Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 40
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 40


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - Fiorenzo Capriotti
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Fiorenzo Capriotti
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
_Maestrale_
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jan 08, 2008
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Lun Nov 16, 2009 2:39 pm    Oggetto: Fiorenzo Capriotti Rispondi citando

ho letto l'articolo del Direttore sulla vita e in commemorazione della scomparsa di questo Italiano. Anche se non condivido le idee politiche, che intuisco, dell'autore, ho vibrato nel conoscere la storia di questo ragazzo mandato in guerra a morire e felice di opporre il proprio petto al fuoco nemico. La guerra è un prodotto della civiltà umana. E' sempre esistita e ha visto sempre soccombere i più deboli. Ma i sentimenti legati alla difesa della Patria non mi sono estranei. L'identità nazionale, se fosse difesa solo con una piccola percentuale del nostro impegno, rispetto a quello che hanno messo i nostri ragazzi durante il secondo comflitto mondiale, ci renderebbe una grande nazione, ora solo infangata da scandali e lordure da basso impero.

Ivan
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Lun Nov 16, 2009 3:12 pm    Oggetto: Idee politiche Rispondi citando

Non credo sia così semplice intuire le mie idee politiche. ritengo di essere un rivoluzionario, non un comunista, non un fascista e nemmeno un militarista.
Dunque quali sono le mie idee politiche?
Io voglio rivoluzionare questo mondo che fa letteralmente schifo e non m'importa una cippa se fra quelli che vorranno farlo insieme a me ci saranno ragazzi di destra o di sinistra.
Che Guevara era un rivoluzionario e non era iscritto al partito comunista, Alliende era un rivoluzionario, Mussolini era un rivoluzionario ed ha rivoluzionato l'Italia facendola uscire dal medioevo. Borghese era un rivoluzionario e rivoluzionari sono tutti coloro che non accettano lo status quo.
Rivoluzionari e patrioti erano gli splendidi ragazzi della X MAS.
Sfido chiunque ed ovunque a dimostrarmi con le prove alla mano che mi sbaglio.

Ecco, questo solo perché mi rattrista pensare che solo perché dico che ci devono essere delle piazze intestate a Benito Mussolini e Claretta Petacci, mi si debba etichettare.
Li ho visti presi a calci da morti, pisciati e sputati e sono rimasto toccato.
Mi sembrava che sputassero e pisciassero sull'amore.
Su molte lapidi si parla della barbarie nazifascista, non mi risulta che nazisti e fascisti pisciassero e sputassero sui morti.
Allora quelli là che cosa erano?
Molto peggio dei barbari, che pure avevano un minimo codice d'onore?


ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
LIVIOMC
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Aug 30, 2009
Messaggi: 128
Località: Mar Ionio

MessaggioInviato: Lun Nov 16, 2009 6:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Onore a Fiorenzo Capriotti, ogni giorno.
Onore a questi Uomini, che tra gli ultimi Uomini del nostro tempo, sanno illuminare i nostri passi in un'epoca sempre più perversa.

E che, per inciso, come subacquei ci mostrano quanto sia inutile rompersi le corna in dispute sulla didattica, l'attrezzatura,quanto profondo vai...nelle loro gesta comprendo l'ESSENZIALITA' dell'azione subacquea, e forse anche di quella umana.
_________________
NON DVCOR, DVCO
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
_Maestrale_
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jan 08, 2008
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Mer Nov 18, 2009 5:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

ciao Direttore
quando scrivo che non condivido le tue idee politiche non intendo schierarti a mio parere o piacere. Se hai così inteso me ne scuso. Non sono prevenuto o schierato per una storia e i fatti che vi sono successi scritti dal vincitore. Sono un democratico pacifista che abiura le logiche legate alle politiche imperialistiche e le conseguenti azioni di violenza che furono di Mussolini, Hitler, ma anche di Stalin. Ammiro e invidio le democrazie evolute dei paesi del nord Europa. Vorrei in Italia una politica attenta alle minoranze, che sostenga i deboli, che gestisca la libera azione degli uomini impedendo lo sfruttamento delle masse... forse questa cosa si chiama socialismo, ma non quello che ci hanno abituato a vedere i socialisti del periodo Craxiano e post Craxiano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Gio Nov 19, 2009 6:58 pm    Oggetto: Paragone Rispondi citando

