Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------
  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 36
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 36


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

coronavirus
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Mar 02, 2020 at 18:49:35

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Forums

www.marescoop.com :: Leggi il Topic - Sommergibile Scirè
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Sommergibile Scirè
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
andrea
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 1898
Località: Il web

MessaggioInviato: Sab Dic 18, 2004 2:58 pm    Oggetto: Sommergibile Scirè Rispondi citando

A La Spezia il varo del Sommergibile Scirè
Il 18 dicembre 2004 a La Spezia, presso gli stabilimenti FINCANTIERI del Muggiano, alla presenza del Ministro della Infrastrutture e dei Trasporti Ing. Pietro Lunardi, la Marina Militare festeggia il varo del secondo sommergibile della classe U 212, al quale viene assegnato un nome glorioso per la storia della Marina stessa e dell'Italia: Scirè.

Madrina del varo la Signora Elisabetta Bianchi, figlia di Emilio Bianchi uno degli eroi della memorabile incursione di Alessandria d'Egitto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il battello riprende il nome del Regio Sommergibile Scirè, della classe "ADUA", costruito nei Cantieri O.T.O. di Muggiano (La Spezia) e varato il 6 gennaio 1938, famoso per l'impresa che stupì il mondo durante la Seconda Guerra Mondiale: il forzamento della base inglese di Alessandria d'Egitto da parte degli incursori della Regia Marina.

Il nuovo Scirè, gemello del Todaro varato nel novembre 2003, è un sommergibile convenzionale con un dislocamento di circa 1800 tonnellate in immersione, armato di sei tubi di lancio siluri da 533 mm., con un equipaggio di 27 uomini.
La propulsione è di tipo misto basato su un diesel-alternatore che alimenta una batteria di accumulatori elettrici, e su un sistema generatore d'energia elettrica a funzionamento indipendente dall'aria alimentato con celle a combustibile (H² e O²).

Si tratta, in sintesi, di sommergibili di medie dimensioni caratterizzati dall'impiego di tecnologie innovative che permettono prestazioni molto avanzate, particolarmente notevoli nei settori dell'autonomia occulta, delle segnature, del sistema elettroacustico e di lancio delle armi.

Fonte: Marina Militare Italiana

Per chi non conoscesse l'impresa di Alessandria e lo Scirè

Lo Scirè e "L'impresa di Alessandria"
L'impresa più importante e clamorosa dello SCIRE' è certamente il forzamento della munitissima base di Alessandria d'Egitto, un evento che ha inciso, almeno per un certo tempo, sugli equilibri di forze navali in Mediterraneo e può considerarsi la risposta all'infausta "notte di Taranto" (11 novembre '40).

Poco prima della mezzanotte del 18 Dicembre 1941, dopo aver attraversato un'impervia zona minata, il SMG SCIRÈ al comando del C.C. Junio Valerio BORGHESE, affiora a poche centinaia di metri dalle ostruzioni della base inglese di Alessandria d'Egitto e rilascia gli operatori della X MAS, che dirigono sui bersagli loro assegnati.

I tre "maiali" (Siluri a Lenta Corsa) violano le difese foranee della base di Alessandria ed all'alba del 19 mettono fuori combattimento le navi da battaglia HMS VALIANT e HMS QUEEN ELIZABETH, oltre a danneggiare gravemente la nave cisterna SAGONA e il Cacciatorpediniere JERVIS.

Il 21 Dicembre lo Scirè rientra a Lero e riprende quindi la navigazione verso La Spezia, dove giunge il 29 dopo una missione durata complessivamente 27 giorni, di cui 22 di mare, e 3500 miglia percorse.
L'impresa di Alessandria rappresenta uno dei principali successi tattici e strategici ottenuti dalla Marina nel corso del conflitto.

Per la perizia ed il coraggio dimostrati nell'avvicinamento all'obiettivo, il C.C. Junio Valerio BORGHESE viene insignito della Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia mentre allo stendardo del Sommergibile Scirè viene conferita la Medaglia d'Oro al Valor Militare.
Inoltre, per il loro valoroso comportamento, agli incursori (DE LA PENNE, BIANCHI, MARCEGLIA, SCHERGAT, MARTELLOTTA e MARINO) vengono concesse altissime onorificenze.

Fonte: Marina Militare Italiana


Andrea
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
bosun
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 11, 2004
Messaggi: 63
Località: LA SPEZIA

MessaggioInviato: Gio Dic 23, 2004 4:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Very Happy
Allora benvenuto Scirè e buon mare!!!!!

BOSUN

"...ed il mare donerà all'uomo nuove speranze così come il sonno porta i sogni.......... C.C."
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
salseroloco
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 18, 2005
Messaggi: 93
Località: Romagna solatia dolce paese...

