Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 67


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18

Malore al Giglio (tutto chiaro!)
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Dec 17, 2015 at 12:04:11


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - Timori di chi vuole approcciare la subacquea ricreativa
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Timori di chi vuole approcciare la subacquea ricreativa
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ricreativa
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gus61
Mozzo
Mozzo


Registrato: Oct 30, 2010
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Ven Nov 05, 2010 10:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

A proposito di facili brevetti,
nel diving in Egitto dove abitualmente vado in estate, ti viene regalata la prima immersione dove al ritorno della stessa, ti fanno eseguire dei semplicissimi esercizi base, in acqua bassa, per tarare il livello di confidenza con il mare dei vari sub.....e quindi lasciarti andare in autonomia oppure essere guidato.
Bene avevo appena preso in Italia il brevetto adv ed ero alla mia 100 immersione, iniziamo il briefing eravamo in quattro sub internazionali tra cui un franxese didattica cmas con stelle equivalenti adv.... si le stelle perchè di immersioni ne aveva 15!!!!!!!!. Non vi racconto il cinema che ha combinato in immersione, dico solo che ad un certo punto la guida lo portava al guinzaglio come un cucciolotto. Tutto il mondo è paese specialmente quando il mercato è senza un sentire comune come nel nostro mondo.....credo che il problema non sia il pedagno sì o no.... c...o me ne frega del pedagno ( e se sono obbligato per legge a scendere sovraccaricato come un albero di Natale obbedisco...ma non sono d'accordo!). Il problema è valutare se stessi la propria capacità e sciegliersi le persone giuste con cui "scendere nell'acquario"!!
Prima di iscriversi ad un corso sub ma soprattutto al primo livello PARLARE con gli istruttori!! chiedergli quante immersioni hanno, dove si immergono e capire con che serietà parlano e se sanno ascoltare. Volevo solo dire che è un problema "umano"..........
e scusate lo sfogo!! ciao
Very Happy Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
rostersub
Nocchiero
Nocchiero


Registrato: Oct 25, 2010
Messaggi: 302
Località: Brianza

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 11:24 am    Oggetto: Rispondi citando

cchhrr ha scritto:
vero che dovremmo essere informati, uso il plurale perchè lo scorso Io ero fuori dalla grotta di S.Giorgio lo scorso luglio
Il ragazzino morto impigliato la scorsa estate in apnea, che non aveva con se un coltello...
Chiara

Scusa se avevo usato il maschile per risponderti....
tu hai portato due esempi di cui : il ragazzino....in apnea. Gia l'apnea è una cosa un po a parte rispetto alla subacquea.
e l'altro mi chiedo semza se e senza ma: come si fa a partare due "neofiti" alla grotta di San Giorgio. Li non è questione di esperti ma di essere (la guida) un .................Li i neofiti centrano poco!
Ciao. Mario
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 12:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

rostersub ha scritto:
cchhrr ha scritto:
vero che dovremmo essere informati, uso il plurale perchè lo scorso Io ero fuori dalla grotta di S.Giorgio lo scorso luglio
Il ragazzino morto impigliato la scorsa estate in apnea, che non aveva con se un coltello...
Chiara

Scusa se avevo usato il maschile per risponderti....
tu hai portato due esempi di cui : il ragazzino....in apnea. Gia l'apnea è una cosa un po a parte rispetto alla subacquea.
e l'altro mi chiedo semza se e senza ma: come si fa a partare due "neofiti" alla grotta di San Giorgio. Li non è questione di esperti ma di essere (la guida) un .................Li i neofiti centrano poco!
Ciao. Mario


La parola "grotta" ha attratto al mia attenzione ed ho letto qui http://www.corriere.it/cronache/10_luglio_24/portofino-sub-morti-grotta-intrappolati_08309e7c-972f-11df-bd32-00144f02aabe.shtml qualche cosa a riguardo.

Non e' dissimile a quanto e' successo in altri luoghi in Francia, ed in Spagna, e le pratiche di istruttori che di grotta non capiscono veramente niente, o che comunque pensano di sapere ma non sanno, e che fanno le "guide" a persone che ne capiscono ancor meno di loro.