Paragonare Mussolini a Hitler e a Stalin è un clamoroso errore determinato dall'ignoranza sulla vera storia del XX secolo.
I numeri danno delle risposte: Stalin= accettati 40 milioni di morti deportati e torturati senza alcuna ragione. In realtà gli scomparsi sono superiori ai 50 milioni.
Hitler è responsabile della morte di almeno 25 milioni di persone, fra tedeschi, russi ed ebrei.
La maggior parte dei morti italiani vanno fatti risalire alle decimazioni dopo il tradimento del Re ed alla successiva guerra civile.
C'è una fila di assassini che precede Mussolini e succede a Hitler, nel XX Secolo.
Ho testimonianza diretta che ancor negli ultimi giorni, innanzi alle richieste della milizia di fucilare dei partigiani il Duce disse andiamoci piano sono anche quelli degli italiani.
Ho testimonianze scritte che affermano quanto le SS fossero incazzate per tutti i tentativi fatti dagli italiani di ritardare la fuoriuscita dall'Italia degli ebrei.
Siamo infatti la nazione che ne ha consegnati meno in assoluto. Tutti i tedeschi sapevano che ogni famiglia di italiani nascondeva degli ebrei.
Tutti sapevano che alle frontiere venivano trovati cavilli su cavilli.
Il fascismo non è nemmeno lontanamente paragonabile alla NKVD russa, alle SS tedesche, ai Kmer rossi di Polpot, eccetera
Sfido chiunque a dimostrare numeri alla mano il contrario.
Mao Tze Tung ha fatto morire 12 milioni di contadini cinesi di fame, mentre esibiva all'occidente una situazione rose e fiori.
E' ora di finirla di accomunare Benito Mussolini ai mostri che hanno popolato il XX secolo. Ricordando poi la semplicità con cui Winston Churcill ha deciso di lasciar radere al suolo una intera città inglese (Coventry), pur di salvare il sistema ULTRA, direi che il nostro DUCE era al confronto di lor signori mostri un vero dilettante.
Tutti gli attribuiscono l'errore di essere sceso in guerra al fianco di Hitler, io invece assegno questa responsabilità al Re d'Italia che in collaborazione con i reali d'Inghilterra tentava di salvare le Monarchie.
Sono certo che fu Vittorio Emanuele a spingere il Duce ad entrare in guerra al fianco di Hitler, un grande bastardo di Re che quando vide che le monarchie si salvavano il culo con gli alleati tradì non solo il Duce facendolo prelevare dai paracadutisti tedeschi sul Gran Sasso, ma anche tutti gli italiani.
Nel referendum Monarchia o Repubblica del 1948 pare che la repubblica vinse per un soffio e qualcuno dice grazie ai brogli dei comunisti.
Falliva miseramente l'arguto piano ricamato dal nostro Re per trovarsi nel dopo guerra nuovamente al potere e ben seduto sul suo trono.
Ma il piano era completo e ben congegnato.
Il Duce pagava da solo TUTTI i debiti, ma molti di quei debiti non erano stati contratti da lui.
Quando l'odio sarà scemato, quando i vecchi animatori della "resistenza" saranno morti, la storia rimetterà le cose al suo posto e rimetterà la figura di Benito Mussolini, fra i più grandi statisti del XX secolo.
Un idealista che nel suo ventennio fece tutto ciò che nessuno era mai stato in grado di fare per l'Italia.
E non sto parlando del ponte di Messina! Shocked


ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
thor54
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Feb 19, 2008
Messaggi: 138
Località: un bresciano in mezzo al mar...

MessaggioInviato: Sab Nov 21, 2009 5:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Cercò sopprattutto di fare un Italia fatta non di siciliani, piemontesi, calabresi o veneti ma un Italia fatta di italiani, orgogliosi e consci di appartenere ad una grande seppur giovanissima Nazione ma con oltre duemila anni di storia.
Dopo di lui, non l'ha più fatto nessuno anzi, ci siamo e ci caliamo tuttora le braghe davanti a tutti.

Tornando a Fiorenzo Capriotti, Onore a lui e a tutti i Caduti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Sab Nov 21, 2009 9:30 pm    Oggetto: Caro maestrale Rispondi citando

Caro maestrale,
io rispetto profondamente le tue opinioni ed il tuo modo di essere e probabilmente condivido il tuo pensiero socialista...:
ma sono costretto dalla mia fede nella verità a chiederti un chiarimento su questa tua frase:
Citazione:
Sono un democratico pacifista che abiura le logiche legate alle politiche imperialistiche e le conseguenti azioni di violenza che furono di Mussolini