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2006 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

In merito allo Scirè non capisco se tecnicamente è possibile perchè non viene recuperato e portato in Patria
Il minimo che possiamo fare è riportare i nostri caduti a CASA !
Per L'Hunley gli americani l'hanno fatto!
Mi rendo conto che deve essere difficile e che costa ma cavolo sono disposto a contribuire!
Apriamo una sottoscrizione!
Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2006 8:52 am    Oggetto: Sciré Rispondi citando

Il recupero dei resti dell'equipaggio del nostro glorioso sommergibile è già stato fatto dalla MMI negli anni 60, con il recupero di una parte del sub che è esposta al pubblico a scopo commemorativo.
Tutti i recuperi sono fattibili ma comportano costi molto elevati. Lo spirito patriottico italiano sta risalendo solo in questi ultimi anni e quindi anche la disponibilità ad affrontare tali costi. Sarebbe però importante chiedere a chi di dovere perché due nuovi sommergibili: Uno Todaro e l'altro Sciré.
Perché non Cappellini e Sciré oppure Todaro e Borghese.

IL DIR

ps: sia Todaro che Borghese hanno militato nella X Flotmas dopo l'8 settembre 1943 ed ambedue erano stati decorati con MOV, una postuma e una no. Quel'è la differenza, potrebbe essere che uno era simpatico alla sinistra italiana e l'altro no? Provate a darmi qualche idea, questo fatto mi disturba parecchio...
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
andrea
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 1898
Località: Il web

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2006 9:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Tirar su lo Scirè?

Idea in teoria bellissima, ma poi?
Che ne facciamo?
Lo ficcchiamo in qualche sottoscala a marcire?
L'Italia è piena di questi esempi mirabolanti di conservazione del proprio patrimonio.

No lo lascerei li dove si trova e lo difenderei con i denti da sub, marine straniere e predoni vari.
Provate ad andare sul sito del relitto della Royal Hawk a ficcare il naso e vedrete cosa vi fa la Royal Navy.
O andate a Pearl Harbour a vedere cosa hanno fatto gli americani a ricordo dei loro caduti.

Però da pensare che quando la marina americana ha "sfregiato" lo Scirè durante una "esercitazione" le nostre autorità hanno fatto silenzio.
Una bella nota ufficiale non ci sarebbe poi stata tanto male, ma ci vogliono le palle, cosa che nella nostra politica latita parecchio.

E gli altri masticano amaro, chissà come è stata presa la notizia in ambienti MM.

In quanto ai nomi dei sommergibili mi viene una domanda: chi li decide?
chi decide i finanziamenti?

ecco forse rispondendo a queste domande ..............................

Aloha
Andrea
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Marco60
Moderatore


Registrato: Jun 01, 2004
Messaggi: 457
Località: Livorno

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2006 11:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Ora infervoro il dir.
Citazione:
ps: sia Todaro che Borghese hanno militato nella X Flotmas dopo l'8 settembre 1943 ed ambedue erano stati decorati con MOV, una postuma e una no. Quel'è la differenza, potrebbe essere che uno era simpatico alla sinistra italiana e l'altro no? Provate a darmi qualche idea, questo fatto mi disturba parecchio...


..proviamo a darti un idea, anzi ti dico la mia.

