Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 67


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - info operatore rov
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

info operatore rov
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OTS Filo Diretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
CMmario
Mozzo
Mozzo


Registrato: Feb 25, 2009
Messaggi: 9
Località: como

MessaggioInviato: Gio Apr 16, 2009 3:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao longobard!
Se ho capito bene FW riguarda il Regno Unito!
Visto che, se deciderò definitivamente, di fare questo benedetto corso, vorrei andare anche io lì, saresti disposto a darmi qualche notizia?!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
longobard
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Apr 08, 2009
Messaggi: 166

MessaggioInviato: Gio Apr 16, 2009 5:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao CMmario!!...allora chiarisco....FW l'ho scritto apposta perchè sapevo dove voleva arrivare C.ventosa (me ne scuso) in realtà il corso l'ho fatto a KR.......quindi io ti posso dire la mia esperienza!.... un pò per condizioni logistiche, un pò perchè non mi sentivo di affrontare il corso in inglese....ho scelto KR....dove mi sono trovato bene....probabilmente FW ha un nome più conosciuto, ma l'importante è quanto si è veramente appreso a fine corso...poi il nome uno se lo fa solo lavorando....la scuola vuole solo essere un'infarinatura (tantè che alcuni anni fà si diventava rov pilot senza aver fatto una scuola)....vero anche che di sti tempi...sopratutto all'inizio la nomea della scuola può fare la differenza......a dirti la verità....uno dei punti di forza di KR è che il corso lo fai in 5...e quindi anche quando sei a mangiare la pizza con l'istruttore hai modo di entrare per un attimo nel mondo offshore.....forse a FW essendo in 12...con magari più classi.....risulta tutto un pò più schematico e meno passionale.....ovviamente il tutto, sempre dentro gli standard IMCA.....altra nota positiva è l'istruttore di KR...è competente e spiega in modo semplice ed efficace.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
capitanventosa
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jun 23, 2006
Messaggi: 62

MessaggioInviato: Gio Apr 16, 2009 8:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

ci sono cascato................
cmq ci sei cascato anche tu che hai speso 5 mila palanche oltre le spese del vitto(pizze comprese) alloggio e viaggio per andare a fare un corso a kr.........solo perchè non parli inglese.
Le cifre che al corso ti hanno detto girano nell ambito extra italia,dove guarda caso si parla in inglese..........
anche le ditte italiane da un pò di tempo richiedono la conoscenza della lingua straniera
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
longobard
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Apr 08, 2009
Messaggi: 166

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 10:13 am    Oggetto: Rispondi citando

....ahahahaha.....guarda, io l'inglese lo sò!!!...è solo che ho preferito farlo lì...costa un pò meno....dura 2 sett. etc.......il discorso dell'uscire da FW o da KR è molto relativo...ti dò ragione che all'inizio può fare la differenza....ma in realtà, la mia esperienza è stata positiva.....guarda c'era un ragazzo che odiava e sparlava dell'istruttore...perchè di qui...p erchè di là.....e a fine corso, è rimasto sulle sue idee ma si è cmq complimentato per come il corso è stato gestito......poi se non lo hai provato sulla tua pelle non puoi credere a tutto quello che ti dicono.....dal mio punto di vista il nome della scuole incide solo in parte.....e all'inizio.....poi la differenza la dimostri tu.....fino a prova contraria l'istruttore di KR è uno dei pochi italiani che lavorano in una zona molto selettiva e chiusa......e sfido chiunque a dire che non è competente, .....oltre ad esserlo è anche molto bravo a spiegare e a far capire.....credo che la tua giustificata rabbia sia data dal fatto che probabilmente non hai digerito quando KR o altri ti dicevano di stare tranquillo che il lavoro lo si trova facilmente.....lì ti posso dare ragione....ma è una sfumatura (sarebbe ridicolo che una scuola ti dice di non fare il corso perchè lavoro non ce nè) anche io ho fatto notare dei dettagli che mi infastidivano....del tipo....farci pagare il caffè...oppure le tute e i guanti da lavoro avrei preferito portarmeli a casa.....ma il nocciolo del corso....la cosa che bisogna realmente valutare è quanto si è appreso a fine corso!!!!..tornando all'inglese...bhè....o lo sai come un madre lingua.....o seguire un corso tecnico risulta complicato.....già alcuni passaggi necessitano di riflessione quando sono spiegati in italiano...
lasciando stare che c'è crisi (non possiamo farci niente) e quindi poco lavoro.......posso dire (esperienza personale) che la scuola di KR ha soddisfatto tutte le mie esigenze....e sono pronto a consigliarla come professionalità e serietà......certo non a garantire che il lavoro si trova al volo....indipendentemente da dove si è svolto il corso...!!!