ti invito a citare un solo esempio di politica imperialista portata avanti da Mussolini. In merito alle azioni di violenza, se ti riferisci all'omicidio Matteotti, è un chiaro caso di "preterintenzionale" accomunabile a decine di casi avvenuti nella nuova Repubblica Italiana. Cito ad esempio il caso Pinelli.
Ma possiamo paragonare lo squadrismo fascista che propinava manganellate ed olio di ricino alle orrende porcate che vengono compiute ancor oggi non solo nelle dittature ma anche nelle migliori democrazie?
Fai un esame approfondito della realtà storica e scoprirai che il fascismo italiano che io comunque non condivido anche a causa delle leggi anti-razziali, fu una dittatura all'acqua di rose.
In quel periodo la gente poteva uscire la sera, i lavoratori erano considerati, nasceva la mutua, la pensione, le cooperative, le bonifiche, la politica europea, il sabato festivo, le case popolari, le colonie estive per i bambini, la nuova aviazione, la presenza dell'Italia nel mondo, la grande Marina Militare e Civile, veniva messo un freno all'immigrazione italiana all'estero e tante, tante cose che ancora oggi esistono.
Fa male pensare che l'attuale Repubblica sia una accozzaglia di uomini politici demotivati che ha come unico obiettivo il potere, che ha trasformato il nostro paese nella repubblica delle banane, dove essere una bella ragazza è diventato un rischio costante.
Io stesso sono intervenuto su un bus dove tre slavi ubriachi stavano iniziando ad usare violenza sessuale nei confronti di una giovane italiana.
Quel giorno è andata bene ma potevo beccarmi una coltellata nella schiena e lo sapevo.
Oggi la polizia arresta delinquenti che escono in libertà il giorno dopo; i nostri politici sniffano cocaina e vanno con i trans, gli immigrati hanno più diritti dei poveri italiani e nelle cooperative sociali, quelli che non hanno precedenti penali guadagnano meno di quelli che sono stati in galera.
La sanità fa acqua da tutte le parti, la giustizia è solo più una farsa.
I politici si alternano al potere con una ridda di promesse che nella sostanza nessuno vedrà mai.
Guardando l'Italia dal basso, non cambia mai nulla. Che ci sia al potere il centro-destra o il centro-sinistra, i poveri fanno la solita fame, i ricchi sono sempre più ricchi ed i giovani oggi hanno come prospettiva un contratto di un mese + proroga.
I giovani normali ovviamente, quelli ricchi di famiglia hanno ben altra prospettiva.
Una Italia dove impera il nepotismo, dove le menti migliori fuggono o vengono represse.
Una Italia che è solo più ovazione al denaro, questo è l'Unico ed Ultimo Dio che professiamo.
Ricchezza, potere e sopraffazione.
I SUV delle signore bene stridono con i motorini scassati dei poveri che non hanno più alcuna speranza.
Quanto durerà ancora?
La disparità sociale tirata all'estremo è una corda fragile che prima o poi si rompe ed il risultato è sempre lo stesso: il sangue bagnerà ancora le strade.
E' questa l'alternativa al fascismo di Mussolini? E' questa la democrazia?
Sono sessant'anni che sento CAZZATE sparate dal centro, da destra e da sinistra e non vedo risultati.
Siamo un popolo di maleducati che gettano tutto a terra, di cretini frustrati che trasformano la macchina in uno strumento di morte e di violenza.
Basta uscire dai nostri confini per accorgerci che tutto cambia e, STRANAMENTE, migliora.
I concetti di ONORE e PATRIA servono proprio a generare un popolo educato e conscio della strada da seguire. La classe dirigente del Paese non ha onore né senso della Patria. Il popolo langue e si trascina, i giovani si sbandano.
E' questo il risultato della democrazia pacifista?
Sappiamo ancora distinguere la lana dalla seta?
Mentre scrivo sul canale uno della RAI si propina la quotidiana pillola per tenere a freno la gente "affari vostri", poi ci sono lotterie, jackpot miliardari, gratta e vinci eccetera... magnifiche illusioni per farci credere che c'è una via d'uscita alla nostra povertà. Purtroppo la via d'uscita non c'è più. Statisticamente parlando, chi nasce povero morirà povero guardando in televisione la vita dei ricchi che con il gossip ci raccontano le avventure del loro IO.
Ad un certo punto il principe Emanuele di Savoia scende le scale con la marcia reale, il conduttore gli fa il saluto militare, la gente applaude.
Non so se ci sarà mai un altro Mussolini in Italia ma mi auguro che il prossimo non subisca il fascino delle monarchie come il primo.

Beh, mal che vada il prossimo Re di merda sarà alto e bello, un ballerino, se non altro faremo bella figura. Shocked

Curioso, l'unica cosa che è cresciuta in Italia è la statura della famiglia reale.
Forse si sono incrociati con qualche contadina?
Ecco, maestrale tu che idee politiche pensi che io abbia?

Se lo sai ci terrei a saperlo anch'io, perché ultimamente quando vado a votare mi mangerei la matita e la vomiterei sulla scheda elettorale.

ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
_Maestrale_
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jan 08, 2008
Messaggi: 50

MessaggioInviato: Dom Nov 22, 2009 12:25 pm    Oggetto: Re: Caro maestrale Rispondi citando

delfinobianco ha scritto:
Caro maestrale,
io rispetto profondamente le tue opinioni ...:


vedi Direttore sta qui il senso della democrazia, in questo tuo preambolo. Condivido con te che questa nostra democrazia sia biasimevole, corrotta, sporca e collusa con gli ambienti malavitosi e mafiosi. Ma posso dirlo, spiegarmi e parlare di queste cose (almeno spero che lo possa fare ancora in futuro)

Matteotti e Pinelli sono due facce della stessa medaglia che sul fronte ha la munificenza del potere e sul dorso la violenza per la gestione del potere stesso. In spregio a qualsiasi logica democratica, e usando questo termine mi riferisco alla politica ateniese del V°sec a.C. dove esisteva l'ostrakon e la pratica per la quale una persona che avesse peccato di eccessivo protagonismo poteva venire esiliato da Atene


Citazione:
Ma possiamo paragonare lo squadrismo fascista che propinava manganellate ed olio di ricino alle orrende porcate che vengono compiute ancor oggi non solo nelle dittature ma anche nelle migliori democrazie?


sono due esempi del retro di quella medaglia di cui parlo sopra, la violenza per il potere

Citazione:
In quel periodo la gente poteva uscire la sera, i lavoratori erano considerati, nasceva la mutua, la pensione, le cooperative, le bonifiche, la politica europea, il sabato festivo, le case popolari, le colonie estive per i bambini, la nuova aviazione, la presenza dell'Italia nel mondo, la grande Marina Militare e Civile, veniva messo un freno all'immigrazione italiana all'estero e tante, tante cose che ancora oggi esistono.