Italiani brava gente. Italiani: il colonialismo umano. Salvo poi accorgersi che tanto l'Etiopia, quanto la ex Jugoslavia appena finita la guerra, soprattutto nel modo in cui era finita, richiesero a gran voce, presso i vincitori che, come si era fatto per i nazisti, venissero portati dietro la sbarra ben 132 comandanti italiani. Su di essi vi era, anzi vi è tuttora corposi dossier di crimini della più aberrante natura cui si doveva tenere conto. Proprio da queste barbarie perpetrate durante tutto il periodo di occupazione italiana in Jugoslavia che poi è nata la vendetta dei Titini ansiosi, con le foibe, di rendere pan per focaccia.
La situazione era parecchio ingarbugliata perché la maggioranza di questi presunti criminali di guerra si trovavano dalla parte di Salò, ma una cospicua parte, Badoglio uno per tutti, aveva invece aderito all''esercito di liberazione leale al re.
Prendere questi criminali di guerra significava, con gli eserciti del blocco comunista a Trieste, decapitare la neonata classe dirigente anticomunista di uno stato italiano che cercava di darsi connotati democratici e filo occidentali. Con il rischio concreto di vedere una rapida ascesa dei comunisti in Italia ed un conseguente possibile ingresso dell'Italia nell'area di influenza sovietica. Gli anglo americani una situazione del genere era l’ultima cosa che volevano, l’assetto geopolitica europeo non doveva cambiare in alcun modo. Con mezze promesse presero tempo con i loro alleati fino a quando la cosa non fu fatta, a poco a poco, insabbiare. Per garantirsi un Italia filo occidentale sacrificarono le pur ragionevoli richieste di Jugoslavia ed Etiopia e di quei 132 accusati, nessuno fu processato (consiglio a tale proposito di vedere su HC l'"eredità del fascismo" per approfondire questo argomento, ogni tanto lo replicano). A dire il vero solo uno finì giustiziato, ma perché fucilò un pilota britannico atterrato con il paracadute.
Borghese in questo contesto era accusato di alcune stragi perpetrate per opera dei suoi soldati della X Mas durante la guerra civile, e più precisamente di diversi gli episodi di violenza criminale. Tra questi quelli di Guadine con strage di civili e relativo incendio del paese e di Valmozzola, con uccisione di dodici partigiani in combattimento ed esecuzione sommaria di altri otto partigiani catturati; di Crocetta del Montello, con uccisione di sei partigiani e sevizie efferate di altri arrestati; di Castelletto Ticino, con l’uccisione di cinque ostaggi; di Borgo Ticino, con l’uccisione di dodici ostaggi, oltre a "ingiustificate azioni di saccheggio ed asportazione violenta ed arbitraria di averi di ogni genere, ciò che il più delle volte si risolveva in un ingiusto profitto personale di chi partecipava a queste operazioni".
Queste erano le accuse cui Borghese avrebbe dovuto rispondere davanti agli uomini. Davanti a Dio ne risponderà, ma molto tempo dopo.
Due cose andavano a vantaggio di Borghese, il fatto che fosse un fatto interno italiano e soprattutto il fatto che citavo prima, cioè l’imprimatur alleato a non procedere contro nessuno per evitare pericolosi e poco controllabili effetti a catena. C’era l’opinione interna italiana che esigeva il processo ma c’erano tutti gli ingredienti per farlo divenire farsa e così fu. Fu il primo di ingegnosi inciuci di un’italietta appena in embrione. A presiedere la Corte di Assise fu il dottor Caccavale, amico della famiglia Borghese e vecchio gerarca; nel collegio giudicante vi furono messi ex fascisti notori. La corte era quindi stata ammorbidita in partenza. La sentenza il 17 febbraio '47. A Borghese furono addebitati i fatti, ma accertate le attenuanti del valor militare, per il salvataggio delle industrie del nord, perché si è battuto per salvare la Venezia Giulia e per l'assistenza ai deportati dai tedeschi. Insomma risultò essere meritevole di avere assistito i partigiani e gli antifascisti che catturò e mandò nei lager nazisti. Con tutte le attenuanti e gli indulti, a Boghese restarono ancora nove anni. Su suggerimento dei difensori si studiarono altri indulti affinché restasse un solo anno. E su questa condanna a un anno di reclusione il processo farsa stava per chiudersi quando un avvocato difensore ricorda al presidente che per la legge del 1946 il condono doveva essere superiore a un anno e allora il dottor Caccavale tornò di fretta in camera di consiglio, tose l'ultimo anno come dal conto del salumaio e Borghese uscì libero, portato in trionfo. Con buona pace di chi si vide parenti amici e congiunti, sgozzare, assassinare, stuprare dai militi da lui mandati.
Per concludere, la mancata medaglia sta proprio nel fatto che lui, al contrario di Todaro che morì mentre dormiva, ucciso da un proiettile di uno spitfire a bordo del Cefalo, allo Scirè ci sopravvisse e peggio sopravisse all’ 8 settembre. Fosse affondato con il suo sottomarino, l’integrità della persona, le grandi capacità di comandante e di guerriero lo avrebbero protetto dalle successive gravi ombre, e che ombre, pesanti come macigni sulla sua memoria.
_________________
"Il mare non sopporta nè i pigri e nè gli sciocchi" (Che Guevara)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
salseroloco
Marinaio
Marinaio


Registrato: Nov 18, 2005
Messaggi: 93
Località: Romagna solatia dolce paese...

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2006 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

[quote="andrea"]Tirar su lo Scirè?

Idea in teoria bellissima, ma poi?
Che ne facciamo?
Lo ficcchiamo in qualche sottoscala a marcire?
L'Italia è piena di questi esempi mirabolanti di conservazione del proprio patrimonio.

Non credo finirebbe in qualche sottoscala.
Riguardo al concetto di Patria è anche con iniziative come questa si contribuisce a risvegliarlo.
per come la vedo io ci sono più Quattrocchi di quanto possa sembrare
... perlomeno secondo la mia modesta opinione !

Foscolo Docet ...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Mer Apr 05, 2006 9:13 am    Oggetto: Caro marco, Rispondi citando