.....se poi tra un 1 anno non trovo lavoro....sclererò...ma senza dare colpa a dove ho fatto il corso!!!....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
GP
Mozzo
Mozzo


Registrato: Sep 26, 2005
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno a tutti,vorrei prendere parte anch'io a questa discussione.
Chi sono: Un OTS che, cercando di evolvere, migliorarsi,ha frequentato il corso per piloti ROV di KR nel 2008,peraltro con Robertoshore ci si conosce. Ragazzi il momento,lavorativamente parlando, è drammatico!
Io, dopo qualche intensa settimana trascorsa a contattare TUTTE le ditte e le agenzie di recruitment per piloti ROV e dopo aver ricevuto solo dinieghi, ho rimesso il Kirby e continuo a lavorare come OTS.
Parlo bene l'inglese,lavoro spesso con anglofoni ma non basta.
Durante l'ultimo OMC di Ravenna ho avuto modo di ascoltare piloti e sommozzatori che sono a dir poco terrorizzati dal massiccio sbarco di Inglesi ed americani che si sta attuando nel Ravennate e non solo!
Tutto questo,secondo quello che ho sentito, porterà ad un nuovo, terribile scenario: Il personale che non parla Inglese sarà mandato a casa!
Questo riguarda tutti! Dal magazziniere al più operativo dei profili.
Questo è dipeso dal fatto che i clienti chiedono sempre più lavori secondo gli standards IMCA e quindi le aziende sono corse a farsi certificare IMCA, e se in un primo momento si è detto: Bene, saremo tutti più sicuri e rivalutati,Non si è pensando al fatto che l'Inglese sarebbe diventata,per logica conseguenza,la lingua ufficiale per tutto il personale addetto! Oggi facciamo i primi conti su questa amarissima realtà: Tutto il cartaceo che sarà prodotto sarà in lingua Inglese,dai "Task Plan" ai "Work Order" alle procedure operative ai rapportini giornalieri e così via. Credete davvero che le aziende impiegheranno personale NON in grado di compilare dei documenti in Inglese, oppure sommozzatori NON in grado di comunicare con "LST" in Inglese? Ragazzi,ci piaccia o no, siamo rimasti al palo e le aziende terranno con se solo quegli elementi che masticano bene l'inglese
La crisi c'è, senza dubbio,le scuole fanno solo il loro lavoro, se no si sarebbero chiamate "centri per l'impiego" le aziende americane o inglesi che siano impiegheranno solo il loro personale e quelli che non parlano inglese andranno a fare, come dice il tesserino...."Servizio Locale" nel senso più becero del termine. Servizio portuale, a fare catenarie, trappe, maniglioni e pontili. Tornando ai piloti ROV: Gli unici piloti che lavorano e che conosco sono quelli che sono stati mandati a fare il corso, direttamente dalle aziende per cui già lavoravano.

A presto.
Giampiero.
_________________
Let your soul be your pilot!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
robertoshore
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jan 22, 2008
Messaggi: 55
Località: Italia

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 10:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Giampiero come ti va?