Sia che siete istruttori, o allievi, o sub ricreativi, o tecnici, o Nembo Kid, NON si entra in grotta qualsiasi essa sia ovunque essa sia, senza aver fatto un corso specifico ed adeguato.

NON ci si affida ad una "guida" od ad un "compagno" - per quanto siano bravi e fossero anche Gigi Casati o Rick Stanton - e si entra in grotta senza aver fatto prima un corso specifico ed adeguato.

Se incontrate un istruttore o guida o un'amico che vi offre di andare a visitare una grotta, e non avete fatto come minimo un corso "Intro. to Cave" con un istruttore qualificato (la mia definizione e' un'istruttore come per esempio Gigi Casati che va' veramente in grotta e lo fa' per primo come sua passione, un "Cave Diver," e forse anche come scelta di vita) - non andate.

Ne sono gia' morti troppe di persone cosi', ed e' straziante di leggere di un padre e figlio morti perche' sono entrati in grotta solo sulla fiducia ed affidandosi interamente su una terza persona.

Fosse anche infilare solo la testa dentro, senza un corso completo minimo di Intro. to Cave, NON entrate in nessuna grotta, e diffidate di chi vi offre un'immersione in grotta guidata, chiunque esso sia, e si offre di farlo nonostante non avete una certificazione Intro. to Cave.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
rostersub
Nocchiero
Nocchiero


Registrato: Oct 25, 2010
Messaggi: 302
Località: Brianza

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 12:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

maryj ha scritto:
Citazione:
la grotta di S.Giorgio
]

Sia che siete istruttori, o allievi, o sub ricreativi, o tecnici, o Nembo Kid, NON si entra in grotta qualsiasi essa sia ovunque essa sia, senza aver fatto un corso specifico ed adeguato.


NON esageriamo....
Chiamare la grotta di San Giorgio "grotta" è un eufemismo in quanto si tratta poco più di un bucone...però se non sai che quando c'è risacca da li non esci più, diventa micidiale. (c'erano già morti due ragazzi di Torino...) Io spero che i due si siano, purtroppo per loro, avventurati e non che c'è li abbiano portati......
Detto questo, NON scomodiamo sempre esempi estremi per parlare di cose semplici. In grotta ci puoi entrare ma devi sapere bene cosa fai e se non lo sai fare non farlo! Ciao. Mario
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 1:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

rostersub ha scritto:
maryj ha scritto:
Citazione:
la grotta di S.Giorgio
]

Sia che siete istruttori, o allievi, o sub ricreativi, o tecnici, o Nembo Kid, NON si entra in grotta qualsiasi essa sia ovunque essa sia, senza aver fatto un corso specifico ed adeguato.


NON esageriamo....
Chiamare la grotta di San Giorgio "grotta" è un eufemismo in quanto si tratta poco più di un bucone...però se non sai che quando c'è risacca da li non esci più, diventa micidiale. (c'erano già morti due ragazzi di Torino...) Io spero che i due si siano, purtroppo per loro, avventurati e non che c'è li abbiano portati......
Detto questo, NON scomodiamo sempre esempi estremi per parlare di cose semplici. In grotta ci puoi entrare ma devi sapere bene cosa fai e se non lo sai fare non farlo! Ciao. Mario


Fosse un buco di un metro, non ci si entra senza un "Intro. to Cave Course" - e' una grotta.

Per uscirne, da una grotta se hai gas e preparazione adeguata, ne esci con risacca, corrente, Demoni che ti inseguono, zero visibilita'... ma se non hai preparazione adeguata, e tecnica ed equipaggiamento, fosse sole un buco nella roccia, e ci entri, ci lasci le penne con estrema facilita' - come e' avvenuto in tanti paesi (per cui non stiamo a parlare di teorie, ma cose veramente successe).

L'attegiamento che leggo in questo thread nei confronti della gortta, nonostante e' comprensibilissimo ed ha una sua logica ed e' molto comune e prima di diventar eun Cave Diver lo condividevo pienamente, e' un atteggiamento e modo di pensare pericolosissimo.

