Marescoop.com
Welcome to Marescoop.com

Home PageForumsDownloadsLinksArgomentiRelittiDownload Utenti Registrati
  Benvenuto Anonimo  Registrati: registrazione gratuita  
--- Ultime Notizie ---|    COMUNICATO IMPORTANTE - 21-03-16    ||    DECOMPRESSIONE: QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO E CHE FORSE MAI VI DIRANNO - 13-02-16    ||     - 28-11-15    ||    HAVEN - DUE MORTI E UN FERITO GRAVE - 16-05-15    ||    GLI OCCHI DEL MARE - 08-04-15    ||    LA STORIA INFINITA - 07-04-15    ||    oggi faccio 66 anni - 21-09-14    ||    CODICE ROSSO! SERVE L'ELICOTTERO - 12-11-13    ||    LA CONCORDIA EMERGE DALLE ACQUE DEL GIGLIO - 09-10-13    ||    UNA FESTA DELLA MARINERIA MONDIALE - 08-10-13    |------


  Utenti Nuove Registrazioni
Benvenuto, Anonimo, registrarsi è gratis
Nickname
Password



Iscrizione:
Ultimo: Check the profile of antonio antonio
Registrati oggi: 0
Registrati ieri: 0
Complessivo: 3691

Persone Online:
Visitatori: 65
Iscritti: 0
Nascosti: 0
Totale: 65


Ultimi iscritti
   antonio  +++  Andre88  nik94  zose
  FORUM
Last 20 Forum Messages

ordinanze su configurazione
Last post by grongo in Leggi Decreti Disposizioni on Apr 12, 2019 at 17:06:23

CECITA' DA DISATTENZIONE
Last post by grongo in L'esperto Risponde on Aug 01, 2017 at 15:48:27

Incidente a Ustica con rebreather
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Jun 16, 2017 at 16:38:19

Articolo relativo a vitamina b6 e amnioarginina
Last post by grongo in Ricreativa on May 16, 2017 at 12:41:59

Articolo su Nave Costa Concordia
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Mar 12, 2017 at 12:26:53

Nuova tragedia a Palinuro - 3 sub perdono la vita
Last post by Ferry in Report Incidenti Subacquei on Aug 22, 2016 at 14:29:00

Latina Foce Verde
Last post by mandatrix in Report Incidenti Subacquei on Jul 17, 2016 at 16:21:48

douglas C-47 dakota
Last post by bube in Relitti on Jun 23, 2016 at 10:41:15

ritrovato sottomarino inglese
Last post by bube in Relitti on May 26, 2016 at 14:14:33

Morte Wes Skyles - Caso approda in Tribunale
Last post by maryj in Rebreather on May 21, 2016 at 10:40:16

Sensore O2 non galvanico (Solid State)
Last post by maryj in Rebreather on Apr 23, 2016 at 09:27:20

incidente sub
Last post by bube in Report Incidenti Subacquei on Apr 21, 2016 at 10:50:40

L.B.
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Apr 18, 2016 at 22:09:16

Anche quelli col turbante si fanno beffe dell'Italietta e de
Last post by maryj in Storia Militare e Navale on Apr 08, 2016 at 12:32:21

relitto evdochia
Last post by grongo in Report Incidenti Subacquei on Apr 02, 2016 at 10:35:19

www.edicolamarescoop.com
Last post by maryj in Comunicazioni on Mar 08, 2016 at 18:10:47

Scompare
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Mar 06, 2016 at 14:29:37

364 morti da rebreather
Last post by maryj in Report Incidenti Subacquei on Feb 21, 2016 at 22:47:18

"A proposito di Rebreather"
Last post by delfinobianco in Rebreather on Feb 14, 2016 at 19:15:18

Malore al Giglio (tutto chiaro!)
Last post by delfinobianco in Report Incidenti Subacquei on Dec 17, 2015 at 12:04:11


[ Marescoop.com ]
  Gestione Utenti
Al momento c'è un problema con questo blocco.
  Argomenti Trattati
· Annunci economici - proposte affare
· Leggi e Disposizioni sulla Subacquea
· News per Apnea
· Notizie di cronaca subacquea e non
· Notizie Meteo per subacquei
· Offshore e subacquea professionale
· Recensioni Libri Video Sub
· Relitti e Storia
· Speleologia subacquea
· Subacquea sportiva profonda e/o tecnica
· Tecnologia e salute
  Contatti
Direttore