è vero tante cose positive nel ventennio e dimentichi di citare l'architettura, altro esempio di eccellente iniziativa politica; ma tutte cose però legate alla logica di impedire di manifestare un'idea, una parola, un concetto, una protesta contraria al regime

Citazione:
Fa male pensare che l'attuale Repubblica sia una accozzaglia di uomini politici demotivati che ha come unico obiettivo il potere, che ha trasformato il nostro paese nella repubblica delle banane, dove essere una bella ragazza è diventato un rischio costante.
Io stesso sono intervenuto su un bus dove tre slavi ubriachi stavano iniziando ad usare violenza sessuale nei confronti di una giovane italiana.
Quel giorno è andata bene ma potevo beccarmi una coltellata nella schiena e lo sapevo.
Oggi la polizia arresta delinquenti che escono in libertà il giorno dopo; i nostri politici sniffano cocaina e vanno con i trans, gli immigrati hanno più diritti dei poveri italiani e nelle cooperative sociali, quelli che non hanno precedenti penali guadagnano meno di quelli che sono stati in galera.
La sanità fa acqua da tutte le parti, la giustizia è solo più una farsa.
I politici si alternano al potere con una ridda di promesse che nella sostanza nessuno vedrà mai.
Guardando l'Italia dal basso, non cambia mai nulla. Che ci sia al potere il centro-destra o il centro-sinistra, i poveri fanno la solita fame, i ricchi sono sempre più ricchi ed i giovani oggi hanno come prospettiva un contratto di un mese + proroga.
I giovani normali ovviamente, quelli ricchi di famiglia hanno ben altra prospettiva.
Una Italia dove impera il nepotismo, dove le menti migliori fuggono o vengono represse.
Una Italia che è solo più ovazione al denaro, questo è l'Unico ed Ultimo Dio che professiamo.
Ricchezza, potere e sopraffazione.
I SUV delle signore bene stridono con i motorini scassati dei poveri che non hanno più alcuna speranza.
Quanto durerà ancora?
La disparità sociale tirata all'estremo è una corda fragile che prima o poi si rompe ed il risultato è sempre lo stesso: il sangue bagnerà ancora le strade.
E' questa l'alternativa al fascismo di Mussolini? E' questa la democrazia?


su questo sottoscrivo tutto quello che tu hai scritto, è con la nostra indignazione che dobbiamo urlare questo in ogni sede


Citazione:
Sono sessant'anni che sento CAZZATE sparate dal centro, da destra e da sinistra e non vedo risultati.
Siamo un popolo di maleducati che gettano tutto a terra, di cretini frustrati che trasformano la macchina in uno strumento di morte e di violenza.
Basta uscire dai nostri confini per accorgerci che tutto cambia e, STRANAMENTE, migliora.
I concetti di ONORE e PATRIA servono proprio a generare un popolo educato e conscio della strada da seguire. La classe dirigente del Paese non ha onore né senso della Patria. Il popolo langue e si trascina, i giovani si sbandano.
E' questo il risultato della democrazia pacifista?
Sappiamo ancora distinguere la lana dalla seta?
Mentre scrivo sul canale uno della RAI si propina la quotidiana pillola per tenere a freno la gente "affari vostri", poi ci sono lotterie, jackpot miliardari, gratta e vinci eccetera... magnifiche illusioni per farci credere che c'è una via d'uscita alla nostra povertà. Purtroppo la via d'uscita non c'è più. Statisticamente parlando, chi nasce povero morirà povero guardando in televisione la vita dei ricchi che con il gossip ci raccontano le avventure del loro IO.
Ad un certo punto il principe Emanuele di Savoia scende le scale con la marcia reale, il conduttore gli fa il saluto militare, la gente applaude.
Non so se ci sarà mai un altro Mussolini in Italia ma mi auguro che il prossimo non subisca il fascino delle monarchie come il primo.

Beh, mal che vada il prossimo Re di merda sarà alto e bello, un ballerino, se non altro faremo bella figura. Shocked

Curioso, l'unica cosa che è cresciuta in Italia è la statura della famiglia reale.
Forse si sono incrociati con qualche contadina?
Ecco, maestrale tu che idee politiche pensi che io abbia?

Se lo sai ci terrei a saperlo anch'io, perché ultimamente quando vado a votare mi mangerei la matita e la vomiterei sulla scheda elettorale.

ciao



anche qui concordo con te. Allora ti propino la mia ricetta: TV stop non la vedo da 10 anni. Boicottiamo l'acquisto della macchinetta e del seguire quei programmi demenziali. Unica via di comunicazione con il mondo: internet, che spero non sarà mai monopolizzata da nessuno. Poi cercare di convincere la gente ad usare il voto con la logica della democrazia. Non andare a votare serve solo a fare il loro interesse. L'interesse di una casta che non ne vuole sapere di lavorare per noi. Spostando quantità massicce di voti a destra e sinistra, in tutto l'arco istituzionale, promuovendo i programmi politici validi e bocciando gli schieramenti che non hanno messo in pratica le politiche promesse. Questi gaglioffi capiranno che solo ben amministrando potranno avere il rinnovo di un secondo mandato. E poi basta, a casa; come a casa devono stare figli e nipoti. Due mandati (l'idea di Grillo) è sacrosanta, ha pure un un sostegno costituito da una proposta di legge di iniziativa popolare. Perchè questa legge non la pretendiamo? Chi è contrario e perchè? lo dica. Per me democrazia vuol dire parlare dei propri problemi e di quelli altrui, chiedere ragione ai politici che ci governano, concentrarci sui bisogni delle masse e non sui miei singoli problemi sperando che una raccomandazione me li risolva.

un abbraccio Dir
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
scubiduby
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 02, 2009
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mer Dic 02, 2009 5:18 pm    Oggetto: Re: Idee politiche Rispondi citando

delfinobianco ha scritto:

Rivoluzionari e patrioti erano gli splendidi ragazzi della X MAS.
Sfido chiunque ed ovunque a dimostrarmi con le prove alla mano che mi sbaglio.


