Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 64
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 64


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - Per NON SCORDARLI MAI!!
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Per NON SCORDARLI MAI!!
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OTS Filo Diretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 12:58 am    Oggetto: Per NON SCORDARLI MAI!! Rispondi citando

Dopo aver valutato attentamente quanto aziende NON attrezzatte e sommozzatori sprovveduti ed inesperti rischiano ogni giorno in un mercato che si SVENDE ogni giorno sempre di più ... abbiamo pubblicato un blog, attualmente in costruzione, per ricordare gli amici ed i colleghi che hanno perso la vita sott'acqua.

Non giudichiamo e nessuno DEVE giudicare quanto è accaduto perchè il dolore è in alcuni casi ancora intenso. IMPARIAMO a dare e pretendere sicurezza per evitare che quanto accaduto sia ormai qualcosa che non si debba più rileggere.

Ogni volta che un sommozzatore muore è chiaro il fallimento di tutte quelle aziende ed istituzioni che si battono per il rispetto non solo delle norme UNI ma anche di quelle internazionali che sono state redatte, secondo noi, con più senso.

http://diversghost.blogspot.com

Ricordiamoli!!

postato da Riccardo per la Sub Sea Services
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 12:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

E ma anche i Divemaster, gli istruttori, e le guide muoiono sul lavoro.

E' attivita' lavorativa ed e' soggetta a tutte le tutele della Normativa 89/391/EEC.

Poi si sa', fatta la regola, trovato l'inganno.
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Maryl,
perdonami se ti dò del tu, il blog che ho creato riguarda il settore che maggiormente impegna la mia attività, i lavori subacquei. Non ho inserito gli incidenti degli sportivi in quanto, purtroppo, non vi sono regolamentazioni chiare in merito l'attività, quelle poche non rispettate e purtoppo si muore sott'acqua come fuori.
Intendiamoci non sto facendo una classifica di serie A e B ma i subacquei sportivi possono decidere quando immergersi e se non ci si sente di affrontare l'immersione si può rimandare, nella subacquea commerciale alcune volte ci si deve immergere in contesti poco piacevoli e molto stressanti dove non possiamo dir di no, è lavoro. Il mio intento è quello di infondere l'importanza di tutelare la vita umana in quanto UNICA e che i sommozzatori devono vestire attrezzature adeguate per svolgere il proprio lavoro in sicurezza, ovviamente fornite dall'impresa. Essere formati deguatamente, essere equipaggiati in modo corretto, avere una squadra di supporto pronta a gestire l'emergenza significa, anche fosse una sola opportunità, tutelare una vita. Ovvio che l'incidente, inquanto imprevedibile, può accadere ma cerchiamo di ricordarlo solo come un brutto evento e non come un tragico epilogo.

Rimango a tua disposizione per ulteriori chiarimenti e spero di esser riuscito a spiegare il mio intento con un doveroso cordoglio per tutti coloro che ci hanno lasciato siano essi commerciali o sportivi.

Riccardo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 3:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono stata clonata Shocked in Meglio

In grotta o all'interno di relitti avete mai lavorato come Ditta?

Che precauzioni o procedure adottate?
:
Rolling Eyes
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 4:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Relitti e grotta ... ambienti difficili!
Per lavoro ci immergiamo sempre con casco ed ombelicale, per grotta intendiamo un ambiente confinato ove non vi sia libero accesso alla superficie come i canali di una centrale.
Nel caso di relitti, e soprattutto lì, quando siamo impegnati al recupero dello stesso, ad esempio di un peschereccio il casco e l'ombelicale sono fondamentali in quanto rimanere impigliato è molto semplice ed il sommozzatore deve stare tranquillo ed avere tutto il tempo necessario per liberarsi senza la paranoia della riserva d'aria a disposizione.
Comunque per uno o due sommozzatore/i immerso abbiamo uno stan-by, di quelli veri, vestito in superficie e per tre sommozzatori immersi abbiamo due stand-by.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 4:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

SUBSEASERVICES ha scritto:
...per grotta intendiamo un ambiente confinato ove non vi sia libero accesso alla superficie come i canali di una centrale


Anche in "avancanale" di una centrale?