Entri in un buco di 2 metri x 2 metri e ci muori come e' successo in Francia. Zero visibilita' (cosa molto comune quando si penetra una grotta e specie con poca esperienza) fosse anche solo un buco, e la mente va' in palla, non sai piu' dove e' su e dove e' giu', e' PANICO totale, vedi solo niente, bolle, e roccia (anche se sei ad un passo da una via di fuga).

Ci sono passato a 20 anni. Io ed il mio compagno e l'istruttore(!!!!!!) stavamo in immersione notturna (Advanced Open Water) in una cava allagata. L'istruttore (strabravo, competente, ed onesto) sapeva di una grotta a 18 metri, e per questo ci ha indicato di non superare i 12 metri). Visibilita' quasi nulla, con una torcia (non quelle di oggi, Scubapro 3 Watt alogena) seguivamo la parete della cava.

SIAMO ENTRATI TUTTI E TRE NELLA GROTTA SENZA SAPERLO PERCHE' IL LIVELLO DELL'ACQUA ERA SCESO E L'ENTRATA DELLA GROTTA ERA ORA A 12 METRI CIRCA.

Senza visibilita' non trovavo i compagni e come protocollo mi sono diretto in superficie, ma ho trovato solo roccia. A quel punto ho pensato che invece di essere risalito ero sceso verso il fondo (zero visibilita' = nessun senso di orientamento). Non riuscivo a capire perche' spingendo sul "fondo" il GAV mi ci rispingeva contro). Piu' riempivo il GAV, e piu' il GAV mi spingeva verso il "fondo" - ma non era il fondo, era la superficie ma avevo solo roccia sopra di me.

Ho capito poi che eravamo entrati in grotta, ho PANICATO, anche perche' avevo 80 bar in una bombola da 9 litri, ma avrei PANICATO comunque, ed e' andata bene che hop trovato la via di uscita (c'era la luna piena e' per quanto la visibilta' era praticamente nulla ho notato una differenza di luce).

Un'ora dopo e' stato ritrovato il raggazo di 16 ann imio "compagno" e portato fuori (ma il Search and Rescue e' stato fatto in modo improvvisato, senza tecnica ed equipaggiamento, e poteva risultare nella morte dei "soccorritori.)"

Si PANICA in una grotta di 2 metri per 2 metri e si muore - e' gia' successo e con tanto di "istruttore-guida."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gspclecco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Dec 03, 2008
Messaggi: 126
Località: Lecco

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 5:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

...caro Gus61, permettimi di avere molte perplessità su quanto hai scritto.....tu davvero sei convinto che una persona che si iscrive ad un corso di primo grado sia in grado di valutare l'istruttore che si trova davanti?..la media dei "primini" sa nuotare in modo appena sufficiente, conosce di subacquea per quanto ha visto su sky , e dovrebbe capire se l'istruttore è preparato, competente ed affidabile?..ma per piacere...e poi si fa dare il logbook, controlla quante immersioni ha fatto, e dove, ed in base a quello capisce che "quello è l'istruttore della mia vita?"...ma per piacere....tu sei convinto che chi ha 1000 immersioni sia un istruttore migliore di uno che ne ha 500?....non so che esperienza hai avuto, ma ti garantisco che un conto è essere dei grandi subacquei, ed un conto è essere dei grandi istruttori, e che le due cose non sono assolutamente coincidenti in modo automatico!
Quando ti avvicini alla subacquea hai bisogno di un "istruttore": un maestro di comportamento, una persona che con pazienza ed umiltà ti conduca per mano a compiere i tuoi primi passi in questa affascinante attività..una persona che non ti aduli e non ti inganni, che sappia dirti dei "no", se sarà necessario, ma che non ti abbandonerà mai.....
Ad un certo punto ti dirà che potrai camminare da solo, e quando lo farà sarà convinto che saprai fermarti prima del limite che lui ti avrà indicato, perchè sarai conscio delle tue capacità, che saprai sceglierti i compagni di avventura, che quello che ti spingerà a scendere sott'acqua non sarà il desiderio di stupire, ma quello di stupirti, ogni volta, davanti allo spettacolo della natura.
Io sono un Istruttore FIPSAS, credo nella mia didattica e credo mi consenta di trasmettere questo mio "credo" ai miei allievi...ma credo allo stesso modo che non sia questione di didattica, in ogni famiglia ci sono eccellenze e "pecore nere", buoni e cattivi maestri...la domanda più importante che un persona che varca la soglia di una società per iscriversi ad un corso sub si deve porre non è " questo istruttore sarà abbastanza competente?", ma : " perchè voglio diventare un subacqueo?" : quando avrà risposto onestamente alla seconda domanda avrà la chiave per rispondere anche alla prima.
Con sincero affetto, a te e a tutti gli amici del forum