Moderatori
  
Marescoop.com: Offshore e subacquea professionale

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]


  Corso TOP UP 2012 del CEDIFOP


Rientrati gli allievi del corso "TOP UP" in Italia, dallo stage di 5 giorni ad OSLO, dove hanno completato il loro percorso formativo durato 110 giorni diviso in 4 step: 60 giorni per il corso di Operatore Tecnico Subacqueo Specializzato, 10 giorni per il corso Diver Medic/Imca, 20 giorni per il corso OTS 2° livello, che completa i tempi di fondo per le immersioni dalla superficie (Scuba e Surface), secondo la didattica IDSA e 20 giorni per il corso TOP UP, realizzati per 15 giorni a Palermo e stage finale di 5 giorni in Norvegia, presso la scuola IDSA NYD di Oslo. Martedì 27 novembre ci sono stati gli esami finali davanti ad una commissione istituita con decreto dell'Assessore Regionale alla Formazione, che ha nominato un funzionario della regione presidente della commissione, un funzionario della Capitaneria di Porto di Palermo e 2 docenti del CEDIFOP. Ospite di riguardo in visita, che ha apprezzato la preparazione dei corsisti, Walter D'Aniello responsabile del personale della Diving Division I.D.M.C. Impresub Diving Marine Contractor Srl. Il corso per il TOP UP del CEDIFOP è l'unico corso svolto in Italia ad essere riconosciuto dall'HSE-UK per il livello di "Surface Supplied & Surface Supplied (Top-Up)" (for Surface Supplied, Surface-Orientated Diving Techniques to a maximum depth of 50 metres) e dall'IMCA poichè rientra fra le qualifiche riportate nel "Diver and Diving Supervisor Certification" dell'IMCA (unico in Italia), categoria: A: Surface-Supplied Diver Certificates.










a destra nella foto Walter D'Aniello responsabile del personale della Diving Division I.D.M.C. Impresub Diving Marine Contractor Srl., ospite, in visita alla Cedifop, e al suo fianco Manos Kouvakis direttore del CEDIFOP di Palermo


  Approvato dalla redazione  Domenica, 16 dicembre 2012 ore 20,12 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  CEDIFOP incontra gli allievi dell’IISS “A. Volta”
nell'immagine l'incontro fra i tecnici del Cedifop e i ragazzi dell'Alessandro Volta di Palermo.

Il 15 e il 16 novembre 2012 si è svolto, per il quarto anno consecutivo, un incontro organizzato dal CEDIFOP e dall'Istituto Istruzione Secondaria Superiore "Alessandro Volta" (già istituto tecnico industriale "A.Volta") di Palermo, orientato alla promozione della subacquea industriale e della cultura del mare.
Durante le due giornate varie classi di studenti si sono susseguite nell'aula assegnata dall'Istituto, allo stand del CEDIFOP dove i docenti del CEDIFOP Francesco Costantino e Luca Lorico, con l’assistenza degli allievi dell’attuale corso per OTS, arrivati in Sicilia da tutta Italia, hanno descritto le caratteristiche della subacquea industriale e della professione di OTS, sottolineando le differenze con la subacquea sportiva. E' stato presentato l'equipaggiamento utilizzato da un OTS ed evidenziate le specificità professionali, tra cui la possibilità di svolgere i lavori in immersione con disponibilità continua di aria, inviata dalla superficie, e il collegamento in audio e video costante dell'operatore con la postazione a terra, attraverso una delle funzioni del cavo ombelicale.
(continua, clicca su leggi tutto)
  Approvato dalla redazione  Giovedì, 22 novembre 2012 ore 00,11 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  30° MEETING IDSA A SEATTLE
un'immagine di gruppo dei partecipanti al 30° meeting IDSA che si è appena svolto negli USA a Seattle