Caro Marco,
purtroppo la tua ricostruzione storica appartiene a quel falso storico che non solo la sinistra ma in particolare il centro e alcune frange della nostra *** hanno sostenuto per distruggere l'immagine del comandante Borghese.
Un enorme falso storico, poiché Borghese aveva la coscienza talmente pulita da passeggiare con le mani in tasca per Milano, dopo aver sciolto la Decima con una cerimonia ufficiale. Una Decima che come la Tridentina in Russia non perse mai ne i suoi valori né il suo apparato militare.
Borghese fu invitato ad andare a Roma, dove venne arrestato dagli alleati e rinchiuso a Cinecittà per nove mesi. Venne processato per quei crimini di guerra che tu gli attribuisci ed assolto con formula piena.
Giudici ed avvocati erano dell'esercito alleato.
Ma agli italiani del momento, questo non poteva bastare ed ancor meno agli americani, che vedevano in Borghese un grande ostacolo alla creazione dell'italietta mandolinara che doveva fare da portaerei agli USA durante la guerra fredda.
Quindi venne nuovamente imprigionato nelle patrie galere (questa volta) e tenuto a marcire per nove anni. Tanto che sua moglie quando lo vide non lo riconobbe più. In quei nove anni non trovarono mai nulla da addebitargli e allora lo condannarono a 12 anni per "aver collaborato con i tedeschi", fu anche degradato al minimo livello e privato di tutti i benefici della MOVMe delle altre onoreficenze.
Ora visto che tu sei una persona onesta, se io fossi oggi un criminale, ma ieri mi fossi guadagnato due medaglie d'oro per difendere il mio paese, tu mi definiresti criminale a posteriori, oppure mi definiresti un criminale pluridecotrato?
Ciò nonostante niente e nessuno riuscì a dimostrare le responsabilità di Borghese, su alcuni episodi che in linea di massima si possono far risalire a frange non più appartenenti alla Decima, perché estromesse (purtroppo non private della divisa) mi riferisco ad esempio al gruppo dei Maimorti eccetera.
Borghese scontò nove anni per non aver tradito l'alleato di prima ed aver tenuto alto l'onore della nostra bandiera. Scontò addirittura un anno in più, rispetto ai condoni, strano per uno che aveva in giuria un amico fascista come dici tu, insieme a quella sinistra imbabbiata dalle balle filicomuniste e filoamericane.
La verità è che Borghese come ho già detto più volte era una cartina tornasole...se era giusto lui allora TUTTI gli altri diventavano vigliacchi e voltagabbana, quindi Lui DOVEVA essere sbagliato.
Cosa ancora peggiore, Lui era l'unica persona che avrebbe potuto creare degli enormi problemi al piano americano di colonnizazione del nostro Paese con l'istituzione di quelle clientele legate al mondo della Chiesa e della Mafia che con la CIA e l'MI5 costituivano la base di supporto ad una politica che DOVEVA essere centrista e nullacambiante.
Noi DOVEVAMO votare DC per tutto il periodo della guerra fredda.
Borghese non aveva più amici. La sinistra lo odiava, giustamente, poiché era antistalinista e anticomunista convinto, ma profondamente socialista...
Il centro perché non era gestibile e troppo pulito ed onesto, senza la macchia del tradimento che infangava ed infanga ancora oggi il nostro paese e la nostra bandiera, a destra, perché non era indottrinabile nella teoria del partito fascista che non era mai andato d'accordo con lui, anche in periodi non sospetti.
Purtroppo o per fortuna Junio Valerio Borghese era tanto bravo come comandante quanto pessimo come uomo politico.
Lui stava alla politica del momento come la fanfara dei bersaglieri nell'opera del gobbo di "Notredame" di Cocciante.
Strumentalizzarlo era anche troppo facile così come farlo diventare l'artefice di un golpe organizzato dai solcialdemocratici sostenuti questa volta dalla CIA.
Ho parlato a lungo con ex decimini veri, che mi hanno raccontato tutto anche del presunto golpe che il comandante fece dalla sua tenuta in campagna, cercando di far quadrare conti in rosso, un colore che lui odiava sotto ogni punto di vista!
Non trovi strano che una serie di camion entrino nel cortile di Montecitorio alle cinque della sera e si mettano a caricare armi eccetera e che per tre mesi i giornali non sappiano nulla?
La risposta c'è ed è nel fatto che erano tutti d'accordo (sinistra italiana a parte [non sinistra dell'URSS ovviamente]) per prendere il potere con un golpe senza sangue, del tipo di quello fatto in russia da Eltlsin.
All'ultimo qualcosa andò male e venne dato l'ordine di rientrare. Naturalmente era già pronto il parafulmine: Valerio Borghese, che venne poi assolto in contumacia per non aver commesso il fatto.
Erano tutti d'accordo caro Marco. Esercito,Aeronautica, Marina, Carabinieri, politici. Si trattava di eliminare per sempre il pericolo della sinistra dal nostro paese trasformando L'Italia in una Grecia dei Colonnelli.
Consegnando agli USA quella stabilità che la guerra fredda (tutt'altro che priva di vittime) richiedeva.
Scopo della stessa, sia a destra che a sinistra (fare soldi con le forniture militari) non dimentichiamo che la fine della guerra fredda, per l'URSS ha significato 600.000 militari a casa sensa stipendio e centinaia di sottomarini nucleari che marcivano nei porti e per gli USA la chiusura di centinaia di cantieri ed il ridimensionamento di decine di piani di forniture belliche, vedi F-117, B2B, sottomarini Seawolf, con chiusura dei più grandi cantieri di costruzione dei sottomarini nucleari americani.
Una perdita di migliaia di Miliardi di dollari e rubli.
Borghese era uno degli ostacoli principali a tutto questo e avrebbe potuto creare in Italia una situazione di stallo e di uscita dalla NATO, rilanciando un patriottismo e un nazionalismo, totalmente inaccettabile a quell'epoca.
Carte sporche della nostra Nazione, e di quei governi, talmente sporche che ancora oggi il nome di Borghese deve essere taciuto. Eppure si parla di Hitler, di Stalin e di decine di criminali; osanniamo Arafat che ha preso per il culo i palestinesi per quarant'anni, siamo addirittura andati ad intervistare Milosevich durante la guerra del Kossovo, mentre le trigri di Arkan, da lui finanziate, tagliavano la testa ai bambini e le infilavano sottobraccio ai padri sgozzati (dopo) mentre erano seduti a tavola. Personalmente ho parlato con quel carabiniere che è entrato in una di quelle case, dove i "tuoi" cari ex titini evevano consumato uno dei tanti efferati crimini. Credo che quell'uomo non dimenticherà mai.
Todaro è morto combattendo per l'Italia di Salò, poco importa se dormiva o era sveglio, esattamente come Borghese, ma Todaro non era in grado di scompaginare gli interessi catto-americani del momento.
E' per questo che il nuovo sottomarino si chiama Scirè e non Borghese, ed anche perché la sinistra è penetrata profondamente nella pubblica istruzione, nella magistratura, nell'Esercito, nella Marina e nell'Aeronautica. Onore al merito. Tutto era pronto per la vittoria del comunismo, purtroppo nel 1985 i soldi sono finiti e laddove non ha fallito la paura e la delazione ha fallito la mancanza di pane.
Nessun popolo è disposto a morire di fame, nemmeno i russi dell'85.
Al potere del Cremlino restava un unico modo per uscire da un inverno senza pane e senza legna, senza finire crocefisso nelle piazze, la trasparenza e poi un ubriaco al potere. L'idiota di turno sostenuto dagli americani: Eltsin. Dalle colombe americane, ovviamente, perché i falchi avevano tutto l'interesse a sostenere l'URSS per continuare la guerra fredda.
Pensa che ancora oggi c'è chi mantiene il mondo in un costante stato di guerra. A chi conviene il terrorismo? Ai popoli? Ai cristiani? Agli islamici? Agli americani?
La gente comune vorrebbe alzarsi la mattina e andare al lavoro e pensare alle vacanze, invece deve saltare in aria. Ma quante tonnellate di esplosivo sono già state fatte saltare in aria in Iraq? Ogni auto bomba va dai cinquanta ai duecento chili di esplosivo. Tonnellate di esplosivo, ma da dove viene? Come mai non si trova chi c'è dietro? I falchi americani, i falchi russi, i cinesi, gli iraniani? Se vuoi una risposta non cercarla dove si muore, lì nessuno bluffa. Cercala dove si fanno i soldi e non ci sono solo gli Usa che fanno soldi nel mondo...aggiornati.

