Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 74
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 74


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - ITALIA VERGONATI!!!
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

ITALIA VERGONATI!!!
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 8:19 pm    Oggetto: ITALIA VERGONATI!!! Rispondi citando

Tra veline, politici infrosciti, inferociti e scandali vari a cui nessuno oramai fa più caso perchè è davvero tanto lo schifo che ci circonda al punto da renderci impermeabili a tutto, alla stregua di mute...
In questa italietta neppure un "pinguino" impomatato a ricordare i 50 anni dalla storica impresa di Piccard del gennaio '60. Eppure il batiscafo si chiamava "TRIESTE", Trieste apparteneva all'Italia, fu costruito quasi interamente in Italia nei nostri cantieri con le nostre maestranze... O soltanto perchè l'autore era Svizzero non merita neppure una riga in qualsiasi giornale, pur capendo l'immane lavoro a cui questi sono sottoposti in questa calda estate, sai che disperazione a non sapere più chi si scopa chi e chi fa le corna a chi, chi ha il seno più grosso di chi??? Pure il ricordo senza accorgercene ci sta via via abbandonando... l'anestetico sale piano...

ITALIA VERGOGNATI!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 8:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Embarassed vogliano scusarmi i pinguini quelli veri
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Cisco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Sep 29, 2006
Messaggi: 112
Località: Sassari

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 8:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non solo, vorrei aggiungere di più!
Oramai la gente oltre a non sapere un fico secco di chi fosse Piccard, forse perché era svizzero, ma rimanendo in Italia provate a parlare di chi fosse Pietro Vassena col suo C3 e non solo...Vassena, e chi era costui?
Me ne son interessato a lungo di questo genio e inventore nel vero senso della parola, nessuno lo conosce ma ho avuto la fortuna di conoscere la nipote che come noi fa immersioni.
L' itariani sò una massa di tunturroni, altroché!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 8:43 pm    Oggetto: Mare tascabile Rispondi citando

Su MARE in versione tascabile nel 2001 era stato pubblicato un articolo completo su Vassena e sul C3.

Scusate se ci siamo


ciao

il direttore
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Cisco
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Sep 29, 2006
Messaggi: 112
Località: Sassari

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 9:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si ho il numero, ma oltre a noi nessuno conosce queste persone, queste e altre.
Invece Briatore si che lo conoscono....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
andrea
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 1898
Località: Il web

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 11:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per la precisione sul numero 8 di IR MARE c'è tutta la storia del C3 e di Vassena.

Me lo sono riletto per la ennesima volta.

Se il dir acconsente si potrebbe pensare di ripubblicare l'articolo, qua su marescoop o anche su un prossimo numero di MARE, scelga lui che poi ci si organizza

CIao
Andrea
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Gio Ago 26, 2010 11:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se veramente credete che un'articolo di 14 pgg. (per giunta su una testata di nicchia) in un panorama così ampio possa inorgoglirci e fare la differenza... Allora complimenti e auguri! E già che ci siamo vantiamoci pure...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 1:00 am    Oggetto: cara tikoyo Rispondi citando

cara tikoyo, oppure caro tikoyo,
la decima flottiglia MAS erea composta da 200 persone, la decima divisione da 40.000, numeri sempre irrisori rispetto ai 60 milioni d'italiani.
Che cosa vorresti tu, che le casalinghe di Voghera iniziassero a cantare:
Navi d'Italia che ci foste tolte, non in battaglia ma col tradimento?
Questa è l'Italia dopo l'8 settembre del 1943. Una tragedia, dalla quale si esce solo se teniamo duro e superiamo gli scogli del presente.
Nei prossimi anni, si capirà che cosa voleva dire Teseo Tesei, quando scriveva:
"è importante che ci siano italiani disposti a morire per la Patria e che muoiano effettivamente per la Patria".
Un messaggio difficile da spiegare oggi. ma semplice e chiaro diventerà, quando riscopriremo il valore della Patria.
L'attuale sfacelo dell'Italia è il frutto dell'8 settembre del 1943. Dobbiamo incassare il colpo e andare oltre. Piangere non serve più, servono i fatti.