Si è svolto a Seattle (USA) dal 27 al 31 agosto 2011 il 30imo meeting dell’IDSA, con la partecipazione di delegati provenienti da tutte le parti del mondo in rappresentanza di diverse scuole ed aziende nel settore dell’offshore diving.Questa la lista dei delegati, che hanno partecipato:
Leo Lagarde Presidente dell’IDSA (Olanda)
Alan Bax Amministratore dell’IDSA (Francia)
Kelly Korol nella qualità di osservatore in rappresentanza del Dive Safe (Canada)
I Full members con diritto di voto:
Jimmy Holk della scuola danese Royal Danish Navy Diving School
Francesco Costantino della scuola italiana CEDIFOP
Jerome Vincent della scuola del Marocco “Centre Mediterranneen de Plongee Professionelle (CMPP)”
Lars Kristiansen e Valeri Chudinov della scuola norvegese “Norwegian School of Commercial Diving” (NYD)
Fredrik Eliasson della scuola svedese “Armed Forces Diving School”
Per Almbratt della scuola svedese Farenjas Diving School
John Rabone della scuola inglese Interdive (Co-opted Board Member - Specialist Diving)
Don Fast della scuola texana “The Ocean Corporation”
Delegati Associati members:
Abdel Wahab Al Maitah – Giordania in rappresentanza dell’”International Arab Divers Village”
John Paul Johnston e Bruce Banks in rappresentanza del “The Divers Institute of Technology (DIT)” Washington USA
Delegati Affiliati Members:
Gregory Bernaciak e Agneta Bernaciak in rappresentanza del “Baltic Diving Company “Explorer” Polonia
Vadim Semenov e Valeri Kondrashov in rappresentanza del ”Podvoddiagnostika LLC” Russian Federation
Michael Whelan in rappresentanza del ”Plymouth University Diving & Marine Centre” England
Steve Ham e Alf Leadbitter in rappresentanza del ”The Underwater Centre” Fort William Scotland
E come reciprocal member:
Phil Newsum direttore esecutivo dell’Association of Diving Contractors International – ADCI Houston USA
Durante le tre giornate del meeting è stato completato l’aggiornamento delle procedure iniziato durante il meeting precedente di KARLSKRONA (SVEZIA) nel 2011, con le ultime proposte delle scuole che applicano la didattica IDSA. Nei prossimi mesi sarà distribuita la revisione 5 dell’ “INTERNATIONAL DIVER TRAINING CERTIFICATION e DIVER TRAINING STANDARDS” che andrà a sostituire la Revision 4 stilata nell’ Ottobre 2009 durante il meeting di Palermo.
Un passaggio importante del meeting è stata la conferma di Leo Lagarde per i prossimi due anni alla presidenza dell’associazione, con il riconoscimento unanime di tutti i partecipanti dell’importante contributo che ha dato all’associazione durante la sua presidenza.
Molto atteso anche l’intervento di Francesco Costantino in rappresentanza del CEDIFOP nel secondo giorno del meeting, che ha determinato il consolidamento del percorso formativo per il TOP UP del CEDIFOP (unico in Italia ad avere il riconoscimento dell’HSE inglese e a rientrare fra le qualifiche riportate nel "Diver and Diving Supervisor Certification" dell'IMCA, nella categoria:
A: Surface-Supplied Diver Certificates) e l’inizio delle trattative per il riconoscimento delle qualifiche rilasciate anche dall’ACDE (Association of Commercial Diving Educators) obbligatorio per il lavoro in USA.
Il meeting si è concluso fissando il prossimo appuntamento in Danimarca, nel 2013.
di Manos Kouvakis
  Approvato dalla redazione  Venerdì, 14 settembre 2012 ore 22,09 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  VARATA LA NORMA
Norma UNI - "HSE Italia" L'8 giugno 2010 presso UNI di Milano si è riunito il "gruppo di settore" per il progetto di "Norma" per la Sicurezza nelle Attività Subacquee ed Iperbariche Industriali. Dal forum del sindacato che pubblicizziamo in prima pagina emerge quanto segue:
Il gruppo settoriale, esaminando i punti che erano stati posti in revisione e discussione dopo la inchiesta pubblica, ha licenziato definitivamente gli aspetti che erano in approfondimento.
Avendo esaurito tutto l’iter del progetto la Commissione Tecnica Centrale dell’UNI il prossimo 17 giugno licenzierà la norma rendendola pubblica. La norma sarà pubblicata – giusto il tempo della sistemazione redazionale – entro il mese di Luglio.
E’ un traguardo storico ed importante al quale si è pervenuti dopo circa 4 anni di lavoro e che ha visto coinvolti molti soggetti interessati sia sul piano dell’utilizzo (aziende e lavoratori) che sul piano dell’interesse istituzionale (soggetti ministeriali, enti previdenziali, istituti di ricerca, università, organismi associativi).
In collaborazione con UNI, presso la sede di Milano sarà organizzata una cerimonia di presentazione della norma al quale saranno invitati i soggetti che hanno contribuito alla costruzione della norma, personalità della politica, giornalisti.