Che dire hai ragione... il periodo non è dei migliori, e la conoscenza dell'inglese è ormai diventata indispensabile.
Indispendabile quando ti telefonano le agenzie per farti la "mitica" interview, indispensabile per leggere i manuali tecnici e per poterti confrontare con i tuoi colleghi e non solo. Ma anche per poter "capire" cosa l'istruttore di "survival" sta dicendo, nel caso tu vada a fare gli indispensabili e costosissimi corsi Opito & C.

Ma sì, noi italiani alla fin fine siamo ottimisti... il periodo nero passerà e anche tutto questo "rumore per nulla...", come ha scritto Shakespeare.

Ciao.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
longobard
Marinaio Scelto
Marinaio Scelto


Registrato: Apr 08, 2009
Messaggi: 166

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 11:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Giampiero!!!....hai ragione...sull'inglese niente da aggiungere...chi lo sa alla perfezione è avvantaggiato...piuttosto la discussione verteva sulla qualità delle scuole!!!....tu come ti sei trovato a KR???

Ciao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
capitanventosa
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jun 23, 2006
Messaggi: 62

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 11:26 am    Oggetto: Rispondi citando

caro longbard
a me non ha data fastidio nulla.........ho sempre detto che le Scuole vendono il loro prodotto
cerco solo di dire le cose come stanno e cerco inoltre di dare il mio punto di vista per chi si accinge ad entrare in questo settore.
i costi tra le due scuole sono pressoche uguali(basta andare sui rispettivi siti e confrontarli)(in questo periodo la sterlina è debole)
Se la diffrenza fosse notevole lo capirei(xkè come ben dici la diffrenza bisogna farla sul campo)
ma a parità di prezzo secondo me la scelta non dovrebbe neppure esserci.
credimi il di pezzo carta fà la diffrenza
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
GP
Mozzo
Mozzo


Registrato: Sep 26, 2005
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Ven Apr 17, 2009 4:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti ragazzi.
Come mi va??
Non malaccio,a me le chiamate (come OTS) non mancano GRAZIE A DIO ed al titolare dell'impresa che mi ha preso nelle sue grazie!
Non voglio smontarvi ne apparire oltremodo pessimista ma il dato è che lavorano solo quei piloti che vengono mandati a conseguire un brevetto IMCA, a Kr o al Forte credetemi, non fa alcuna differenza. Se lo affermo è perchè so quello che dico.
A Kr mi sono davvero trovato bene, tuttavia potrei sembrare di parte perchè fino ad due corsi fa ERO parte attiva di quell'establishment.
Ma poi sapete com'è? Un pò per abitudine, un pò per fame, ho il maledetto vizio di mangiare un paio di volte al giorno e visto che come pilota non mi si filava nessuno,ho fatto dietrofront e rimesso il Kirby.
Sulla preparazione dell'istruttore: Le chiacchiere stanno a zero! Ne sa e basta!! Essere ROV-SPV (SUPERVISOR) non è cosa facile. Oh! Sia chiaro, parlo di SPV veri non di gente che hanno solo il contratto o i logbook da SPV. Per il resto cari ragazzi,tenete duroe speriamo in tempi migliori.
A presto.
Giampiero!
_________________
Let your soul be your pilot!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Andrea_Bellizzi
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 05, 2008
Messaggi: 17
Località: Crotone

MessaggioInviato: Sab Apr 18, 2009 9:08 am    Oggetto: FW Vs Kr - scontro tra scuole o tra culture?? Rispondi citando

Buongiorno a tutti,

ci sentiamo chiamati in causa e vorremmo a questo punto poter dire la nostra.
I complimenti fanno sempre piacere, le critiche e i giudizi costruttivi ci aiutano a migliorare e sono sempre molto ben accettati, come sa bene chi da noi c'è stato o con noi si è confrontato.
Ma critiche e giudizi vorremmo fossero espressi per conoscenza diretta, non per sentito dire o per pregiudizi…se i nostri corsisti si dicono soddisfatti e non si permettono di usare espressioni del tipo “ci sei cascato”, non vedo perché dovrebbe farlo qualcuno che non ha frequentato la nostra scuola.
Non siamo imbroglioni, la nostra scuola fornisce corsi per Piloti ROV così come a FW e altrove.