PS : il pedagno è meglio ricordarsi di metterlo nella tasca del jacket, credimi...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
gavno
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Jul 05, 2008
Messaggi: 1714
Località: RM (prov) - moderatore dal Set09 al Nov10

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 6:19 pm    Oggetto: mezzo OT Rispondi citando

gspclecco ha scritto:
... (cut).. PS : il pedagno è meglio ricordarsi di metterlo nella tasca del jacket, credimi...


Sono sicuro che riuscirai a dormirci lo stesso stanotte Wink ma ti volevo dire, Gspclecco, che dissento alla grande.. il pedagno è, secondo me, un buon sistema per incasinarsi dippiù in un momento magari già di difficoltà (nella maggioranza dei casi).
a)manco mi risultano casi di sub in ara "elicati" da qualche barca..
b)manco la perdita di qualcuno in mare sia cosa quotidiana..
b)ancor meno serve ad una cippazza - ad un sub con assetto decente - per far deco o storie del genere..

Molto meglio sarebbe insegnar bene (e pretendere) che ogni sub sappia:
A) saper come e quando uscire pelo d'acqua.. come far capovolta per lasciar la superfice e discendere in emergenza .. ecc. ecc.
B) non creare le condizioni per "perdersi".. o "farsi perdere"..
C) saper far deco senza problemi anche in acque libere.. nel blu.. senza cime/trapezie.. sempre e dovunque.. ecc.

Al contrario, a mio avviso e per mia esperienza, il pedagno è - nella stragrande maggioranza dei casi - solo una possibile fonte di guai.. anziché perder tempo in addestramenti a sto coso (che appunto aumenta l'effetto albero di natale.. come diceva giustamente Gus61) conviene addestrarsi anche a quanto sopra.

Secondo me.

ciao

GavNo
_________________
"Il gav è per il subacqueo come il salvagente per chi non sa nuotare " (COM.TE RAIMONDO BUCHER)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
maxdepth
Mozzo
Mozzo


Registrato: Oct 24, 2010
Messaggi: 34

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 6:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

ciao, il pedagno serve solo in un contesto ben preciso: immersione su secca o relitto, con corrente, in caso di perdita di cima guida o compagno di immersione, e solo per segnalare al barcaiolo la propria posizione.
in parete è inutile, ma se fai una pass alle maldive, rischi di risalire a 2 miglia dal punto di immersione, e se non hai il pedagno come ti ritrovano?
per non ingarbugliarsi bisogna saperlo usare, però è anche vero che si esula dalla immersione ricreativa, con la guida, ecc.
è uno strumento che si usa abbastanza raramente, ma quando serve è indispensabile.
ciao
max
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
barkino
Nostromo
Nostromo


Registrato: Mar 19, 2010
Messaggi: 594
Località: Torino - centro

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 7:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

maryj ha scritto:
rostersub ha scritto:
maryj ha scritto:
Citazione:
la grotta di S.Giorgio
]

Sia che siete istruttori, o allievi, o sub ricreativi, o tecnici, o Nembo Kid, NON si entra in grotta qualsiasi essa sia ovunque essa sia, senza aver fatto un corso specifico ed adeguato.