ciao

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 6:16 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Dir,
il sottoscritto non vuole assolutamente niente.
Era una semplice constatazione che a parer mio esula
da momenti bellici e post-bellici, in quei casi, durante e dopo
trovo normale che la gente sia schierata e le coscienze siano
offuscate dalle varie ideologie che naturalmente non possono
essere mai obbiettive e non potranno essere mai un collante
anzi... ovvio quindi che le ferite anche a distanza di anni non si
rimarginano.
La scienza però è altro è patrimonio collettivo sia dell'uomo Gamma
quanto della donnina e morti non ne vuole più nessuno!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 10:09 am    Oggetto: Caro Tikoyo Rispondi citando

Caro tikoyo,
vedo che fai una piccola quanto certamente involontaria confusione fra ideeologia e patriottismo.
La mia scelta sugli ideali della Decima MAS viene proprio dalla sottile ma fondamentale differenza che c'è fra le due cose.
L'ideologia era fascista e comunista, cito i due apparenti opposti per semplificare. Il patriottismo non è una ideologia, è una necessità assoluta, senza la quale a cominciare dalla famiglia fino alla nazione tutto si sfascia.
Comunisti e fascisti dovrebbero innanzi tutto essere dei patrioti, cioè innamorati della nazione dove vivono e del suo popolo tutto, senza alcuna distinzione di ideali, colori o religioni.
Il patriota si deve saper sacrificare per la sua patria allo scopo di ottenere il bene comune e non è solo con il sacrificio estremo che si è patrioti, ma anche con tanti piccoli sacrifici che possono portare anche alla rinuncia di una sfolgorante carriera a beneficio di coloro che ti stanno vicini. Il patriottismo è rispettare i propri colleghi, lavorare tutti insieme per il bene comune, spingere avanti i migliori con l'obiettivo di migliorare la propria Patria. Diceva L'amm Birindelli, non sempre gli interessi della Patria coincidono con quelli della Nazione. Ad esempio ad una Nazione può convenire fare una guerra, alla Patria no.
La Patria non è solo terra
tutte le terre si somigliano
La Patria è qualcosa di tuo
è nel tuo sangue
è nel tuo spirito
è come una eredità d'amore
è tua da quando nasci
è negli occhi di tua madre
è lo sguardo della tua donna
è il sorriso dei tuoi figli
è il rifugio della tua anima.

E' per questo motivo che io ho rispetto massimo per chi crede nei valori della Patria qualunque sia la sua ideologia
I ragazzi della Decima, che combatterono e morirono a volte anche trucidati dopo la fine della guerra dagli stalinisti, che hanno mistificando tutta la storia, non erano degli idealisti di destra o di sinistra, ma esclusivamente dei patrioti, combattevano infatti una guerra persa, che sapevano persa, solo per l'onore.
32 medaglie d'oro e l'onore delle armi presso chiunque si arresero compreso il CNL (Comitato di Liberazione Nazionale) la dicono molto lunga su quello che intendo.
Stiamo per passare nuovamente in quella tragica ricorrenza che ogni volta mi mette i brividi.
Ho dovuto leggere molto per farmi una idea che reputo corretta e in buona fede.
Quel giorno due criminali come Vittorio Emanuele III ed il generale Badoglio (mandante quest'ultimo dell'omicidio MUTI), condannarono il popolo italiano a pagare per centinaia d'anni il prezzo di coloro che sono iscritti nell'elenco della vergogna e dei voltagabbana.
Una macchia indelebile che NESSUNO di quegli italiani e nessuno di noi meritava ma che purtroppo tutti noi ci portiamo dietro. Questa macchia ha ridotto anche la politica ad un sordido teatrino del potere. Chiunque sale quelle scale difende innanzi tutto i suoi interessi, poi quelli della cerchia di amici e collaboratori, MAI e sottolineo MAI quelli del popolo italiano.
Un popolo che ovunque ha operato si è coperto di gloria, soldati che ovunque vanno vengono riconosciuti i più umani e i più vicini alla gente che proteggono. Cio nonostante tutto viene sempre offuscato da quella orrenda macchia che ci deprime volente o nolente.
Passerà quella macchia? Non credo, scolorirà un tantino magari, la storia fra cinquant'anni farà giustizia restituendo agli eroi il vero valore ed agli assassini la colpa; ma è mia convinzione che questa macchia resterà indelebile e riecheggerà nel futuro per sempre.
Per questa ragione Junio Valerio Borghese, principe guerriero, rivoluzionario e profondamente socialista, pianse tutta la notte fra l'otto e il nove di settembre del 1943.
Lui comandante di una elité di 200 uomini capì immediatamente a che cosa andavamo incontro tutti noi. Quale pesante incancellabile condanna era stata inflitta ad un grande popolo.
Mi fermo qui, per il momento ma potrei, anzi qualcuno dice che dovrei scrivere un libro destinato a cambiare la storia. Credo che lo farò appena sarò pronto e se mai mi sentirò pronto.
Certamente chi in questi anni mi è stato vicino a volte si confonde, perché mi vede operare tanto a sinistra quanto a destra o al centro. La risposta è semplice il mio colore è solo tricolore. Nel mio cuore c'è posto solo per la Patria e per la conservazione e la trasmissione dei valori importanti che questa semplice parola contiene.