Mi spiego, dove comincia per definizione "l'ambiente confinato" - all'entrata dove sopra la testa hai gia' un tetto, o poco dopo (diciamo anche solo una decina di metri)?

Io tassativamente m'immergo sempre con un compagno in "stand-by" di quelli tozzi sempre pronti - si chiama Gesu' ed abbiamo un "Meeting Point" (trad, Punto di Ritrovo) pre-ordinato Wink
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
cedifop
Mozzo
Mozzo


Registrato: Feb 21, 2012
Messaggi: 37

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 4:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ecco alcuni degli incidenti mortali nel mondo dei commercial divers - ma ce ne sono ancora centinaia -

1) nome: Duque Steve - data incidente: 08/17/2006 - luogo: Arctic - Contractor: USCG - Depth: 20 - Type of Diving: SCUBA - Details: Diving off the USCG vessel "Healy", Alaska, under ice. Incompetence

2) nome: Lyons RJ - data incidente: 10/02/1967 - luogo: Norway
- Contractor: ...... - Depth: ...... - Type of Diving: ...... - Details: Aged 23, Wrong decompression, burst lungs

3) nome: Tortorella Franco - data incidente: 02/01/1992 - luogo: Italy - Contractor: Drafin Sub - Depth: 55 - Type of Diving: SCUBA - Details: Italian, aged 43. Ligurian Sea (off Genoa), off a small boat with a partner inspecting (plus cleaning and fishing!) a loading facility. Died during ascent. Unisuit too small, clear signs of haemorrhage on neck and top of shoulder.

4) nome: Benvenuto Francesco - data incidente: 25/10/2000 - luogo: Italy - Contractor: Barracuda - Depth: .... - Type of Diving: SCUBA - Details: Italian aged 32. Workshop in Genoa harbour, charging SCUBA cylinders, explosion, killed by facial impact from fitting/valve. Fitting with incorrect thread screwed into cylinder

5) nome: Blackley Martin - data incidente: 22/05/2002 - luogo: UK - Contractor: Seahorse Aquaculture - Depth: 16 - Type of Diving: SCUBA - Details: British, aged 26, Altbea Fish farm, Loch Ewe, entangled in rope, valve not fully functional, soeculated that he hyperventilated, paniced, drowned. He was unqualified, 3 man dive team, no dressed in stand-by, no lifeline, no communications, no knife, no risk assessment, no dive logs,

6) nome: Leoni Helga - data incidente: 19/06/2002 - luogo: Adriatic - Contractor: Marine Consulting - Depth: 25 m - Type of Diving: S/S Air - Details: 33 year old female NDT diver, daughter of the owner of the diving company. DSV "Palinuro II" diving on/near the Agostino B platform. No stand-by diver. Engine "mistakenly" started, Umbilical caught in propellor.

7) nome: Jelasi Cristiano - data incidente: 25/06/2002 - luogo: Med - Contractor: Tecnosub - Depth: 80 - Type of Diving: SCUBA - Details: Aged 25, off the island of Capri (Thyrrenian Sea), diving in SCUBA to 80 metres, alone, off a small boat to cut ropes off a recently installed water pipeline prior to trenching operations. Died in the water

8 ) nome: Mouritson Chris - data incidente: 06/07/2002 - luogo: GOM- Contractor: Caldive - Depth: 103 - Type of Diving: S/S Air - Details: 34 year old with 12 years experience, Eugene Island 273, BP, KM 17B, helmet flooded, drowned but unclear if he ditched it, poorly maintained hat with valve issues (see IMCA SF 01/03).


ce ne sono centinaia in una banca dati realizzata qualche anno fa - se ti interessa metto a disposizione il file exell, che puoi scaricare da qui: http://www.cedifop.it/Incidents_diving_251.xls


vedi anche:

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/212889/

http://www.lanazione.it/livorno/cronaca/2012/02/24/672314-malore_fatale.shtml

http://www.centronline.it/prima-pagina/cronaca/conacaitaliana/15159-mantova-21enne-sub-muore-in-una-cisterna.html

http://www.lecceprima.it/cronaca/si-cala-in-acqua-per-disincagliare-una-fune-pescatore-muore-annegato.html

http://www.newnotizie.it/2012/04/sommozzatore-della-marina-muore-in-piscina-durante-esercitazione/


nel 2012 è aumentato il numero degli incidenti di OTS in Italia, secondo me, fenomeno dovuto sia ad una legislazione latitante ormai da più di 30 anni in Italia, che permette sia ad alcune pseudo-scuole di fare corsi per OTS senza mandare gli allievi in acqua in soli 17 giorni esami...inclusi (vedi Roma), o in 3 week end con standard .... rigorosamente della subacquea sportiva (vedi Milano), ma anche a tante altre scuole che approfittano di un titolo richiesto dai ragazzi in cerca di una occupazione, per organizzare corsi di questo tipo senza nessuna esperienza, ma anche a diverse ditte (anche grosse) di lavori subacquei sia in inshore che offshore che approfittano di questa situazione per avere manovalanza a basso costo, a volte "falsificando" per fino i LOGBOOK personali, creati da nulla, per favorire gente senza alcuna competenza ma che accetta dei contratti a basso costo. La cosa più grave, ritengo comunque che sia la libertà di cui godono alcuni squallidi personaggi, che nascondendosi dietro sigle cercano di fare degli affari che nulla hanno a che fare con il mondo lavorativo degli OTS, penalizzando ormai da anni l'intera categoria.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 5:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Manos,
noi abbiamo lavorato con sommozzatori formati presso la tua struttura e puoi domandare loro come operiamo.
La realtà è che per prendere i lavori, le aziende, fanno dei prezzi talmente bassi che l'unica maniera di rientrarci è lemosinare sulla sicurezza dell'operatore.
Poco prima di Natale sono andato a fare un sopraluogo logistico in un impianto termoelettrico e ci siamo trovati faccia a faccia con dei "Poverelli della subacquea"! Abbiamo trovato una situazione imbarazzante all'interno della centrale, un ragazzo vestito come se doveva uscire il sabato sera con un paio di scarpette rosse, un assistente con una tuta da lavoro di età pensionabile, un idropulitrice che faceva un rumore assordante e poi la parte più bella: un filo giallo collegato ad un telefono con il volume azzerato, tanto non si sentiva nulla dal rumore, ed il sommozzatore infilato in un pertuso a pulire le griglie .... L'assistente ci pregò di non commentare in quanto avevano segnalato alla direzione ... ma erano lì a lavorare!
Il nostro lavoro non deve essere valutato a ribasso ma a miglior offerta in funzione della qualità prestata.
Manos troppi si improvvisano imprenditori!
Ci vorrebbe una selezione maggiore delle aziende a tutela della vita dei sommozzatori e della qualità del lavoro.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 5:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

maryj ha scritto:
SUBSEASERVICES ha scritto:
...per grotta intendiamo un ambiente confinato ove non vi sia libero accesso alla superficie come i canali di una centrale


Anche in "avancanale" di una centrale?

Mi spiego, dove comincia per definizione "l'ambiente confinato" - all'entrata dove sopra la testa hai gia' un tetto, o poco dopo (diciamo anche solo una decina di metri)?

Io tassativamente m'immergo sempre con un compagno in "stand-by" di quelli tozzi sempre pronti - si chiama Gesu' ed abbiamo un "Meeting Point" (trad, Punto di Ritrovo) pre-ordinato Wink


Ciao Maryj,
per luogo o spazio confinato intendo qualsiasi luogo con un elevato rischio di incidente, lavorando sott'acqua ed all'interno di un luogo ove non vi sia un libero accesso alla superficie sulla propria verticale anche i canali con imboccature grandi li consideriamo tali.
Se l'intervento è nei primi metri l'operatore scende solo, nel caso in cui si debba effettuare il survey per un tratto interessante del canale abbiamo un secondo operatore immerso all'ingresso del canale stesso sia per filare o recuperare l'ombelicale sia per intervenire tempestivamente.

R
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 5:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

In una grotta in penetrazione per 1.5 o piu' km. come mi immergo io un ombelicale sarebbe impossibile ed il compagno stand-by non servirebbe a tirarti fuori.