Estratto dall' elenco reperito nel 1994 presso la Procura Generale Militare in Italia per le sole posizioni che richiamano a militari della Decima Mas ( l'intero elenco è reperibile nel sito della Regione Toscana realizzato a cura del comitato scientifico)

(digitalizzazione del documento a cura del gruppo di lavoro diretto dal prof. Paolo Pezzino dell'Università di Pisa, Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea)

Nota introduttiva

"Quando nel maggio del 1994, nella sede della Procura generale militare, in via degli Acquasparta, in Roma, in una stanza defilata, protetta da un cancello chiuso a chiave, fu scoperto l'Armadio della Vergogna, nei pressi fu rinvenuto anche un grande registro. Alto 42 centimetri, largo 30, conteneva (contiene) l'elenco scrupoloso di tutti i fascicoli dei crimini commessi dai nazifascisti in Italia durante l'occupazione. Erano stati letteralmente sepolti in quell'armadio per quasi cinquant'anni, presumibilmente a seguito di una decisione presa nella seconda metà del 1947 dal primo governo di centro destra presieduto da Alcide De Gasperi. Il registro, fatto di fogli fincati, sembra che sia stato predisposto all'uopo. Nella prima colonna è segnato il numero d'ordine; nella seconda le generalità, il domicilio e il grado degli imputati; nella terza il titolo del reato secondo il codice militare (omicidi, efferratezze, stragi, eccidi di prigionieri di guerra, come accadde a Cefalonia e altrove); nella quarta la parte lesa, cioè le vittime; nella quinta l'ente denunciante, nella sesta e nella settima, le più desolatamente vuote, il tribunale al quale dovevano essere trasmessi gli atti per l'istruttoria, gli estremi della denuncia e la data della eventuale restituzione. L'ultima colonna, infine, è per le note: lì sono stati segnati gli estremi dell'invio dei fascicoli, quando l'Armadio fu ritrovato, alle procure militari di competenza, un'operazione che fu compiuta dalla fine del 1994 a metà circa del 1996. Al numero uno è annotata la strage delle Fosse Ardeatine con i nomi dei responsabili (nell'Armadio erano nascosti anche alcuni documenti su quest'eccidio, idem per Marzabotto, i due unici crimini che arrivarono al dibattimento): Dollman, Kappler, Priebke (il nome è storpiato: è scritto Priek), Pastori, capitano delle SS italiane... Al numero 2273 sono annotati gli arresti e le fucilazioni eseguiti o fatti eseguire da due tenenti della legione "Muti", certi Galli e Capa o Capra. L'ultima voce riguarda tale Hagermann Joachim, capofabbrica della Junkers, accusato di maltrattamenti. Ben 695 di questi atroci reati, a danno di civili inermi - non di partigiani - e di militari che non si erano immediatamente arresi, erano-sono già corredati di tutti gli estremi per l'identificazione dei colpevoli. Ma anche degli altri misfatti, a ridosso degli eventi, sarebbe stato assai facile arrivare all'individuazione dei responsabili. Dal 1996 ad oggi, sulla base delle inchieste che erano state illegalmente "archiviate", sono stati celebrati tre processi. A nome del "Comitato per la verità e la giustizia sulle stragi nazifasciste" costituito a Stazzema il 28 settembre del 2000, il registro è stato consegnato al Capo dello Stato, al Quirinale, il 23 febbraio 2001. Franco Giustolisi - L'Espresso"