Ciao carissimo

il direttore
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Marco60
Moderatore


Registrato: Jun 01, 2004
Messaggi: 457
Località: Livorno

MessaggioInviato: Mer Apr 05, 2006 3:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusami se puntualizzo alcune cose:
Citazione:
purtroppo la tua ricostruzione storica appartiene a quel falso storico che non solo la sinistra ma in particolare il centro e alcune frange della nostra *** hanno sostenuto per distruggere l'immagine del comandante Borghese.

In tutta sincerità vorrei crederlo anch'io. Purtroppo tu chiedessi a chi ha avuto familiari ed amici massacrati dalla decima non penso che appoggerebbero molto questa teoria, non credi?
Citazione:
Ciò nonostante niente e nessuno riuscì a dimostrare le responsabilità di Borghese, su alcuni episodi che in linea di massima si possono far risalire a frange non più appartenenti alla Decima, perché estromesse (purtroppo non private della divisa) mi riferisco ad esempio al gruppo dei Maimorti eccetera.

Quando soldati che portano la tua divisa, estromessi o meno, si permettono di compiere impuneemente certi gesti, o non sei un buon comandante o sei conniscente. Una delle due!
Citazione:
Borghese scontò nove anni per non aver tradito l'alleato di prima ed aver tenuto alto l'onore della nostra bandiera.

L' ammiraglio Ferraro, che te conosci bene, perchè gli dedicasti un fumetto sulla nostra amato vecchi Crashdive, circa vecchi MAS che rimise in sesto ed affondò un incrociatore inglese, quindi non un rosso sovversivo, ci disse circa la sua scelta di passare ai cobelligeranti era dettata dal fatto che in Accademia, laddove ora c'è scritto "Patria e Onore" ai suoi tempi c'era scritto "per il Re e per la Patria". Un motto che anche Borghese conosceva e sul quale aveva giurato. Essi erano combattenti del re (scritto volutamente in minuscolo perle ragioni che sappiamo e che condividiamo pienamente).
Borghese si schierò invece con Mussolini, deleggittimato ma recuperato a Campo Imperatore da un audace colpo di mano della Luftwaffe.
Non so chi tenne alta la bandiera, chi tradì, almeno che non si intendano bandiere diverse.

Citazione:
Personalmente ho parlato con quel carabiniere che è entrato in una di quelle case, dove i "tuoi" cari ex titini evevano consumato uno dei tanti efferati crimini. Credo che quell'uomo non dimenticherà mai.

Non mi risulta di avere amici titini. Mi risulta però che le forze di occupazione italiane in jugoslavia gettarono, caso mai l'avessero mai avuta, la ipocrita maschera di "italiani brava gente" ed in efferatezze sulla gente inerme raggiunsero e superarono in breve i loro fedeli camerati. Quello che poi successe dopo alla popolazione italiana, inerme e (quasi) tutta incolpevole non è che il corollario di anni di violenze per le quali mi sentirei di dare le dimissioni da appartenere al genere umano.

Citazione:
Todaro è morto combattendo per l'Italia di Salò, poco importa se dormiva o era sveglio, esattamente come Borghese, ma Todaro non era in grado di scompaginare gli interessi catto-americani del momento.