NON esageriamo....
Chiamare la grotta di San Giorgio "grotta" è un eufemismo in quanto si tratta poco più di un bucone...però se non sai che quando c'è risacca da li non esci più, diventa micidiale. (c'erano già morti due ragazzi di Torino...) Io spero che i due si siano, purtroppo per loro, avventurati e non che c'è li abbiano portati......
Detto questo, NON scomodiamo sempre esempi estremi per parlare di cose semplici. In grotta ci puoi entrare ma devi sapere bene cosa fai e se non lo sai fare non farlo! Ciao. Mario


Fosse un buco di un metro, non ci si entra senza un "Intro. to Cave Course" - e' una grotta.

Per uscirne, da una grotta se hai gas e preparazione adeguata, ne esci con risacca, corrente, Demoni che ti inseguono, zero visibilita'... ma se non hai preparazione adeguata, e tecnica ed equipaggiamento, fosse sole un buco nella roccia, e ci entri, ci lasci le penne con estrema facilita' - come e' avvenuto in tanti paesi (per cui non stiamo a parlare di teorie, ma cose veramente successe).

L'attegiamento che leggo in questo thread nei confronti della gortta, nonostante e' comprensibilissimo ed ha una sua logica ed e' molto comune e prima di diventar eun Cave Diver lo condividevo pienamente, e' un atteggiamento e modo di pensare pericolosissimo.

Entri in un buco di 2 metri x 2 metri e ci muori come e' successo in Francia. Zero visibilita' (cosa molto comune quando si penetra una grotta e specie con poca esperienza) fosse anche solo un buco, e la mente va' in palla, non sai piu' dove e' su e dove e' giu', e' PANICO totale, vedi solo niente, bolle, e roccia (anche se sei ad un passo da una via di fuga).

Ci sono passato a 20 anni. Io ed il mio compagno e l'istruttore(!!!!!!) stavamo in immersione notturna (Advanced Open Water) in una cava allagata. L'istruttore (strabravo, competente, ed onesto) sapeva di una grotta a 18 metri, e per questo ci ha indicato di non superare i 12 metri). Visibilita' quasi nulla, con una torcia (non quelle di oggi, Scubapro 3 Watt alogena) seguivamo la parete della cava.

SIAMO ENTRATI TUTTI E TRE NELLA GROTTA SENZA SAPERLO PERCHE' IL LIVELLO DELL'ACQUA ERA SCESO E L'ENTRATA DELLA GROTTA ERA ORA A 12 METRI CIRCA.

Senza visibilita' non trovavo i compagni e come protocollo mi sono diretto in superficie, ma ho trovato solo roccia. A quel punto ho pensato che invece di essere risalito ero sceso verso il fondo (zero visibilita' = nessun senso di orientamento). Non riuscivo a capire perche' spingendo sul "fondo" il GAV mi ci rispingeva contro). Piu' riempivo il GAV, e piu' il GAV mi spingeva verso il "fondo" - ma non era il fondo, era la superficie ma avevo solo roccia sopra di me.

Ho capito poi che eravamo entrati in grotta, ho PANICATO, anche perche' avevo 80 bar in una bombola da 9 litri, ma avrei PANICATO comunque, ed e' andata bene che hop trovato la via di uscita (c'era la luna piena e' per quanto la visibilta' era praticamente nulla ho notato una differenza di luce).

Un'ora dopo e' stato ritrovato il raggazo di 16 ann imio "compagno" e portato fuori (ma il Search and Rescue e' stato fatto in modo improvvisato, senza tecnica ed equipaggiamento, e poteva risultare nella morte dei "soccorritori.)"

Si PANICA in una grotta di 2 metri per 2 metri e si muore - e' gia' successo e con tanto di "istruttore-guida."



Attenzione a non fare di ogni erba un fascio....confondendo i subacquei meno esperti di te!!!

Le immersioni nelle cave sono riservate a chi è addestrato a gestire immersioni a visibilità ridottissima, grotta o non grotta.....tu in quell'occasione sei stato particolarmente sfortunato ad entrarci senza accorgertene, e molto bravo e fortunato ad uscirne.

Per fortuna le immersioni in mare sono una cosa diversa.

Ci mancherebbe altro che per entrare in qualche innocuo bucone bisognasse fare i corsi introcave, che sono corsi seri che preludono a immersioni serie!!!!!

