempo e volontà di farli), se vuoi ho le schede relative, posso scannerizzartele ed inviartele per posta elettronica.

Ciao.
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Cisco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Sep 29, 2006
Messaggi: 112
Località: Sassari

MessaggioInviato: Dom Nov 12, 2006 7:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho passato tutto il sabato e la domenica sino a poco fa in campagna potando alberi di fichi e gli ulivi, e tanto per far esercizio ho potato tutto a mano con seghetto. Devo dire sinceramente che ora mi sento sciolto e ho molto di meno i dolori sia alla schiena ma soprattutto al collo, bhè 4 alberi di fichi e 3 ulivi centenari a seghetto sciolgono qualsiasi muscolo.
Avrò tutta la settimana così e spero di riprendere presto a immergermi, ma sicuramente sabato e domenica sarò in mare anche perchè c'è un certo relitto che mi aspetta e dei vecchi "signori del mare e del vento" che mi devono raccontare un paio di cose a proposito di un certo relitto.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.225 Secondi. -