..peccato che quando Todaro morì l'Italia di Salò non esisteva ancora!

Citazione:

Erano tutti d'accordo caro Marco. Esercito,Aeronautica, Marina, Carabinieri, politici. Si trattava di eliminare per sempre il pericolo della sinistra dal nostro paese trasformando L'Italia in una Grecia dei Colonnelli.

..mi fa piacere che ti sei ricreduto. Precedentemente mi avevi detto che era un bluff, allora non era proprio un bluff....
Il Principe Borghese era proprio quella l'Italia che gli piaceva , della Grecia dei Colonnelli, della Argentina dei Generali, del Cile di Pinochez.
L'Italia che non piaceva a me ad alla maggir parte dei cittadini.
Per grazia di Dio e volontà della Nazione i suoi piani criminosi non hanno avuto successo.

Per concludere Todaro, come penso Borghese erano entrambi animati in partenza da quello spirito di "guerriero del mare" che prevedeva una deontologia del combattere con grande coraggio e spirito come un cavaliere antico. Purtroppo, ammesso che in passato fosse veramente così (una balla), esso non lo era più!
Mentre Todaro affondava le navi ed esponendosi lui stesso a rischi, salvava i naufraghi da morte certa, apprendeva poi che a bordo del Laconia gli inglesi tagliarono le mani agli italiani per impedire di salire sulle scialuppe e di 1800 prigionieri, 1380 in questo modo perirono.
Questo non gli permetteva più di combattere in modo cavalleresco ma di iniziare ad odiare quel nemico che prima rispettava ed entrare dunque in quella spirale di odio e violenza cui la sua prematura dipartita lo sottrasse. Borghese invece vi ci recipitò in pieno!
_________________
"Il mare non sopporta nè i pigri e nè gli sciocchi" (Che Guevara)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Mer Apr 05, 2006 4:14 pm    Oggetto: La storia Rispondi citando

Marco,
Salvatore Todaro morì nel 1944, la repubblica di Salò non c'era ancora?
La tua storia fa acqua da tutte le parti. Confused Laughing
Purtroppo fai confusione fra la storia e la visione parziale di chi visse all'interno degli avvenimenti.
La gente comune non era assolutamente in grado di distinguere le uniformi, cosiccome nel Kossovo c'era una confusione enorme fra i vari eserciti. Nessuno di coloro che furono perseguitati ed uccisi era in grado di capire chi lo perseguitava, se non in termini generali. Tedeschi, italiani repubblichini eccetera. Ma i partigiani comunisti hanno ben poco da spandere, visto che si macchiarono di atrocità inenarrabili, addirittura anche a guerra finita.
Tu ti basi sulle leggende popolari io sui documenti e sulle biografie e sugli atti dei processi oltreché sulle sentenze.
Io ti voglio bene e ti stimo nonostante tu non abbia le idee chiare sul passato d'Italia.
Di che ammiraglio Ferraro Parli? Se Luigi... non fu mai ammiraglio (fammi sapere)
Non cambierai mai idea. Per farti cambiare idea dovrei portarti indietro nel tempo ma non è possibile.
Capisco quello che senti dentro di te, a suo tempo lo inculcarono anche dentro di me e ho fatto una fatica bestiale a liberarmi di quei preconcetti.
Furono nobili in tanti e schifosi in tanti, indipendentemente dalle divise e dalle bandiere (la guerra esalta pregi e difetti) ma Junio Valerio Borghese, fu uno degli uomini più solari e puliti della seconda guerra mondiale e mi batterò fino all'ultimo respiro della mia vita perché si riscriva quella pagina di storia e si riscatti il suo nome, il suo grado e le sue decorazioni ed insieme a lui quelli dei suoi marò. Come loro so di battermi per una causa perduta e lo faccio solo per l'onore e per tramandare ai giovani quella luce che iniziò a brillare oltre duemila anni fa, quando il mondo civile era ROMA.
Una luce che proprio perché IDEALE non si spegnerà MAI.
Se vuoi ti posso donare la copia di un documentario sulla Decima realizzato da un uomo che allora era con la Decima ed oggi e iscritto al partito comunista cubano. Credo che sia superpartes, oppure no?
Borghese non fece mai quel finto golpe, poichè di golpe non si trattò.
Tant'è che anche di quello fu assolto.
Non ti chiedo di farti venire delle certezze, ma almeno dei dubbi.
In merito alla bandiera, lo stemma sabaudo fu tagliato dalla bandiera italiana la mattina del 9 settenbre 1943, da un marò come tanti, che quel mattino fece l'unico alzabandiera dell'italia repubblicana, anticipando di 4 anni la scelta antimonarchica e repubblicana.
Borghese voleva una Italia pulita, capace di sedersi co orgoglio di fianco alle altre nazioni ma la sera dell'8 settembre capì che non sarebbe più stato possibile e pianse lacrime molto amare.
Se vuoi avere una idea di quel Re, leggiti il testamento di Carlo Fecia di Cossato.
Se giuri per un Re non hai il dovere di seguirlo quando scappa abbandonando il suo popolo, anzi proprio perché la storia ti ha messo a capo di una splendida unità di mitici eroi devi giocare il tuo ruolo fino in fondo.
Grazie a lui le persone come me, che pagano tutti i giorni la loro onestà e fedeltà all'onore, trovano dentro di se un calore inestinguibile e una forza inesauribile. Se il mio principe guerriero visse è morì subendo ogni angheria possibile solo per salvare l'Onore d'Italia, io posso ben soffrire la mia parte, senza troppo lamentarmi. Very Happy