Come in tutte le cose umane, occorre buon senso, esperienza e prudenza. Sembra che oggi sia necessario frequentare un corso anche per imparare a radersi la barba senza tagliarsi!!!

A Portofino la grotta in questione era impraticabile date le condizioni del mare, per contro probabilmente se al posto dei poveri scomparsi ci fosse stato uno speleosub del calibro di Casati, forse ce l'avrebbe fatta a uscire senza problemi.

Ma non esageriamo!! Very Happy Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Nov 06, 2010 7:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

barkino ha scritto:
maryj ha scritto:
rostersub ha scritto:
maryj ha scritto:
Citazione:
la grotta di S.Giorgio
]

Sia che siete istruttori, o allievi, o sub ricreativi, o tecnici, o Nembo Kid, NON si entra in grotta qualsiasi essa sia ovunque essa sia, senza aver fatto un corso specifico ed adeguato.


NON esageriamo....
Chiamare la grotta di San Giorgio "grotta" è un eufemismo in quanto si tratta poco più di un bucone...però se non sai che quando c'è risacca da li non esci più, diventa micidiale. (c'erano già morti due ragazzi di Torino...) Io spero che i due si siano, purtroppo per loro, avventurati e non che c'è li abbiano portati......
Detto questo, NON scomodiamo sempre esempi estremi per parlare di cose semplici. In grotta ci puoi entrare ma devi sapere bene cosa fai e se non lo sai fare non farlo! Ciao. Mario


Fosse un buco di un metro, non ci si entra senza un "Intro. to Cave Course" - e' una grotta.

Per uscirne, da una grotta se hai gas e preparazione adeguata, ne esci con risacca, corrente, Demoni che ti inseguono, zero visibilita'... ma se non hai preparazione adeguata, e tecnica ed equipaggiamento, fosse sole un buco nella roccia, e ci entri, ci lasci le penne con estrema facilita' - come e' avvenuto in tanti paesi (per cui non stiamo a parlare di teorie, ma cose veramente successe).

L'attegiamento che leggo in questo thread nei confronti della gortta, nonostante e' comprensibilissimo ed ha una sua logica ed e' molto comune e prima di diventar eun Cave Diver lo condividevo pienamente, e' un atteggiamento e modo di pensare pericolosissimo.

Entri in un buco di 2 metri x 2 metri e ci muori come e' successo in Francia. Zero visibilita' (cosa molto comune quando si penetra una grotta e specie con poca esperienza) fosse anche solo un buco, e la mente va' in palla, non sai piu' dove e' su e dove e' giu', e' PANICO totale, vedi solo niente, bolle, e roccia (anche se sei ad un passo da una via di fuga).

Ci sono passato a 20 anni. Io ed il mio compagno e l'istruttore(!!!!!!) stavamo in immersione notturna (Advanced Open Water) in una cava allagata. L'istruttore (strabravo, competente, ed onesto) sapeva di una grotta a 18 metri, e per questo ci ha indicato di non superare i 12 metri). Visibilita' quasi nulla, con una torcia (non quelle di oggi, Scubapro 3 Watt alogena) seguivamo la parete della cava.

SIAMO ENTRATI TUTTI E TRE NELLA GROTTA SENZA SAPERLO PERCHE' IL LIVELLO DELL'ACQUA ERA SCESO E L'ENTRATA DELLA GROTTA ERA ORA A 12 METRI CIRCA.

Senza visibilita' non trovavo i compagni e come protocollo mi sono diretto in superficie, ma ho trovato solo roccia. A quel punto ho pensato che invece di essere risalito ero sceso verso il fondo (zero visibilita' = nessun senso di orientamento). Non riuscivo a capire perche' spingendo sul "fondo" il GAV mi ci rispingeva contro). Piu' riempivo il GAV, e piu' il GAV mi spingeva verso il "fondo" - ma non era il fondo, era la superficie ma avevo solo roccia sopra di me.

Ho capito poi che eravamo entrati in grotta, ho PANICATO, anche perche' avevo 80 bar in una bombola da 9 litri, ma avrei PANICATO comunque, ed e' andata bene che hop trovato la via di uscita (c'era la luna piena e' per quanto la visibilta' era praticamente nulla ho notato una differenza di luce).