Tenteremo di infiltrare nella manifestazione un giornalista di quelli che non saranno invitati, magari con barba e baffi finti e vi faremo sapere.
In particolare ci preme di conoscere l'origine del "gruppo di settore" cioè chi ha stabilito che quello era il gruppo di settore? La composizione del gruppo e chi paga le spese della serata? Inoltre sarà interessante conoscere gli uomini politici che si muovono dietro la NORMA.
il direttore
  Approvato dalla redazione  Domenica, 13 giugno 2010 ore 05,06 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  NOVITA' PER GLI STANDARD IDSA
ESTRATTO DAL DISCORSO DEL PRESIDENTE DELL'IDSA - Leo Lagarde, all'ultimo meeting di Palermo: "...l’autorità marittima Danese ha adottato gli standard e le procedure di IDSA per i suoi sommozzatori e per le scuole per sommozzatori fino al livello 3.
Questo significa che i livelli 1, 2 e 3 ora sono accettati dalle autorità in tutte le scuole della Scandinavia, Olanda, Belgio ed in Austria. E’ un grande piacere per me in qualità di Presidente vedere questo lento ma continuo incremento di riconoscimento delle qualifiche IDSA, e noi intendiamo continuare questo processo per il futuro.
Negli ultimi giorni abbiamo completato l’audit per una scuola locale per sommozzatori, il CEDIFOP, e sono veramente lieto di dare loro il nostro benvenuto nell’Associazione in qualità di scuola di formazione Full Member.
Noi consideriamo che le scuole che insegnano gli standard di IDSA danno ai loro studenti il miglior addestramento possibile insegnando tecniche di immersione sicure, e dando loro le basi sulle quali costruire una lunga carriera nella subacquea industriale.
Gli standard sono il risultato di un lungo e duro lavoro, ragionamenti e negoziazioni dei membri che rappresentano molte tra le più valide scuole di addestramento nel settore della subacquea industriale in Europa, Nord America ed Africa. Gli standard IDSA non intendono sostituire gli standard nazionali ma fornire un facile sistema di comprensione delle equivalenze. Le scuole di paesi che hanno le proprie Qualifiche Nazionali per Sommozzatori potrebbero diventare Full Members IDSA senza audit, e potrebbero rilasciare Certificati di Qualifica per Sommozzatori. Il possesso ulteriore di Qualifiche IDSA mostra l’equivalenza immediatamente con gli standard Nazionali, ed elimina la necessità di ricercare in lunghe liste Nazionali una Qualifica adeguata.
Leo Lagarde - presidente IDSA
  Approvato dalla redazione  Mercoledì, 07 ottobre 2009 ore 01,10 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  DIRETTAMENTE DALL'ANGOLA


questa lettera ci giunge direttamente dll'Angola e la pubblichiamo in prima pagina per aiutare la causa degli OTS