Con stima e simpatia

il dir
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Andreascire
Mozzo
Mozzo


Registrato: Sep 14, 2007
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 9:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Delfinobianco, solo oggi ho aperto questo sito, e mi sono registrato proprio per ringraziart di cuore per quanto hai detto di mio Padre, il Com.te M.O.V.M. Junio Valerio Borghese. Purtroppo per i Valori, gli Ideali e la verita' non v'e' piu' spazio in un paese come l'Italia, nel quale l'odio, la misinformazione, la malafede e la mancanza di spirito nazionale sono rampanti. Non intendo entrare in polemiche con chi la Storia la vuole leggere solo come l' hanno scritta i vincitori ed i voltagabbana.. .
Dalla tanto lontana Australia, dove vivo,
un caro saluto,

Andrea Scire'

( P.S. : Comunque nessuno ha pensato di richiedere la mia presenza al varo del nuovo Scire')
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
andrea
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Feb 21, 2004
Messaggi: 1898
Località: Il web

MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 9:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Andrea,

benvenuto sul nostro sito.
Onoratissimo.

ti ho mandato un mp con alcuni links interessanti

Ciao
Andrea
webmaster
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Sab Set 15, 2007 11:15 pm    Oggetto: Sotto le ali dela storia Rispondi citando

Caro Andrea Scirè,
lo sconcio della cerimonia di varo dello "Scirè" senza di te è stato da me commentato in un articolo molto duro, intitolato: "Quando i sommergibili andavano da soli". Penso che tu l'abbia letto sennò vallo a leggere cliccando su "tutti gli articoli".
Ho molti amici importanti nella attuale Marina Militare Italiana. So perfettamente che esiste un movimento trasversale che aspetta, paziente, nella speranza che la verità venga a galla; nello stesso golfo di La Spezia, esiste una confraternita legata ai valori della Decima, i tempi stanno maturando e la storia alla fine fa sempre o quasi sempre giustizia.
Uno degli scopi precipui della della mia vita è vedere tuo padre nuovamente al suo posto nella storia, con i suoi meriti, le sue medaglie, il suo grado. Vorrei trascinarti innanzi alle telecamere se trovo chi decide di combattere con noi e l'Australia non è poi così lontana.
L'Italia non è quello che sembra e gli ideali come quelli della X non muoiono mai.
Perché lo faccio? Per l'onore, semplicemente per l'onore, quell'onore per cui sono morti in tanti, giovani splendidi, eroi che non possono essere dimenticati. Tuo padre ed i suoi marò, mi hanno consentito di sentire dentro di me una pienezza di sentimenti e l'orgoglio di aver avuto un principe guerriero.
L'averti qui, che parli di noi, è per me la più grande ricompensa che potesse offrirmi la vita. Dentro di te c'è un po' di lui ed è fantastico.
Grazie,
io ringrazio te
e spero di sentirti presto

Sempre decima

Marcello (alias delfinobianco)
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Andreascire
Mozzo
Mozzo


Registrato: Sep 14, 2007
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Dom Set 16, 2007 4:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Marcello/Delfinobianco,
sono certo mi comprenderai quando dico che le tue parole mi sono arrivate dritte al cuore, che mi hanno fatto bene, ed anche che mi hanno assai commosso. Di tutto cio' ti ringrazio, ma non ti inorgoglire troppo: tieni presente che io sono un anzianotto un po' squassato, con un livello di emotivita' che mi fa' 'naufragare' quando si toccano argomenti che sento cosi' profondamente !! . Quanto vorrei la tua percezione, di un cambiamento di pensiero e d'attitudine, corrispondesse al vero : io purtroppo 'vedo' invece solo (e solo in una piccola parte dei giovani) dei 'bagliori di curiosita' ' per la Storia del nostro Paese nella prima meta' del secolo scorso, con particolare riferimento alla Seconda Guerra Mondiale. (Ed a quanti vollero offrire alla Patria il loro meglio, disinteressatamente ed in assoluta buona fede. Ritengo questo limitato, seppur sempre positivo, fenomeno derivi da uno smarrito desiderio di ricerca di quei valori che a quegli stessi giovani appaiono per quel che sono: quasi sempre volutamente, artificialmente ed in malafede travisati . Questi fattori, unitamente alla capillare diffusione di un rampante materialismo - che ha anche intenzionalmente e sistemicamente annullato lo Spirito Nazionale ( quello che una volta non ci si vergognava di chiamare 'Amor di Patria' !) - hanno fatto si' che la maggioranza degli odierni giovani Italiani siano, senza una loro diretta responsabilita', ineducati, plagiati, presuntuosi, arroganti e schiavi delle idee di coloro che cosi' li hanno ridotti. Siamo ora ad un punto tale di
degenerazione morale per cui il Tricolore e' solo 'rispettato' negli spesso terzomondisti eventi che hanno luogo nei nostri stadi, e nelle furbesche strumentalizzazioni dei politici (anche ai piu' 'alti' livelli !).
Per quel che mi riguarda non mi sono mai, nella mia apoliticita', considerato come un nostalgico 'neo-fascista' (sono nato nel 1942), ma onestamente ammetto che piu' porcherie vedo aver luogo in Italia (e nel mondo!) e piu' mi convinco della validita' di molti dei Valori e dei principi che in quel periodo prevalsero.
Ritengo anche sia un dovere di chi ama la VERITA' il fare quanto possibile ' perche' i giovani Italiani di oggi possano meglio conoscere la stessa e quindi, formatisi un'opinione propria e non piu' costretta dalle briglie partigiane, possano contribuire ad un migliore futuro del loro Paese... .