Capitanventosa, rispetto la tua opinione di ritenere il pezzo di carta di FW più importante, ma non la condivido per 2 motivi.
1. uno dei principali motivi per cui gli italiani fanno fatica ad entrare nel mercato inglese è proprio dovuto a quanto fatto da FW negli scorsi anni.
mi spiego meglio e chi ha speso qualche anno in questo settore non può non darmi ragione. nessuno conosce il sommozzatore che senza conoscere un parola di inglese è stato a FW ed è tornato con il pezzo di carta in mano?? bhe io purtroppo, considerando anche quello che faccio per vivere ne ho conosciuti tanti. questi poi immessi nel mercato hanno partecipato a creare la situazione attuale.
2. il pezzo di carta serve, forse per partire per il primo cantiere (ma non ne sono convinto del tutto), quello che hai imparato durante il corso ti serve forse un po di più, per poter fare un buon lavoro, per non fare la figura del deficiente mente stai lavorando, per riuscire a dare una buona impressione (di professionalità e preparazione) mentre sei in cantiere e fare in modo che il SPV faccia un buon report in azienda o anche all'agenzia di turno.

non vorrei essere presuntuoso,mi sento di poter dire che 80% della gente che è uscita da kr è in grado di volare in autonomia con sonar e nav e di individuare e risolvere i guasti più comuni che si possono incontrare in un lavoro. Poi nessuno è perfetto e non tutti sono nati per fare i piloti.

poi come già qualcuno ha detto il corso non è un punto di arrivo ma solo un punto di partenza per entrare in questo settore con le carte giuste in mano e le conoscenze necessarie per non farsi buttare subito fuori.

Chi di voi ha lavorato con gente che ha fatto il corso a FW?
Vi siete confrontati con loro in situazioni lavorative concrete?
NB non mi riferisco a gente che ha fatto il corso anni orsono ma personale ROV alle prime esperienze, con 2-3 cantieri alle spalle o anche meno.
Erano così ben preparati?

Stiamo lavorando duramente, vi assicuro che non è facile…le soddisfazioni non mancano, e vorremmo che la realtà ROV italiana fosse diversa da quella diving.
Quindi più collaborazione, più spirito costruttivo, e non dare per scontato che l’erba del vicino sia sempre quella più verde.
Qualcuno mi spiega perchè in questo paese, quando qualcuno cerca di fare qualcosa, viene sempre e solo criticato(in modo non costruttivo ma sterile), molto spesso senza neanche avere un minimo di conoscenze sul quello di cui si parla??
La risposta in realtà la conosciamo tutti, basta guardare la situazione del diving italiano per capirne i motivi e cause e anche le conseguenze.
Nessuna identità di classe, nessun patriottismo, e spesso anche nessuna fiducia nei nostri connazionali.
Dopo 30 anni di diving molti ad altissimi livelli, ricordo qualche anno fa quando sentivo con ammirazione i racconti degli anziani, quelli che avevano lavorato con la Subsea, la mitica Subsea, come un bambino che ascoltava i racconti del nonno, con gli occhi lucidi, bramoso di conoscere. Oggi nel 2009 siamo (noi sommozzatori) ancora qui senza regole, con pochi soldi e pochissima sicurezza.

Concordo pianamente sulla conoscenza dell’inglese e nonostante quello che facciamo, vendere corsi, negli ultimi mesi non ho mai nascosto la crisi che stava colpendo anche questo settore, e la difficoltà che si incontrano per entrare e fare i primi cantieri, ma il settore petrolifero è destinato nel breve termine a ripartire e in ogni caso tutte le strutture esistenti vanno mantenute, senza dimenticare anche che, a detta di tutti gli attori coinvolti, il futuro dei lavori offshore è nei non nei diver, non si spiegherebbero altrimenti gli investimenti di miliardi di dollari nello sviluppo di installazioni e completi field diverless
Questo anche dettato anche dai minor costi di un ROV Vessel rispetto a un Diver Support Vessel