n°: 2240
Imputati:
BUTTAZZONI NINO della Xa Mas
Titolo del reato:
Uccisione e incendio
Parte lesa:
Ignoti zona di ASIAGO
Ente denunziante:Q. G. Commissione alleata
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Trasmesso P.M. Padova 6/2/96.
n°: 2137
Imputati:
Ignoti militari tedeschi e marinai della X Mas
Titolo del reato:
Parte lesa:
Civili italiani
Ente denunziante:
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 13/7/95.
n°: 1674
Imputati:
Ignoti militari tedeschi delle S.S.
Ignoti militari italiani della X° Mas
Titolo del reato:
Violenza con omicidio art. 185 c.p.m.g. e distruzione art. 187
Aiuto al nemico art. 51 c.p.m.g.
Parte lesa:
CERUTTI CESARE
ed altri 11 - vedi fasc.
Ente denunziante:
Gruppo CC. di Novara
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 14/12/94.
n°: 1603
Imputati:
Ignoti militari tedeschi e italiani X° Mas
Titolo del reato:
Violenza con omicidio art. 185 c.p.m.g.
Parte lesa:
TRIVELLI LUIGI
Ente denunziante:
Gruppo CC. di Novara
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
n°: 1592
Imputati:
Ignoti militari italiani della X° Mas
Titolo del reato:
Omicidio art. 575 c.p.c.
Parte lesa:
CAPRIS TULLIO
Ente denunziante:
Gruppo CC. di Novara
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 14/12/94.
n°: 1592
Imputati:
Ignoti militari italiani della X° Mas
Titolo del reato:
Omicidio art. 575 c.p.c.
Parte lesa:
CAPRIS TULLIO
Ente denunziante:
Gruppo CC. di Novara
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 14/12/94.
n°: 1591
Imputati:
Ignoti militari italiani della X° Mas
Titolo del reato:
Omicidio art. 575 c.p.c.
Parte lesa:
RODI IVONNE
RODI GIORGIO
BINA MARIA
Ente denunziante:
Gruppo CC. di Novara
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 14/12/94.
n°: 2137
Imputati:
Ignoti militari tedeschi e marinai della X Mas
Titolo del reato:
Parte lesa:
Civili italiani
Ente denunziante:
Tribunale di riferimento:
Data restituzione atti:
Note:
Archiviato 14/1/1960.
Trasmesso P.M. Torino 13/7/95.
n°: 397
Imputati:
BUTTAZZONI NINO X Mas Cap.no Com. di Battaglione
e ignoti militari tedeschi di polizia
Titolo del reato:
Reato previsto art. 187 c.p.m.g. e rapina e incendio
Parte lesa:
DE MONTE DOMENICO
Ente denunziante:
Leg. Terr. CC.RR. Padova - gruppo di Udine
Tribunale di riferimento:
Procuratore Regno di Udine 14/2/46.
Data restituzione atti:
Note:
Definito.
Non luogo provvedere 14/11/94.
n°: 371
Imputati:
REBEZ REMIGIO da Muggia di Trieste (X Mas)
Titolo del reato:
Omicidio art. 575 c.p. e collaborazionismo art. 51 c.p.m.g.
Parte lesa:
MORGITI ALESSANDRO
Ente denunziante:
Leg. Terr. CC.RR. Padova, Staz. di Cervignano
Tribunale di riferimento:
Uff. P.M. Sez. Spec. p/o Corte d'Assise di Udine 13/2/46
Data restituzione atti:
Note:
Definito.
Non luogo provvedere 14/11/94.
n°: 216
Imputati:
Ignoti militari della X Mas
Titolo del reato:
Lesioni, furto e minacce.
Parte lesa:
ROSA don AMBROGIO
PANZERA SAMUELE
Ente denunziante:
Leg. Terr. CC.RR. Milano
Tribunale di riferimento:
Procuratore del Regno - Mantova
Data restituzione atti:
24/1/46
Note:
Definito.
Non luogo provvedere 14/11/94.
n°: 201
Imputati:
Ignoti elementi della polizia fascista e della X MAS
Titolo del reato:
Collaborazionismo
Parte lesa:
CHINELLI DOMENICO (Sacerdote)
Ente denunziante:
Leg. Terr. CC.RR. Milano
Tribunale di riferimento:
Uff. Pubblico Ministero p/o Sez. Spec.le della Corte di Assise di Milano
Data restituzione atti:
23/1/46
Note:
Definito.
Non luogo provvedere 14/11/94.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gavno
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Jul 05, 2008
Messaggi: 1714
Località: RM (prov) - moderatore dal Set09 al Nov10

MessaggioInviato: Mer Dic 02, 2009 6:20 pm    Oggetto: Prove? Rispondi citando

Ciao Scudibudy, secondo me se hai accettato la "sfida" del Dir a "dimostrare prove alla mano" ecc. ecc.... la sfida l'hai persa, secondo me.
Posso avere letto male o non aver capito tutto quello che hai postato, o posso interpretare male termini girudici che hai postato in modo un po troppo sintetico, ma sbaglio o - tra svarati "archiviazioni", nonché reati del tipo "aiuti al nemico" (ma di che anno si parla? ...di quale "nemico" si parla? Rolling Eyes ) ed "ignoti" Question c'è NESSUNA CONDANNA ?
Tu mi dirai che la cosa è ovvia in quanto si trattava di documenti imboscati nell'"armadio della vergogna.." (se ho capito bene..) ed allora ti chiedo se la PROVA per te è il fatto che se ne sia interessato l'"Espresso" o di quali "prove" parli ? (a cominciare dalla accertata responsabilità di reparti della X di cui tu fai capire..)
Ripeto, magari ho compreso male io quello che hai scritto..
Gavno
P.S.: in quanto il tuo post ha come oggetto "Idee politiche" è di tutta evidenza che ogniuno la pensa come vuole (e ci mancherebbe) però sarebbe gradito se prima di scrivere, qualsiasi cosa tu voglia scrivere, ti presenti nella sezione "Chi siamo" http://www.marescoop.com/forum-14.html (in verità quando mi iscrissi io non lo feci, non lo sapevo e non ero pratico di forum...l'ho fatto tardivamente in altre sezioni parlando d'altro).
_________________
"Il gav è per il subacqueo come il salvagente per chi non sa nuotare " (COM.TE RAIMONDO BUCHER)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Mer Dic 02, 2009 6:40 pm    Oggetto: Mah, che dire Rispondi citando

Mah, che dire...
che ignoti militi della X Mas hanno fatto qualcosa?
Ma di che cazzo stiamo parlando?
da quando ignoti militi della X Mas riescono ad infangare dei meravigliosi patrioti?
Ti rendi conto che ignoti partigiani, ma poi neanche molto ignoti hanno trucidato le ausiliarie della RSI, e ragazze e ragazzi della X MAS dopo la fine della guerra?
ti rendi conto che ci sono delle fosse comuni ancora da dissotterrare e le troveremo?
Ma da quando ignoti militi posso essere colpevoli?
Allora potremmo dire che ignoti poliziotti sono colpevoli
Ignoti carabinieri
Ignoti uomini politici
Ignoti partigiani
ignoti bidelli

Ma come cazzo si può accusare degli idealisti sulla base di ignoti e chi garantisce che fossero ignoti della decima e non ignoti delle brigate nere e non ignoti dei "mai morti" e non ignoti partigiani vestiti da combattenti della decima e non ignoti ladri di polli.