Un'ora dopo e' stato ritrovato il raggazo di 16 ann imio "compagno" e portato fuori (ma il Search and Rescue e' stato fatto in modo improvvisato, senza tecnica ed equipaggiamento, e poteva risultare nella morte dei "soccorritori.)"

Si PANICA in una grotta di 2 metri per 2 metri e si muore - e' gia' successo e con tanto di "istruttore-guida."



Attenzione a non fare di ogni erba un fascio....confondendo i subacquei meno esperti di te!!!

Le immersioni nelle cave sono riservate a chi è addestrato a gestire immersioni a visibilità ridottissima, grotta o non grotta.....tu in quell'occasione sei stato particolarmente sfortunato ad entrarci senza accorgertene, e molto bravo e fortunato ad uscirne.

Per fortuna le immersioni in mare sono una cosa diversa.

Ci mancherebbe altro che per entrare in qualche innocuo bucone bisognasse fare i corsi introcave, che sono corsi seri che preludono a immersioni serie!!!!!

Come in tutte le cose umane, occorre buon senso, esperienza e prudenza. Sembra che oggi sia necessario frequentare un corso anche per imparare a radersi la barba senza tagliarsi!!!

A Portofino la grotta in questione era impraticabile date le condizioni del mare, per contro probabilmente se al posto dei poveri scomparsi ci fosse stato uno speleosub del calibro di Casati, forse ce l'avrebbe fatta a uscire senza problemi.

Ma non esageriamo!! Very Happy Very Happy


I sub francesi a cui faccio riferimento sono morti (2 studenti + istruttore) in una grotta di mare di 2 metri x 2 metri (purtroppo non trovo il link da inserire qui perche' e' "roba vecchia" di qualche anno fa').

Un corso Intro to Cavern di due giorni e' essenziale prima di entrare in qualsiasi grotta (almeno lo dovrebbero fare gli istruttori prima di portare la gente in grotta, qualsiasi essa sia).

Te lo dico da Cave Diver (non il ragazzino che ero a 20 anni).

Non entrate in una grotta senza aver fatto un corso di base. Son solo due giorni e' son soldi spesi bene.

Leggete il dettaglio del corso qui':

http://protechdivers.com/thailand/phuket/technicaldiving/courses/tdi/tdi-cavern.htm .

Il mio incidente di 28 anni fa' e' solo un esempio della reazione di un sub medio al trovarsi con zero visibilita' in grotta (ne sono uscito per pura fortuna perche' ho preso una direzione invece di un'altra e poi mi sono imbattuto con l'uscita illuminata dalla luna...il mio compagno di 16 anni invece ha preso la direzione sbagliata).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gspclecco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Dec 03, 2008
Messaggi: 126
Località: Lecco

MessaggioInviato: Dom Nov 07, 2010 8:27 am    Oggetto: Rispondi citando

...Gavno...vero: ho dormito come un bambino!...Smile
Scherzi a parte, quoto totalmente maxdepth, ha descritto alla perfezione le indicazioni all'uso del pedagno, e, ripeto, visto lo spazio che occupa, ritengo sia da tenere nel jacket
Poi, allo stesso modo in cui consiglio ai miei allievi di ricordarsi ogni tanto , magari alla deep stop, di cambiare erogatore, o di fare uno svuotamento della maschera, allo stesso modo, avvisando magari preventivamente il barcaiolo, li consiglio di provare a lanciare il pedagno e a risalire sulla cima....sono manovre che è vero, servono raramente, ma, come giustamente fa notare Gavno, in genere in situazioni se non di emergenza, diciamo di difficoltà....il provarle periodicamente in situazioni di calma sono convinto aiuti a gestirle quando effettivamente sono necessarie.
Buon week end a tutti!
( a Lecco acqua a catinelle, oggi si sta all'asciutto!...)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
speedysub
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: May 22, 2006
Messaggi: 1062
Località: Riviera del Conero (AN)