Autore: Francesco Maurizio

Salve a tutti,
scrivo dall' Angola dove mi trovo al momento per lavoro. Vorrei fare alcune precisazioni, che chi legge tutto il forum non solo alcune parti avrà già avuto modo di leggere vari mesi fa.
Ho postato i link della legge in oggetto diversi mesi fà, e l'ho allegata addirittura alla mia firma per divulgarla il più possibile.
Ho diversi contatti con chi di dovere e il sindacato da vari mesi (più di un anno), stà seguendo la faccenda, per quanto rigurda la parte OTS, che come scritto da qualche d'uno ha poco da spartire con i ricreativi.
Il sindacato si è fatto in concorso con altri soggetti, o singolarmente, promulgatore di alcuni emendamenti, non solo, nella fattispecie la UIL LSI, non si è fermata alla legge, sta andando oltre.
Recentemente sono stati avviati contatti per chiarire e normare l'aspetto previdenziale dei Diver Professionisti.
Anche per quanto riguarda le procedure operative e le norme di sicurezza (HSE) c'è stato un interessamento da parte del sindacato.
Un organizzazione, piccola ma determinata come la nostra, ha scelto, come potete constatare dalla penuria di interventi, che sono diminuiti nel tempo, la strada dei fatti e non delle chiacchiere.
A nessuno è precluso contattarci, c'è un link in prima pagina (spazio gentilmente concesso dal Direttore) di marescoop, e non c'è niente di strano o machiavellico.
(clicca su leggi tutto)
  Approvato dalla redazione  Domenica, 27 settembre 2009 ore 06,09 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  SEMPRE PIU' VICINI AL TAGLIO DEL NASTRO


La Fondazione Mare Nostrum insieme all’Agenzia Formativa Target Eight ha indetto una conferenza stampa, che si è tenuta martedì 25 novembre alle ore 11.00 presso la Capitaneria di Porto di Marina di Carrara, per presentare ai signori giornalisti i nuovi corsi per la formazione di OTS (Operatore Tecnico Subacqueo) e piloti ROV (Robot Operative Vehicle), che inizieranno nelle prossime settimane.
Il corso per la formazione OTS è organizzato, dalla stessa fondazione in collaborazione con Target Eight, agenzia formativa riconosciuta dall’amministrazione provinciale, per venti allievi/e di età superiore ai 18 anni, con istruzione di primo ciclo e in possesso di un libretto subacqueo, minimo di primo livello.
La scuola OTS sarà articolata in più moduli con lezioni teoriche e pratiche, per fornire ai giovani allievi un bagaglio di conoscenze e competenze come futuri operatori tecnico subacquei di alto livello, in grado di inserirsi rapidamente nel mercato del lavoro internazionale. Il titolo acquisito sarà utile per la iscrizione alla Capitaneria di Porto, ai sensi della DM della marina Mercantile del 13.1.1979.
Il corso per piloti ROV, invece, permette ai giovani di entrare nel mondo della robotica sottomarina. I robot oggi svolgono un ruolo essenziale nelle operazioni in alto fondale, nelle acque inquinate o pericolose. Questi robot permettono azioni fino a pochi anni fa impensabili e per questo è necessario un personale adeguato e perfettamente formato.
Al corso potranno iscriversi sei allievi che, dopo due settimane di formazione ad altissimo livello, saranno in grado di pilotare qualsiasi tipo di ROV.
  Approvato dalla redazione  Martedì, 25 novembre 2008 ore 20,11 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  EDTC European Diving tecnology Committee
immagine di repertorio