giusto una precisazione doverosa sui costi
FW 4847,88 £ + viaggio fino a li, 3 settimane di vitto e alloggio in UK- 12 corsisti per corso
KR 5000,00 € + viaggio fino a kr, 2 settimane di vitto e alloggio in calabria - 5 corsisti per corso
il cambio sarà anche favorevole ma di base c'è un 20% di differenza.
NB. stesso programma e contenuti, stessa durata del corso 120h.
Questi sono dati oggettivi,
non mi esprimo invece sulla qualità dell'insegnamento, sono troppo coinvolto, lascio questi commenti ad altri, ma da quanto fin qui letto, penso che su questo i dubbi siano bene pochi.


Andrea[/quote]
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
capitanventosa
Marinaio
Marinaio


Registrato: Jun 23, 2006
Messaggi: 62

MessaggioInviato: Sab Apr 18, 2009 10:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Bellizzi
parto dalla coda
un ulteriore precisazione sui costi
-FW 4847,88 £ vat inclusa :cioè circa 600 £ possono essere recuperate e quindi rimborsate per il cittadino europeo nn residente in UK
(al cambio di oggi costa circa 4800 € vat esclusa o rimborsata)
-il corso dura 3 settimane e vitto e alloggio sono inclusi
-spese di viaggio con low cost su glasgow +pullman per FW sono inferiori rispetto ad un Roma-Kr in treno o in auto

riguardo al tuo discorso non condivido il punto 1 -
lo sai meglio di me che in scozia ma anche in italia (vedi Marco Polo o altre scuole),il diving richiede + restrizioni in termini di sicurezza e quindi anche nel rilascio dei brevetti
Mentre per le scuole Rov è molto più blanda e quindi chiunque vi partecipi(chiaramente a pagamento) ha garantito il rilascio dell'attestato.
mentre per il secondo punto lo condivido in parte
in questo periodo il pezzo di carta fa la differenza anche a parità di certificazioni.
provate a chiamare una ditta italiana:
-dite che voi siete intenzionati a fare un corso e chiedete un consiglio sul dove farlo.........fatemi sapere.
non entro nel merito del corso perchè lo sappiamo tutti che in 2-3 settimane si può avere giusto un idea di che cosa si sta parlando.
sempre a disposizione per un confronto
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
cernia
Mozzo
Mozzo


Registrato: Dec 18, 2007
Messaggi: 37
Località: bangkok thailand

MessaggioInviato: Sab Apr 18, 2009 1:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non sono d'accordo che il R.O.V andrà nel futuro a sostituire il lavoro del diver,perchè quasi tutti i progetti diverless passati ,attuali e futuri sono diretti esclusivamenti per fondali inaccessibili all'intervento umano con le attuali tecniche a disposizione.
Inoltre i costi di un team con un R.O.V. di ultima generazione sono pari o addirittura superiore a quelli di un sistema sat. diving.
Un rov vessel è in realtà un dp vessel con un sistema rov in coperta ,e lo stesso vessel diventa un diving vessel con un impianto di sat. in coperta , quindi non c'è nessuna differenza di costi.Ed su un vero e propio diving vessel tipo BAR PROTECTOR puoi lo stesso montare un sistema di ROV.
La differenza sostanziale tra un progetto fatto con il ROV ed uno fatto in saturazione è che per il ROV devi progettarlo con sistemi di automatismi accessibili appositamente per il ROV e quindi costossisimi , che richiedono tempi lunghi di ricerca e collaudo prima di essere utilizzati.
Qualcuno ha visto per caso il progetto "BRUTUS" effettuato dalla SONSUB nei mari del nord ?
Si trattavava dell'installazione di uno spool piece alla profondità di diverse centinaia di metri, ed per farlo si è dovuto progettare un dispositivo di avvicinamento ,accoppiamento della flangia, inserimento dei perni , serraggio dei dadi molto complesso, sofisticato , e sopratutto molto costoso. Lo stesso lavoro eseguito a profondità accessibili al diver avrebbe necessitato solo palloni di sollevamento , tirfor , mazza, chiavi.
Quindi sono convinto che il R.O.V ed il diver abbiano ognuno il loro mercato nelle propie batimetria di lavoro, al massimo il ROV si può trovare a lavorare a supporto del diver per agevolarlo in certe fasi di lavoro .
Per quanto riguarda la certificazione IMCA sia per fare il diver , o l'operatore ROV ritengo che sia una bella tangente che dobbiamo pagare per mettere un piede in quel mercato che fino a poco tempo fà ci vedeva fuori, mentre ora la politica delle grandi società diving italiane e quella di uniformarsi alle grosse company concorrenti.
Poi l'altro grosso svantaggio di noi italiani è la nostra scarsa conoscenza della lingua inglese che fa si che sia molto difficile andare a lavorare con società straniere, relegandoci a girare sempre con le solite due o tre società che conosciamo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gus
Mozzo
Mozzo