Quindi voi in lunghi canali labirintici con asperita' e restrizioni non siete in grado di operare?
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Diciamo che gli impianti non sono interessati da cuniculi tanto lunghi e ci sono dislocate lungo il tragito delle botole di ispezione dalle quali accedere.
L'immersione in grotta non rientra nelle tipologie di lavori subacquei, o almeno non ci è mai capitato di fare un intervento all'interno di una cavità tanto profonda.
Abbiamo uno spelosub in squadra e ti dico per certo che quando lui si immerge va in scuba, ovviamente sono immersioni sportive. Affrontando il discorso della gestione dell'immersione con attrezzature professionali il problema maggiore è trasportare tutto l'equipaggiamento all'interno della grotta sino il punto di immersione ... penso che nel vostro caso Gesù è lo stan-by migliore che si possa avere al proprio fianco ... Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 8:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

SUBSEASERVICES ha scritto:
Diciamo che gli impianti non sono interessati da cuniculi tanto lunghi e ci sono dislocate lungo il tragito delle botole di ispezione dalle quali accedere.
L'immersione in grotta non rientra nelle tipologie di lavori subacquei, o almeno non ci è mai capitato di fare un intervento all'interno di una cavità tanto profonda.
Abbiamo uno spelosub in squadra e ti dico per certo che quando lui si immerge va in scuba, ovviamente sono immersioni sportive. Affrontando il discorso della gestione dell'immersione con attrezzature professionali il problema maggiore è trasportare tutto l'equipaggiamento all'interno della grotta sino il punto di immersione ... penso che nel vostro caso Gesù è lo stan-by migliore che si possa avere al proprio fianco ... Very Happy


Noi speleosub non simao limitati dalle normative, e creiamo i nostri standard personali e protocoli anch ein base alla Accident Analysis... e riusciamo a fare cose ben piu' complesse con attrezzature molto piu' "primitive."

Forse come dice Leonardo, "Quello che è essenziale è perfetto."

Trovo che penetrare un canale con legato addosso un ombelicale (o anche una corda) e' limitativo e di per se' rappresenta un pericolo ed un ulteriore ostacolo/difficolta' ad un'immersione gia' di per se' complessa.

Noi speleosub abbiamo utilizzato tali sistemi, agli arbori, ma poi sono stati abandonati per sistemi meno limitativi.

Sheck Exley ha inventato lo "staging" che e' il dislocare piu' bombole di gas sul percorso del canale.

Non vengono lasciate libere poggiate sul "pavimento" del canale, ma assicurate su un filo guida, che poi e' anche quello che permette all'operatore (o speleosub) di ritrovare l'uscita anche con zero visibilita'.

Mi chiedo quindi, perche' utilzzate l'ombilicale, e non invece dislocate piu' bombole sul percorso?

Minori costi, maggiori guadagni, migliore competitivita' dell'azienda, ed a naso maggior sicurezza.

Tra l'altro se il compagno in "stand-by" ha i suoi problemi, uno ne viene fuori lo stesso (o il costo del compagno in "stand-by" lo si puo' eliminare).

Forse la "normativa" non lo permette?
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SUBSEASERVICES
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 25, 2012
Messaggi: 29
Località: Civitavecchia

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 8:29 pm    Oggetto: Perchè l'ombelicale ... Rispondi citando

... grazie innanzitutto delle tue consoderazioni e curiosità per il nostro settore, l'ombelicale (come anche la cima da te citata) è necessario per, innanzitutto, vincolare l'operatore e sapere sempre dov'è, fornigli il gas respiratorio senza limite di erogazione, offrire una serie di servizi accessori come ad esempio luce, video in CCTV, acqua calda e cosa fondamentale le comunicazioni.
Durante le immersioni c'è un addetto, il supervisore, che rimane in costante contatto telefonico con il sommozzatore. Se la postazione diving è attrezzata con un monitor si riesce a vedere anche quello che vede e fa lui.
Trovo estremamente difficile paragonare le due attività, sicuramente immergersi in libera si è svincolati da tutto ma noi abbiamo l'obbligo di garantire il supporto vitale e la sicurezza di chi sta in acqua e possiamo farlo solo mettendogli un casco in testa e fornirgli tutta l'assistenza necessaria tramite l'ombelicale. Facendo riferimento ad un fatto realmente accaduto: De Iure riuscì ad attendere i soccorsi, nonostante l'intrappolamento, perchè aveva un ombelicale dal quale respirare.
Per noi l'ombelicale è come dice Leonardo Perfetto perchè essenziale!
Per quanto riguarda le bombole in acqua le caliamo come sicurezza aggiuntiva oltre a quella che il diver si porta sulle spalle di emergenza installate sul cestello.
Tutte le emergenze vengono effettuate senza togliere il casco.
Al nostro speleosub ho fatto costruire un imbrago ad hok che gli permette di sganciare parzialmente le bombole per rovesciarle in avanti ...
L'immersione in grotta non è per tutti, complimenti per la tua attività!
DIVE SAFE!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
maryj
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Oct 15, 2010
Messaggi: 2954