Ravenna - Venerdi 19 settembre presso la sala della Camera di Commercio, si è tenuta l'assemblea annuale di European Diving Tecgnology Committee. Oltre 50 sono stati i delegati in rappresentanza di 15 nazioni europee ed osservatori internazionali. Importante ruolo è svolto dall’AISI, Associazione Imprese Subacquee Italiane. AISI rappresenta in EDTC le aziende italiane che operano nel settore dei lavori subacquei industriali. A guidare la delegazione italiana è stato il presidente Adolfo Magrin, con il vicepresidente Enrico Buffa ed il segretario Giovanni Esentato. Le istituzioni sono state rappresentate da Ennio Aquilini e Sergio Gambi del Ministero degli Interni, rispettivamente responsabile nazionale del Dipartimento Sommozzatori Vigili del Fuoco e responsabile del Nucleo sommozzatori di Ravenna. Il dott. Pasquale Longobardi, direttore sanitario del Centro Iperbarico di Ravenna, in quanto membro del consiglio direttivo dell’EDTC. E' stato presente il direttore di Federpesca – organismo della Confindustria – Luigi Giannini. organismo della Confindustria della quale AISI è membro. Hanno portato il loro contributo l'assessore provinciale alla formazione professionale Germano Savorani, il vicesindaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi, il Segretario Generale della Camera di Commercio di Ravenna Paola Morici, l'on. Gabriele Albonetti, il sen. Andrea Marcucci, il vice presidente dell’ OMC di Ravenna (Offshore Mediterranean Conference) Franco Nanni, il presidente dell’API di Ravenna, Renzo Righini e il segretario generale di API, Mauro Basurto. Il meeting 2008 EDTC è stato un importante evento, quindi, per rappresentare il ruolo che AISI svolge in Italia a favore della sicurezza sul lavoro, sulla diffusione delle linee guida IMCA nel mondo del lavoro subacqueo. In questo contesto, ispirandosi alla profonda esperienza delle imprese nel settore dei lavori subacquei, ed ispirandosi alle linee guida HSE (Health Safety Executive) ed IMCA (International Marine Contractor Association), AISI ha realizzato le “Linee Guida per il Lavoro Subacqueo”. Grazie all’attività d’informazione le autorità governative stanno prendendo coscienza dei problemi sulla sicurezza dei lavoratori subacquei. La segreteria della Presidenza della Repubblica, il presidente della Camera, Gianfranco Fini, hanno sollecitato gli organi parlamentari ad attivarsi per colmare una grave lacuna legislativa, tutta italiana. Ed intanto più volte AISI ha invitato sia le istituzioni italiane che le istituzioni europee al riconoscimento delle linee guida pubblicate da AISI e che sono adottate da tutte le aziende che aderiscono ad AISI e da gran parte delle aziende che non aderiscono. Difatti AISI, in collaborazione con UNI (ente di Unificazione Normativa italiano), sta realizzando la norma nazionale di buona pratica, già condivisa ed operativa in tutte le aziende e strumento di consultazione anche per organismi istituzionali di Stato oltre quelle che ognuno ha per la propria specificità di attività subacquea professionale. Al progetto partecipano le più importanti aziende italiane e rappresentanti di organi istituzionali, università, centri di ricerca scientifica, istituti assicurativi, costruttori di impianti iperbarici. Un lavoro di coordinamento fra le varie realtà che coinvolge anche la formazione professionale.
  Approvato dalla redazione  Mercoledì, 22 ottobre 2008 ore 23,10 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  STAGE HELICOPTER ESCAPE BY DAVID ELLIOTT
nell'immagine un "passeggero" esce dall'acqua durante una esercitazione "helo dunker".


Denominato "helo dunker" in ambiente NATO, l'esercitazione di fuoriuscita da un elicottero che cade in mare è parte integrante anche dell'addestramento dei professionisti subacquei OTS. E' infatti in elicottero che raggiungono le piattaforme e l'ipotesi di una caduta in mare è assolutamente realistica. Trovarsi in mare improvvisamente, magari capovolti ed imbragati da una cintura di sicurezza non è semplice, molte volte il panico ci uccide, quando potremmo invece salvarci. Seguire dal vivo una esercitazione "Helo dunker", faceva parte dei programmi della redazione di IR MARE poco prima del "crack".


Questo il testo dell'annuncio:
Centro di Formazione Offshore di Ravenna in collaborazione con AISI organizza per il giorno 14 ottobre alle ore 9.30 presso la sede CFO in via Bonvicini a Mezzano di Ravenna uno stage sugli aspetti relativi al Diving Rescue in ambito professionale ed in particolare alle fasi del “Helicopter Escape” e aspetti medici relativi al Commercial Diving. Relatore il professore emerito dott. Prof. David Elliott. Presenzierà il dr Pasquale Longobardi, direttore del centro iperbarico di Ravenna. L’evento riveste particolare importanza per l’aggiornamento delle informazioni relative alla gestione delle emergenze in mare è rivolto ad operatori subacquei,supervisor, superintendent, addetti alla sicurezza aziendale.
L’adesione è a numero chiuso fino al raggiungimento di 25 persone. E’ gratuita e ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione...