Registrato: Aug 01, 2010
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Lun Ago 02, 2010 6:44 pm    Oggetto: Re: FW Vs Kr - scontro tra scuole o tra culture?? Rispondi citando

Andrea_Bellizzi ha scritto:


nonostante quello che facciamo, vendere corsi, negli ultimi mesi non ho mai nascosto la crisi che stava colpendo anche questo settore, e la difficoltà che si incontrano per entrare e fare i primi cantieri
[/quote]

Salve a tutti. Mi sono iscritto da pochissimo a questo forum.
Il primo messaggio lo posterò qui, perchè ci terrei a da dire una cosa in merito alla questione "false promesse".
Premetto che sono meno che neofita del settore, in quanto da poco mi sono messo in contatto con Abel per fare un corso, quindi non posso certo reggere il thread.

Una cosa, però, la posso assicurare (almeno per quanto riguarda KR): non vende illusioni.

Mi spiego.
Ho letto che qualcuno lamenta il fatto che queste scuole promettano carriere brillanti e lavoro sicuro. Vi posso garantire che non è il caso della scuola in questione. Ho avuto modo di "chiaccherare" un bel po' con Bellizzi e lui non ha mai fatto mistero della difficoltà nel trovare lavoro (soprattutto all'inizio), in questo periodo. Ne lui, ne un'altra persona che avrebbe potuto essere incline al farlo... anzi.

Non è recentissimo questo thread, ma ci tenevo a dare la mia.

Per il resto, ho letto tra queste righe che una ripresa poteva essere prevista magari nel giro di un annetto (il post è '09).

Ora che siamo nel 2010 (inoltrato), come la vedete? Non è cambiato nulla, è cambiato in peggio oppure il mercato sta dando segni di miglioramento?

Per longobard: a distanza di quasi un anno e mezzo dal corso, come vanno le cose?

Ne approfitto per fare i complimenti: bellissimo forum.

gus
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gavno
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Jul 05, 2008
Messaggi: 1714
Località: RM (prov) - moderatore dal Set09 al Nov10

MessaggioInviato: Lun Ago 02, 2010 7:00 pm    Oggetto: benvenuto Gus Rispondi citando

gus ha scritto:

..(cut)..
Ne approfitto per fare i complimenti: bellissimo forum.
gus


Grazie e benvenuto! Very Happy

GavNo
_________________
"Il gav è per il subacqueo come il salvagente per chi non sa nuotare " (COM.TE RAIMONDO BUCHER)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
gus
Mozzo
Mozzo


Registrato: Aug 01, 2010
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Mar Ago 03, 2010 5:53 am    Oggetto: Rispondi citando

capitanventosa ha scritto:
finchè il barile è 40-45 $ diventa improduttivo per le oil & gas investire.


E quindi ora come ora, che è risalito verso 75/80?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> OTS Filo Diretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.188 Secondi. -