Very Happy

ciao
il dir

scusa se ti ho tediato. In merito invece al batiscafo Trieste, ci hai trovati impreparati, il lavoro ci ha impedito di essere presenti a quel ricordo, ma vedrai che MARE rimedierà alla grave mancanza con un prossimo articolo su Auguste Antoine Piccard (28 January 1884 – 24 March 1962)
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 10:58 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Dir,
scusi se parlo franco come del resto ho sempre fatto ma anche Lei penso abbia una piccola confusione. Il discorso in termini di "patriottismo" è stato Lei ad aprirlo... Penso il mio post sia stato lapalissiano nel senso appunto che la scienza non ha patria... Lei invece come spesso accade nei suoi post ha riportato tutto al senso della patria, del sacrificio dell'eroe...Beninteso i suoi eroi!
La scienza non è una questione italiana o ghanese, non ha bisogno di eroi...
Lei purtroppo, e in un certo senso la capisco, è rimasto ancorato al "maiale" e non ci credo neanche che Lei sia "tricolore", Lei è rimasto attaccato ai suoi valori che naturalmente crede sacrosanti... ma vogliamo parlare anche un pò di quelli che erano dall'altra parte??? Quelli erano forse meno eroi?
Se non si supera questo modo di pensare, se rimaniamo con le nostre "certezze", se per qualche attimo non ci fermiamo a criticare anche il nostro operato saremmo sempre fermi allo stesso punto. Ecco perchè prima dicevo che le ferite difficilmente si rimarginano.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 5:35 pm    Oggetto: Bene Rispondi citando

Bene, vedo con rammarico che anche in questo caso scrivere non serve a nulla, cosiccome parlare.
Se dalle due parti non c'è la volontà di rendersi permeabili si rimane immutati.
Mi pare che di questi eroi dell'altra parte come li definisci tu non si faccia che parlare dal 1945 in avanti. Film, libri, trasmissioni, sfilate, bandiere, monumenti, vie, piazze eccetera.
Se poi andiamo a vedere nello specifico però troviamo che erano anche un po' ... strani.
Oro, gioielli e gemme trasportate dalla famosa colonna Mussolini a Dongo sono scomparsi. 45 partigiani coinvolti in quella operazione morti, come un certo Neri e la sua fidanzata, scomparsi. Cadaveri mai ritrovati.
Claretta Petacci fucilata senza mutande con delle curiose mestruazioni, mai sottoposta ad autopsia e... miliardi di falsità, manipolazioni; migliaia di omicidi portati avanti fino al 1947, rendono effettivamente questi EROI alquanto particolari.
EROI CHE NEL CASO DELLE FOSSE ARDEATINE UCCISERO INUTILMENTE 35 RECLUTE DELL'ESERCITO TEDESCO IN RITIRATA, lasciando i poveri italiani alla ludibrio della reazione tedesca.
Eppure bastava che quei due scellerati si presentassero dicendo siamo stati noi e 350 italiani innocenti si sarebbero salvati.
Al giudice che chiese loro "perché non vi siete presentati?" risposero "perché la vita di un compagno vale quella di trecento italiani". Shocked
Tutto questo appartiene a quella storia che tu fingi di non conoscere e per quanto riguarda Piccard, era una figura di secondo piano rispetto al Vassena che negli anni trenta aveva già costruito un mini sommergibile capace di scendere a 1000 metri. Tutte tecnologie alle quali Piccard attinse a piene mani. Ma di Vassena non si parla perché lavorò con il regime, l'odiato regime responsabile di tutte le guerre, che però nei vent'anni che governò invece di costruire armamenti, trasformò l'Italia in un paese civile.
Mutua, Assicurazione dei lavoratori, sabato festivo, sindacato, cooperative, case popolari, ferrovie in orario, scomparsa totale di mafia e quant'altro, bonifica delle paludi, INPS, INAIL, ENI, SAIPEM, OSPEDALI, SCOLARIZZAZIONE E SCUOLE e quant'altro si possa immaginare è stato costruito in quegli anni. Non sto a dilungarmi su quello che invece è stato fatto negli anni successivi, perché i treni viaggiano ancora su quelle rotaie ma più nessuno le controlla e i ritardi si assommano ai ritardi.
In conclusione credo che l'attuale Italia sia ridotta alla stregua di una prostituta arrivata ormai alla fine della carriera, Sbaffi di rossetto ovunque, denti cariati, seni penduli, coscie cellulitiche, profumo dozzinale, zona di frequentazione dietro il cimitero.
Ma com'è che debellato l'odiato regime non siamo diventati un fiore all'occhiello del pianeta?
La colpa è forse di Berlusconi? Shocked

Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing qui finisce la tenzone.


ciao

il dir

ps. Caro Tikoyo, la scienza non è partitica d'accordo, ma è politica e la storia è l'essenza della politica. Non c'è scienza che tenga se alla base della società manca la politica. Fino a che non si fa chiarezza nella storia, tutto, anche la scienza, ne risentono.
In questa Italia i peggiori sono al potere, i migliori repressi, zittiti, schiavizzati. A me non frega un cacchio se un migliore è di destra o di sinistra, io lo aiuto ad andare avanti. Se tu poi non mi credi... ma che differenza fa?
Aggiungo, che non ho mai chiesto ad un mio collaboratore che idee politiche avesse. Se c'è qualcuno che può dimostrare il contrario si faccia avanti.
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
tikoyo
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 13, 2008
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 6:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro Dir,
mai parlato di eroi dall'altra parte ma
di "quelli dall'altra parte", forse le sembrerà
strano ma credo che si possa vivere anche
senza eroi. Il mio discorso voleva essere
oggettivo prescindendo dalla politica e dalla
storia, purtroppo constato che le famose ferite
sono ancora ben aperte... e come i ragazzini ci
ritroviamo a discutere molto puerilmente su chi
è stato più importante tra Vassena e Piccard...
il mio papà è più forte del tuo...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 8:35 pm    Oggetto: affronti la nebbia con l'ombrello Rispondi citando

caro Tikoyo.
tu affronti la nebbia con l'ombrello, invece dovresti aprire la bocca e lasciare che la stessa entri nei tuoi polmoni. Dovresti scoprire il gusto della nebbia.
La nebbia non fa male ai polmoni, anzi.
Una cosa è sicura, io non desidero che tu cambi idea a seguito delle mie parole ma solo che tu rifletta attentamente e profondamente.
Sarà poi la tua mente a dirti che cosa fare e intanto noi parleremo di Piccard.

Che la pace sia con te fino all'infinito e oltre.

Very Happy

il dir

ps. grazie per il ragazzino. A 62 anni credo in: "beato chi ha conservato qualcosa del fanciullo"
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
barkino
Nostromo
Nostromo


Registrato: Mar 19, 2010
Messaggi: 594
Località: Torino - centro

MessaggioInviato: Ven Ago 27, 2010 11:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Badoglio sintrovo' in una situazione compromessa,e fece il possibile per evitare all'Italia altri guai peggiori.
Avesse continuato la guerra con o senza il Duce, presto lo scenario sarebbe diventato comune, in Italia: Torino, Milano, Geenova, Spezia, Napoli , Brindisi distrutte con i bombardamenti,. Forse anche Roma.
Perdita del miglor sistema produttivo, con davanti almeno 6-7 anni per ripristinerlo con i soldi che servivano per fare altro.

Confini itliani del 1945: Trieste e Gorizia alla Jugoslavia; valle d'Aosta fino a Ivrea in mani francesi. Valle di Susa annessa alla Francia, dalle montagne fino a Susa,

<Bombardamenti a tappeto sulle città indifese, ridotte come Duesseldorf, Berlino e Frankfurt.
Rete ferroviaria cancellata.

Quanti soldi servirono per rimetteree in piedi l'Italia? Cosi', ne sarebbero serviti di piu' e forse cerfte opere non sarebbero nate.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.241 Secondi. -