  Approvato dalla redazione  Venerdì, 10 ottobre 2008 ore 21,10 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale

  SFIORATO IL DRAMMA IN CINA
Pericoli ed incidenti sono sempre in agguato per chi opera in ambiente ostile, in Cina è stata una nave a posizionamento dinamico a tradire i nostri sub della CNS. L'incapacità del tecnico addetto al mantenimento del posizionamento, di mantenere sotto controllo la situazione ha fatto il resto. Ecco che cosa ci scrive MARCO SARDINI DIVING SUPERVISOR CNS:
Prima che il tam tam mediatico mandi in giro versioni non corrispondenti alla realtà riguardo quello che è veramente successo durante il cantiere CNS South china Wenchang project sul DP Vessel Hai yang shi you 299 vorrei dare a gli utenti e colleghi di questo forum la versione veritiera di ciò che è avvenuto.
il giorno 27 agosto 2008 durante l'immersione n°256 con la campana a fondo ed il diver alla profondità di 123 mt il DP vessel perdeva improvvisamete la posizione percorrendo in linea d'aria quasi 500 mt in 3 minuti portandosi a traino campana e sommozzatore, fortunatamente non c'è stato nessun ostacolo durante la perdita di posizione ,perchè altrimenti le conseguenze sarebbero state disastrose. alla luce dei fatti quello che è successo non è imputabile ne al capocantiere e ne ai diving supervisor in quanto non c'erano stati precedenti segnali di un imminente anomalia nel sistema di posizionamento durante le prime 5 immersioni sul suddetto vessel.
CONCLUSIONI
Dopo incidente il team in saturazione è stato portato alla quota di fondo per 24 ore per prevenire eventuali embolie alla coppia di divers coinvolta nell'incidente, nel frattempo il capocantiere tramite la CNS ha contattato il medico specialista iperbarico in Italia per le terapie preventive.
  Approvato dalla redazione  Mercoledì, 01 ottobre 2008 ore 22,10 (Leggi Tutto... | )  Argomento:Offshore e subacquea professionale
  
  Relitti Inseriti
Ultimi 10 Relitti Inseriti

Gabriele Secondo (da verificare)

VAS

Hamada (ex Avocet, Samarah, Afroditi H.)

Vrmac

Cedar Price

Sconosciuto (vaporetto)

Sconosciuto (Bettolina Reggio Calabria)

Gino Scardigli

Catalina NI 9 Q

Selene Ara



Tutti i Relitti
  Articoli Vecchi
Venerdì, 04 luglio
· CINQUEMILIONISETTECENTOMILA EURO E PERDE ANCORA
Mercoledì, 18 giugno
· PRECISAZIONE DOVUTA
Domenica, 15 giugno
· REVOLUCION O MUERTE
Mercoledì, 11 giugno
· IO IL GATTO TU LA VOLPE E SIAMO IN SOCIETA'
Lunedì, 05 maggio
· LA BOMBA ECOLOGICA
Giovedì, 01 maggio
· LA ''BONIFICA'' DELLA HAVEN
Sabato, 19 aprile
· CERTIFICATA I.M.C.A. LA C.N.S. DI AVENZA
Venerdì, 21 marzo
· UNA NUOVA DIDATTICA PROFESSIONALE IN ITALIA
Lunedì, 03 marzo
· I HAVE A DREAM
Sabato, 09 febbraio
· DATE IL VOSTRO VOTO
Venerdì, 25 gennaio
· VERSO LA LEGGE DELLA SUBACQUEA INDUSTRIALE
Domenica, 13 gennaio
· LA SICUREZZA OTS IN TELEVISIONE
Mercoledì, 28 novembre
· AAA OTS CERCASI
Domenica, 21 ottobre
· C'E' UN FUTURO PER GLI OTS
Lunedì, 10 settembre
· OTS: ATTENZIONE ALLE CHIMERE
Martedì, 05 giugno
· LE GRAZIE DI P. VENERE - I PALOMBARI RITORNANO
Martedì, 15 agosto
· ADOLFO MAGRIN RIELETTO PRESIDENTE AISI
Domenica, 30 aprile
· IL PROFESSIONISMO OGGI
Giovedì, 20 aprile
· GLI OPERATORI IPERBARICI
Lunedì, 26 dicembre
· HIDROLAB – LERICI, UNA REALTA’ SOMMERSA

Articoli Vecchi
  Tutti Gli Articoli
· Tutti Gli Articoli

www.marescoop.com
The Daily News of the Sea - Il Quotidiano del Mare
Publisher & Editor: Marcello Toja
Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.206 Secondi. -