MessaggioInviato: Dom Nov 07, 2010 10:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate, non sono d'accordo sul fatto che per entrare in una qualunque grotta (attenzione: spesso si sente chiamare "grotta" quella che in realtà è una semplice "caverna"...) sia indispensabile aver frequentato un corso introduttivo all'immersione in grotta... Credo che sia sufficiente avere una buona padronanza di sè in acqua e soprattutto conoscere (e riconoscere) i propri limiti.
Non sono nemmeno dì'accordo sulla inutilità (e pericolosità) del pedagno, che ritengo invece assolutamente indispensabile in determinate circostanze e per certe finalità che sono state giustamente indicate.
Provate a trovarvi in mare aperto a qualche cdentinaio di metri dalla barca, con mare formato e.... ve ne renderete conto da soli! E non mi dite"cosa ci facevi in quella situazione?": potrebbe capitare a chiunque di voi!
Il problema non è tanto l'avere in tasca il pedagno (che potrebbe anche non essere mai necessario usare), quanto quello di saperlo utilizzare nel caso fosse necessario. Perciò esercizio, esercizio e ancora.... esercizio!!
Un pedagno modesto costa 20 euro e può salvare la vita!
_________________
Marcello
www.marpola.it
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Dom Nov 07, 2010 10:45 am    Oggetto: Che pasticciaccio Rispondi citando

Che pasticciaccio!

Cerchiamo di essere realisti e dividiamo immersione in grotta,
da attività spleosub.
In 50 anni dimmersioni apnea/bombole ho fatto decine d'immersioni in grotta senza mai fare un solo minuto di corso, perché è semplicemente ridicolo.

Non mi sono però mai nemmeno avvicinato alla spleleosub, perché avrei dovuto fare assolutamente un corso specifico ed uno specifico addestramento pratico.

Un conto è dar retta al metodo agenzie americane che hanno trasformato un brevetto open water, in una decina di brevetti per guadagnare dieci volte di più, un conto è ripeto fare della spleleosub.

Smettiamo di prenderci in giro.

L'immersione in una grotta subacquea dove normalmente si vede l'entrata e l'uscita, la può fare qualunque subacqueo che abbia un buon grado di acquaticità, ma se si vede solo l'ingresso e si continua al buio in un budello allora continuare è da deficienti all'ultimo stadio.
Quello è lavoro da speleosub.

ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
speedysub
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: May 22, 2006
Messaggi: 1062
Località: Riviera del Conero (AN)

MessaggioInviato: Dom Nov 07, 2010 10:56 am    Oggetto: Re: Che pasticciaccio Rispondi citando

delfinobianco ha scritto:

Un conto è dar retta al metodo agenzie americane che hanno trasformato un brevetto open water, in una decina di brevetti per guadagnare dieci volte di più, un conto è ripeto fare della spleleosub.

L'immersione in una grotta subacquea dove normalmente si vede l'entrata e l'uscita, la può fare qualunque subacqueo che abbia un buon grado di acquaticità, ma se si vede solo l'ingresso e si continua al buio in un budello allora continuare è da deficienti all'ultimo stadio.
Quello è lavoro da speleosub.

Finalmente una risposta chiara e precisa! Sono perfettamente d'accordo!! Smile
_________________
Marcello
www.marpola.it
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Dom Nov 07, 2010 10:58 am    Oggetto: Re: Che pasticciaccio Rispondi citando

delfinobianco ha scritto:

L'immersione in una grotta subacquea dove normalmente si vede l'entrata e l'uscita, la può fare qualunque subacqueo che abbia un buon grado di acquaticità./


E se dopo che sei entrato in cio' che appare essere acqua cristallina, la visibilita' scompare?

E cosi' che muoiono i sub in grotta (qualsiasi essa sia)... entrano perche' l'acqua e' cristallina, o c'e' visibilita', e poi si trovano senza visibilita', e senza una linea guida che li riconduce all'uscita (e senza la tecnica ed il training necessario per poter affrontarela situazione).

Non sempre succede, ma ne sono morti gia' tanti cosi'.

Un corso Intro to Cavern e' esenziale prima di entrare in grotta (poi fate come volete... e' un mondo libero).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ricreativa Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.248 Secondi. -