A Norimberga non hanno processato degli ignoti, ma delle persone ben conosciute.
Ragazzi, sveglia, restiamo con i piedi per terra, in sessant'anni cazzate popolari ne ho sentite tante, ma contano solo i fatti accertati.
Ed i fatti accertati vedono Junio Valerio Borghese comandante della X Mas e della Divisione decima, assolto dagli alleati dopo nove mesi di processo e detenzione, per non aver commesso alcun crimine di guerra e con lui i suoi marò.
La divisione decima ha ottenuto l'onore delle armi ovunque si sia arresa.
Questi sono fatti.
Ignoti militari tedeschi ed ignoti militari della X Mas in una guerra civile, non significano assolutamente nulla.


ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
scubiduby
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 02, 2009
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Gio Dic 03, 2009 10:20 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi rendo conto che probabilmente questo non è un luogo per discutere di queste faccende:

non ritengo opportuno dialogare con una persona che scrive "ma come cazzo", "cazzate sparate" o amenità simili.
personalmente sono laureato in storia e iscritto all'albo dei giornalisti, dubito che il cosiddetto "direttore" che qui scrive queste belle parole abbia gli strumenti idonei per parlare di storia o per scrivere alcunchè,

per gli altri, come ultimo post vorrei precisare:
Personalmente conosco la storia in questione, questi sono atti di un processo della Corte Marziale Italiana, in cui a volte si fanno nomi e cognomi (Buttazzoni Nino etc.) e i cui testimoni sono spesso i Carabinieri dell'esercito italiano (che avevano ruolo di polizia militare). E il processo ha avuto delle condanne come esito, a volte contro ignoti, ma da parte di una giuria della corte marziale italiana, non di supposizioni di visionari.

La collaborazione di una parte della Xa ( e di Borghese) con i nazisti invasori d'Italia dopo l'8 settembre è storia. Come è storia che abbiano partecipato a rastrellamenti insieme ai nazisti. Infatti alcuni della Xa disertarono per non collaborare, ci sono interviste e fatti.
Ero curioso di sapere se si sapesse cosa avesse il vostro Capriotti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gavno
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Jul 05, 2008
Messaggi: 1714
Località: RM (prov) - moderatore dal Set09 al Nov10

MessaggioInviato: Gio Dic 03, 2009 10:36 am    Oggetto: ma va? Rispondi citando

scubiduby ha scritto:

..cut..
per gli altri, come ultimo post vorrei precisare:
Personalmente conosco la storia in questione, questi sono atti di un processo della Corte Marziale Italiana, in cui a volte si fanno nomi e cognomi (Buttazzoni Nino etc.) e i cui testimoni sono spesso i Carabinieri dell'esercito italiano (che avevano ruolo di polizia militare). E il processo ha avuto delle condanne come esito, a volte contro ignoti, ma da parte di una giuria della corte marziale italiana, non di supposizioni di visionari.
..cut..

Ma va?
Pensavo fossero Carabinieri dell'Esercito svedese! Laughing
Se per "altri" intendi me guarda che la "polizia militare" l'ho fatta e la conosco bene in quanto sono Ufficiale dei Carabinieri in congedo, ed anche le restanti tue affermazioni le vedo nebulose e tutt'altro che documentate...
Ciao
Gavno
_________________
"Il gav è per il subacqueo come il salvagente per chi non sa nuotare " (COM.TE RAIMONDO BUCHER)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
apneazero
Mozzo
Mozzo


Registrato: Sep 04, 2009
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Gio Dic 03, 2009 11:11 am    Oggetto: Rispondi citando

scubiduby, ho apprezzato molto i tuoi contributi. Sappi che a leggere questo forum c'è un sacco di gente che non è appecoronata al direttore ed i suoi "collaboratori".
Siamo gente che, come te, non sente il bisogno di dar corda ai suoi vaneggiamenti e violenze verbali ma che trova stimolante proprio quella dinamica per cui, un tiranno abituato a cestinare le lettere "scomode" dei suoi lettori, ora che non può più esercitare quel bieco potere, subisca il contrappasso che merita.
Non sei il solo "normale", rassicurati.
Se scriverai ancora, e lo farai con lo stile che finora t'ha caratterizzato, considerata la pletora di scempiaggini che qui vengono elargite, avremo ancora tutti il piacere di rimirare le nudità del re (e dei suoi paggetti)!
Ciao
apneazero
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gavno
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Jul 05, 2008
Messaggi: 1714
Località: RM (prov) - moderatore dal Set09 al Nov10