Oggi come oggi di 'pulito' in Italia c'e' rimasto proprio poco, e certo
il NOSTRO MARE rimane per me (pur se poco lo conosco!) uno dei
pochi simboli dell' ITALIA che sogno ! .

Un caro saluto, e sperando di poterti/vi incontrare quando verro' (..o quando tu dovessi capitare in Australia..),
DECIMA, SEMPRE !
Andrea Scire' Borghese .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
delfinobianco
Signore (Ufficiale)
Signore (Ufficiale)


Registrato: Apr 03, 2004
Messaggi: 3801
Località: La Spezia

MessaggioInviato: Dom Set 16, 2007 5:56 pm    Oggetto: Caro Adrea Sciré, Rispondi citando

Caro Andrea Sciré,
se tu sei del '42 come io ben conosco, avendo quasi a memoria la biografia di tuo padre, io sono del '48 solo sei anni di meno, né tu né io abbiamo potuto capire molto di quel periodo se non quanto ricostruibile attraverso la scritture dei numerosi libri, ed anche di fronte ad essi abbiamo dovuto considerare che molti erano addomesticati, che le scoreggie erano diventate colpi di cannone e viceversa.
A differenza di me tu hai potuto santire dalla voce di tuo padre testimonianze dirette che ti hanno consentito di distinguere ancor meglio la verità su come andarono le cose in quegli anni. Se c'è un valore che emerge dallo studio della "X flotmas" è quello dell'indipendenza dalla partitica italiana ed in particolare della totale autonomia con la quale la decima si mosse, anche se inserita in un contesto storico nazi/fascista.
La "X" fu solo patriottica e nemmeno nazionalista, se applichiamo il significato giusto delle due parole. E' questa purezza che ha consentito a quegli ideali di vivere fino ad oggi e di navigare oltre il XX secolo. E' questa purezza che consentirà agli stessi ideali di continuare ad esistere per i secoli a venire. Se la "X" si fosse contaminata nelle nefandezze di nazismo e comunismo, oggi sarebbe morta. Quanto sopra era stato ben compreso da quegli eroici uomini che insieme a tuo padre vissero la caduta dell'Europa, la distruzione dell'aura e la perdita del senso dell'onore, che scomparvero nel fuoco delle bombe al fosforo che distruggevano le città, bruciando insieme a donne, vecchi e bambini anche irripetibili opere d'arte.
Tutti i protagonisti della decima ante 8 settembre erano ben consci di offrirsi per un ideale, esattamente come lo furono i combattenti di Barbarigo, Valanga, San Marco eccetera.
Io non penso che tutto possa cambiare oggi, anzi, credo che ci toccherà morire senza vedere sostanziali mutazioni, ma come quelli delle foci del Serchio vedo l'importanza che avranno questi nostri scritti e queste nostre valutazioni nel futuro. Da quando l'uomo inventò il fuoco, capì anche che doveva prodigarsi per mantenerlo acceso. Mantenere acceso il fuoco di un ideale come questo è un grande onore che ci ripagherà di ogni sacrificio e di ogni sofferenza. Non importa se oggi e solo una fiammella, perché domani quando servirà a scaldare il cuore di intere generazioni, basterà gettare più legna nel fuoco a la fiamma brillerà nuovamente, ancora più intensa del giorno in cui venne accesa.
Sembrano le fantasie di un vecchio arteriosclerotico, invece sono convinto che ci sarà un ritorno. Consumismo, partitocrazia e materialismo sono falene che infine bruceranno in quel fuoco per essere trasformate in cenere.
Se ti va, scrivici qualcosa di tuo padre, chi era nella vita di tutti i giorni, che padre era, insomma, la tua immagine come figlio.
Vorrei chiamare a raccolta le migliaia di giovani che attendono ansiosi di ascoltare queste storie, sedermi insieme a loro davanti ad un camino ed ascoltarti raccontare di quell'uomo che seppe illuminare il cammino sulla strada del futuro, che visse in un epoca triste, che pianse per noi tutti e che pagò tutto questo con il prezzo più alto.
Ciao, e grazie comunque
Marcello
_________________
Il rebreather per uso sportivo è mortale. Il REB uccide. Chiunque vi dica che può uccidere sta mentendo. E' immorale coinvolgere altre persone nei nostri tentativi di suicidio.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Militare e Navale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB 2.0.13 © 2001 phpBB Group



www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.216 Secondi. -