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 8:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

A riguardo di "obbligo di garantire il supporto vitale e la sicurezza" la sentenza ECJ Case C-127/05 che trovi qui':

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=CELEX:62005J0127:EN:HTML

ha determinato che va' interpretato come un obbligo di soddisfarte il principio "SFARP" o "ALARP" - che e' un approccio ben piu' ragionevole e pratico.

Era con quel concetto, l'ALARP, che approcciavo il problema della sicurezza dell'immersione (irrspettivamente che sia commerciale o ricreativa), e quindi dell'equipaggiamento e configurazione.

Perdona la mia curiosita', che poi nasce dal voler porre a confronte i due approcci per migliorare la mia sicurezza.

Le vostre immersione in canale con tali modalita', tipicamente che durata sono, profondita', temperatura, e che sforzi fisici richiedono?

Ti ringrazio per le delucidazioni che stai fornendo.

Nel nostro caso il nostro Eric Establie e' stato meno fortunato del vostro De Iure (ma era a piu' di 900 metri in gortta quando si e' verifcato un crollo):

Vedi: http://www.france24.com/en/20101012-cave-explorer-found-dead-after-dramatic-eight-day-search-caving-accident-france-uk-ardeche
_________________
Quanto sopra forse, non e' sicuro, e-poi-io-comunque-non-ci credo-figurati-se-e'-vero, ma quanti sono i morti su rebreather Categoria III "Life-support" senza omologazione CE, con marchi CE mendaci, o senza Certificato di Conformita' a EN61508?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
cedifop
Mozzo
Mozzo


Registrato: Feb 21, 2012
Messaggi: 37

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2012 9:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

ciao maryj - sono due mondi diversi, difficilmente fare dei confronti - nella subacquea industriale, l'immersione viene progettata in superficie, è vincolata dalla lunghezza del 50% dell'ombelicale, la riserva d'aria è illimitata; lo standby è in superficie, per le immersioni entro i -30 metri (non esiste il concetto di immersione in coppia, che è una tecnica della subacquea sportiva) e nella campana aperta o nel basket per le immersioni dai -30 ai -50 metri (TOP UP). Oltre tale profondità si scende con tecniche di saturazione e impianti di altofondale. Chi non applica questi standard di sicurezza, richiesti (per l'Italia) anche dall'ENI spa, nella lettera HSE/SIC Prot. 16 del 21/05/2008, attualmente in vigore in Italia, dal titolo “Requisiti HSE per i subappaltatori di lavori subacquei”, dove fra le altre cose a pagina 9 scrive: “Gli autorespiratori autonomi (ARA) presentano limiti e difficoltà intrinseci (le immersioni con l’attrezzatura subacquea alimentata dalla superficie costituiscono il metodo più sicuro da preferire per le operazioni subacquee). Le attrezzature ARA, pertanto, non dovranno essere utilizzate nelle attività subacquee legate a costruzioni, riparazioni e manutenzione", sicuramente effettua immersioni fuori norma e nel caso di incidenti la ditta deve assumerne la responsabilità. Inoltre in ambito internazionale questi standard sono d'obbligo secondo IMCA. Ci sono molti punti diversi, sono dei mondi diversi, che hanno come parte comune solo il fatto che si va sott'acqua, ma con tecniche, obbiettivi, strumenti e mentalità diverse. Il commercial diver sia per l'italia che per l'estero non è altro che un metalmeccanico che lavora sott'acqua.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OTS Filo Diretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.209 Secondi. -