MessaggioInviato: Gio Dic 03, 2009 12:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

scubiduby ha scritto:
Mi rendo conto che probabilmente questo non è un luogo per discutere di queste faccende:

non ritengo opportuno dialogare con una persona che scrive "ma come cazzo", "cazzate sparate" o amenità simili.
personalmente sono laureato in storia e iscritto all'albo dei giornalisti, dubito che il cosiddetto "direttore" che qui scrive queste belle parole abbia gli strumenti idonei per parlare di storia o per scrivere alcunchè,

per gli altri, come ultimo post vorrei precisare:
Personalmente conosco la storia in questione, questi sono atti di un processo della Corte Marziale Italiana, in cui a volte si fanno nomi e cognomi (Buttazzoni Nino etc.) e i cui testimoni sono spesso i Carabinieri dell'esercito italiano (che avevano ruolo di polizia militare). E il processo ha avuto delle condanne come esito, a volte contro ignoti, ma da parte di una giuria della corte marziale italiana, non di supposizioni di visionari.

La collaborazione di una parte della Xa ( e di Borghese) con i nazisti invasori d'Italia dopo l'8 settembre è storia. Come è storia che abbiano partecipato a rastrellamenti insieme ai nazisti. Infatti alcuni della Xa disertarono per non collaborare, ci sono interviste e fatti.
Ero curioso di sapere se si sapesse cosa avesse il vostro Capriotti


Comunque visti i tuoi asseriti studi ed interessi storici e giornalistici, e visto il tuo lungo "post" precedente, anche io mi dilungo perché secondo me più di qualche informazione ti manca relativamente a TUTTA la ns. Storia.
Questa è parte di una lettera firmata che molti di noi in servizio ed in congedo inviammo al Presidente della Repubblica ("nella sua alta qualità di Comandante Supremo delle Forze Armate Italiane") a metà 1999:

"..Sorpresi nel sonno, avvelenati, torturati ed infine tagliati a pezzi. Fu questo il tragico destino di ben dodici giovani Carabinieri, catturati da partigiani alle Cave dei Predil, nell'alto Friuli.
I Carabinieri costituivano un presidio a difesa della centrale idroelettrica di Bretto. Il 23 Marzo 1945 i partigiani presero in ostaggio il Vicebrigadiere Dino PERPIGNANO, comandate dei presidio che stava rientrando negli alloggiamenti, sotto la minaccia delle armi, lo costrinsero a pronunciare la parola d'ordine e, con facilità, una volta entrati nel presidio, catturarono tutti i Carabinieri, già in parte addormentati.
Dopo il saccheggio, i dodici militari furono deportati nella Valle Bausizza e rinchiusi in un fienile ove fu loro servito un pasto nel quale era stata inglobata soda caustica e sale nero. Affamati, inconsciamente mangiarono quanto gli era stato servito, ma, dopo poco, le urla e le implorazioni furono raccapriccianti e tremende. Erano stati avvelenati e la loro agonia si protrasse fra atroci dolori per ore ed ore.
Stremati e consumati dalla febbre, Pasquale RUGGIERO, Domenico DEL VECCHIO, Lino BERTOGLI, Antonio FERRO, Adelmino ZILIO, Fernando FERRETTI, Ridolfo CALZI, Pietro TOGNAZZO, Michele CASTELLANO, Primo AMENICI, Attilio FRANZON, quasi tutti ventenni (e mai impiegati in altri servizi tranne quello a guardia della centrale, cui erano stati sempre preposti), furono costretti a marciare fra inesorabili ed inenarrabili sofferenze ed insopportabili sacrifici fino a Malga Sala ove li attendeva una fine orribile.
Il Vicebrigadiere PERPIGNANO fu preso e spogliato; gli venne conficcato un legno ad uncino nel nervo posteriore dei calcagno ed issato a testa in giù, legato ad una trave; poi furono incaprettati.
A quel punto, i macellai, pseudo partigiani, cominciarono a colpire tutti con i picconi: a qualcuno vennero asportati i genitali e conficcati in bocca, a qualche altro fu aperto a picconate il cuore o frantumati gli occhi.
All'AMICI venne conficcata nel cuore la fotografia dei suoi cinque figli mentre il PERPIGNANO veniva finito a pedate in faccia ed in testa.
La "mattanza" terminava con i corpi dei malcapitati legati col fai di ferro e trascinati, a mo' di bestie, sotto un grosso masso.
Ora le misere spoglie di questi Carabinieri Martiri/eroi riposano, dimenticati dagli uomini, dalla storia e dalle Istituzioni, in una torre medievale di Tarvisio le cui chiavi sono pietosamente conservate da alcune suore di un vicino convento.
Dei fatti si sta interessando la Magistratura nella persona dei Procuratore Capo di Tolmezzo.
Nei cinquanta anni trascorsi, fino ad oggi, nessuno ha mai portato un fiore, ha fatto celebrare una S. Messa, ha commemorato la loro fine, ha posto una lapide in memoria di questi martiri, morti e dimenticati.
"

Ed abbiamo atteso sino al "14 luglio 2009, a Tarvisio (UD), quando sono state conferite le Medaglie d'Oro "alla memoria" ai 12 Carabinieri caduti."

Gavno
_________________
"Il gav è per il subacqueo come il salvagente per chi non sa nuotare " (COM.TE RAIMONDO BUCHER)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.262 Secondi. -